22 Dicembre 2018

3Tre Madonna di
Campiglio

RICERCA PER LOCALITA'
Scegli la data di arrivo Scegli la data di partenza

Un debutto da Coppa del Mondo per il 3Tre on Tour a Forte dei Marmi

Cerca eventi

domenica 9 settembre 2018

La “Sfera di Cristallo” della Coppa del Mondo FIS è stata fra le grandi attrazioni del Premio Vitalini, che ha ospitato la prima tappa del 3Tre on Tour 2018

Dalle Dolomiti di Brenta al mare della Versilia, all’ombra delle Alpi Apuane. Sabato 8 Settembre a Villa Bertelli, Forte dei Marmi ha dato il benvenuto al mondo degli sport invernali in occasione del 3° Premio Vitalini, che ha rappresentato anche la prima fermata del 3Tre on Tour 2018 - il tour promozionale della classica dello slalom di Coppa del Mondo di Madonna di Campiglio, che vivrà Sabato 22 Dicembre 2018 la sua 65a edizione.

 

La 3Tre ha rappresentato uno dei contenuti di una serata ricchissima, nella quale storia e attualità si sono alternati nel segno dello sci. Tanti i premiati dell’evento promosso da Vitalini Ski Wear, marchio fondato dall’ex azzurro Pietro Vitalini, che sono stati omaggiati con un trofeo in tonalite, disegnato da Pedretti Graniti. Un monolite di tonalite è presente anche nel substrato roccioso del Canalone Miramonti, a simboleggiare il legame tra Vitalini, Madonna di Campiglio e il suo territorio. L'ex discesista valtellinese è infatti partner del Comitato 3Tre nell’organizzazione della CombiRace, la gara dedicata ai giovanissimi che anche quest’anno si svolgerà a Madonna di Campiglio nella mattinata del 22 Dicembre, poche ore prima dell’evento clou dell’inverno campigliano.

Bruno Murzi, Sindaco di Forte dei Marmi, ha fatto gli onori di casa, esprimendo apprezzamento per Madonna di Campiglio e le Dolomiti di Brenta, in una serata che si è aperta nel segno di Zeno Colò, straordinario campione partito dall’Abetone per conquistare i più grandi traguardi dello sci, ricordato dai suoi nipoti nella sua natura di uomo introverso, ruvido, ma di straordinaria generosità. Ai ricordi di Zeno e dei suoi storici successi (in discesa e slalom) nella prima edizione della 3Tre datata 1950 si è agganciato il racconto di Paolo Luconi Bisti, lo storico della 3Tre, che ha disegnato un affascinante slalom nel tempo dagli esordi fino ai giorni nostri, e ai recenti successi di Henrik Kristoffersen e Marcel Hirscher.

 

Il Presidente della 3Tre Lorenzo Conci ha presentato i temi dell’edizione numero 65 della 3Tre, ancora una volta sotto i riflettori del Canalone Miramonti, e ancora una volta confermata nel calendario di Coppa del Mondo FIS: “Una ‘novità’ che è ormai realtà di qualche anno, ma che per noi rimane la più importante”, come sottolineato da Conci, destinatario del Premio Vitalini e omaggiato dal Comune di Forte dei Marmi con un volume ed una medaglia.

 

A fianco dell’evento principale, che quest’anno vedrà anticipati gli orari (1a manche 15.45, 2a manche 18.45) per via di concomitanze in un sabato ricco di appuntamenti sportivi, Conci ha voluto ricordare proprio la CombiRace, che sempre più seguito e partecipazione ha ottenuto dal momento del suo lancio nel 2016. “Il nostro sport, ed in generale il mondo del turismo e dello sport invernale, ha bisogno di nuovi appassionati, praticanti e tesserati - tutte componenti in calo negli ultimi anni. Noi cerchiamo di renderci parte attiva in questa missione, e lo facciamo promuovendo la nostra gara in tutta Italia, coinvolgendo gli sci club e anche con l’organizzazione di un evento come la CombiRace, una gara in cui la competizione non è il tema principe, e che offre a tanti ragazzi la possibilità di confrontarsi e divertirsi, e al tempo stesso vivere in prima persona, nella stessa giornata, un’esperienza come quella della 3Tre.

 

Mattatori della serata sono stati poi gli ex azzurri dell’Italjet - Kristian Ghedina, Peter Runggaldier, Werner Perathoner, Luca Cattaneo, Alessandro Fattori e, naturalmente, Pietro Vitalini, accompagnati dal loro tecnico di allora, Alberto Ghezzi. Fra i tanti aneddoti di una squadra che ha saputo realmente essere tale, in controtendenza rispetto al tradizionale “individualismo” dello sci, Vitalini ha rivolto un pensiero anche alla 3Tre: “Per me i pali stretti sono sempre stati indigesti, e non sono molti gli specialisti delle discipline veloci che possono cimentarsi sul Canalone Miramonti. Tuttavia, il fascino della gara di Madonna di Campiglio è indiscutibile, è una delle eccellenze del nostro sci.

 

Altra protagonista del Premio Vitalini è stata la Sfera di Cristallo, il trofeo originale della Coppa del Mondo FIS, tornata a viaggiare insieme al comitato nella prima tappa del 3Tre on Tour. Un simbolo irresistibile per gli appassionati della neve, e che tornerà a mostrarsi nella prossima fermata del Tour il 20 Ottobre, ancora una volta lontano dai “classici” monti dello sport invernale: ad accogliere la 3Tre per la prima volta sarà, infatti, Palermo.

contatti

Ufficio Comitato 3Tre

+39 0465 44 75 01
  

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Iscrivimi