22 DICEMBRE 2020

3Tre Madonna di
Campiglio

RICERCA PER LOCALITA'
Scegli la data di arrivo Scegli la data di partenza

La 3Tre come un “talent show”: Noel e Vinatzer a caccia del sì

Cerca eventi

martedì 7 gennaio 2020

Una platea di giganti – Tomba, Girardelli, Rocca, Kostelic, Gros, Brechu, Edalini – sarà giudice dell’esibizione dei due talenti emergenti dello slalom in cerca di una definitiva consacrazione. Domani a Campiglio, l'Italia sogna una grande notte 14 anni dopo

 

C’è aria di novità e di cambiamento nella Coppa del Mondo di Sci Alpino. Nell’era, appena iniziata del dopo-Hirscher, il fenomeno austriaco che ha chiuso con l’ottava Coppa del Mondo una carriera fenomenale, non si vede ancora un nuovo dominatore all’orizzonte, e nel Circo Bianco c’è la sensazione che una nuova rivoluzione sia alle porte.

 

È in questo clima, incerto ed entusiasmante, che gli atleti si avvicinano al cancelletto di uno degli slalom più attesi dell’anno, l’unico in territorio italiano. La 66a edizione della 3Tre, in programma domani, Mercoledì 8 Gennaio, sotto i riflettori del Canalone Miramonti (1a manche 17.45, 2a manche 20.45), porta con sé il fascino della sua lunga e prestigiosa storia, fatta di grandi imprese di altrettanto grandi campioni che – spesso – proprio sul Canalone Miramonti si sono imposti alle luci della ribalta.

 

Basti pensare ad Ingemar Stenmark, che a Campiglio vinse la prima di 87 gare, al giovanissimo Piero Gros che in Trentino si prese il suo secondo successo all’età di 18 anni, annunciando anni di grandi soddisfazioni azzurre, ad Alberto Tomba, che alla 3Tre si prese il terzo centro del magico “filotto” che nel 1987 lo elevò da giovane emergente a gigante dello sci mondiale.

 

A Madonna di Campiglio difficilmente si vince per caso, e domani due giovani di enorme talento – Clement Noel, 22 anni, ed Alex Vinatzer, 20 – proveranno ad iscriversi al club dei grandi. È un destino parallelo quello del francese e dell’italiano, primo e secondo ai Mondiali Giovanili del 2018, primo e terzo nell’ultimo slalom di Coppa, a Zagabria, da sempre paragonati per via di una tecnica che in molti indicano già come l’evoluzione dello slalom. Longilinei, potenti ma soprattutto capaci di una sciata diretta, essenziale e di grandissima fluidità.

 

Sono loro i protagonisti più attesi della 3Tre della nouvelle vague, le grandi promesse dello sci al cospetto di sette vincitori che la 3Tre ha consacrato e che saranno nel parterre a studiare il presente ed il futuro dello slalom: Alberto Tomba, Marc Girardelli, Ivica Kostelic, Henri Brechu, Ivano Edalini, Piero Gros e Giorgio Rocca, ultimo in ordine di tempo ad aver fatto sventolare il tricolore sul Canalone Miramonti (2005). Nell’epoca dei “talent show”, saranno loro i giudici più autorevoli – di Maglia Fulmine vestiti - per i due giovanotti a caccia del loro primo “sì” a Madonna di Campiglio, con il pubblico della 3Tre pronto a spingere a valle il nuovo talento venuto dalla Val Gardena, che in Italia sogna anche la prima vittoria nel massimo circuito.

 

Poi, naturalmente, ci sono gli altri, a cominciare da Henrik Kristoffersen, che a Campiglio ha già vinto due volte, e Alexis Pinturault, due di coloro che ambiscono al podio di Hirscher, ma che dell’austriaco non hanno dimostrato – fino ad oggi – la solidità e continuità di rendimento. Il campione in carica Daniel Yule spera in un’altra notte da sogno, gli esperti italiani Gross, Moelgg e Razzoli vogliono l’acuto in casa che manca al loro prestigioso curriculum.

 

La Classica di Campiglio è iniziata già nella serata di oggi, Martedì 7 Gennaio, con il sorteggio dei pettorali e la prestigiosa serata di Gala al Salone Hofer, dove tre leggende come Marc Girardelli, Ivica Kostelic e Henri Brechu avranno l’onore di vestire la Maglia Fulmine per i loro successi alla 3Tre, e riceveranno l’applauso del pubblico insieme a Tomba, Rocca, Gros ed Edalini. Leggende dello sci, ma anche tanti personaggi dello sport e non solo, a cominciare dal motociclista ed ambassador Trentino Marco Melandri e dal mezzofondista Yenan Crippa.

 

Il sole intanto continua a splendere su Madonna di Campiglio, con temperature ideali sia per chi si sta godendo lo sci nel comprensorio, sia per il team del direttore di pista Adriano Alimonta, al lavoro per rifinire un Canalone Miramonti che appare in condizioni impeccabili. Il terreno perfetto per cercare una grande impresa – sperando che Alex Vinatzer, destinato al pettorale numero 17, non sia scaramantico.

 

Il programma della 3Tre 2020 per la serata di Mercoledì 8 Gennaio prevede la prima manche alle ore 17.45 e la seconda a partire dalle ore 20.45, con il “3Tre Hour” nell’intervallo fra le due prove in Piazza Sissi e ancora intrattenimento e musica nel “3Tre Party Night”. La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito.

contatti

Ufficio Comitato 3Tre

+39 0465 44 75 01
  

ISCRIZIONE NEWSLETTER