22 Dicembre 2018

3Tre Madonna di
Campiglio

RICERCA PER LOCALITA'
Scegli la data di arrivo Scegli la data di partenza

3-Tre Madonna di Campiglio

Cerca eventi

  • mercoledì 17 luglio 2019

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre già in cantiere: appuntamento per l’8 gennaio

    La 3Tre già in cantiere: appuntamento per l’8 gennaio

    A poco meno di sei mesi dallo svolgimento della 66.sima edizione della 3Tre – quest’anno programmata nell’insolita data di mercoledì 8 gennaio 2020 - la FIS ha effettuato la consueta ispezione a Madonna di Campiglio per un completo briefing tecnico con il Comitato Organizzatore presieduto da Lorenzo Conci. Presenti per la FIS, Markus Waldner (Chief Race Director della Coppa del Mondo maschile di sci alpino) ed Emmanuel Couder (Race Director e Coordinatore Coppa del Mondo maschile). Ad accogliere la delegazione internazionale anche Tullio Serafini, neo Presidente della APT Campiglio Dolomiti.


    “Quest’anno affrontiamo una nuova esperienza, la collocazione in gennaio pone la 3Tre nel mese delle grandi classiche dello slalom – ha spiegato Markus Waldner  un posto che Campiglio può occupare a pieno titolo. Certo, ci sarà qualche difficoltà in più dovuta al periodo post-natalizio, ma siamo certi che la risposta del pubblico sarà importante come sempre. Crediamo che anche da questo punto di vista la 3Tre rappresenti un esempio per come ha saputo coinvolgere i veri appassionati dello sci, non sempre questo avviene nei grandi appuntamenti. Noi come FISvogliamo eventi con più entusiasmo e meno alcol”.

    Pochi i cambiamenti sul Canalone Miramonti, che i tecnici della FIS hanno visionato con il responsabile della pista Adriano Alimonta. “Pensiamo solo a qualche piccolo ritocco sia nella parte alta che nel finale, con l’unico obbiettivo di rendere la gara ancora più tecnica ed emozionante”, ha spiegato Emmanuel Couder. In questa stagione la gara ripropone gli orari tradizionali, prima manche alle 17,45 e seconda alle 20,45. Il quartier generale della manifestazione verrà spostato al PalaCampiglio, mentre il centro stampa rimarrà alla Sala della Cultura.

    “Una riunione molto serena a positiva – ha detto Lorenzo Conci, Presidente del Comitato Organizzatore, al termine del sopralluogo – con gli amici della FIS la sintonia è sempre perfetta. In questa stagione abbiamo una data un po’ più difficile ma saremo capaci comunque di suscitare grande interesse anche grazie all’impegno promozionale del 3TreOnTour che partirà a metà settembre e quest’anno toccherà anche alcune prestigiose sedi internazionali”.

  • mercoledì 13 febbraio 2019

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Coppa del Mondo 2019/2020: 3Tre in calendario l’8 Gennaio 2020

    Coppa del Mondo 2019/2020: 3Tre in calendario l’8 Gennaio 2020

    La nuova data è stata ufficializzata al Consiglio FIS tenutosi ad Are (Svezia) in occasione dei Campionati del Mondo 

    Il Consiglio FIS, riunitosi Mercoledì 13 Febbraio ad Are (Svezia) in occasione dei Campionati del Mondo di Sci Alpino, ha ufficializzato che la 66a edizione della 3Tre di Madonna di Campiglio, valida per l’edizione 2019/2020 della Coppa del Mondo FIS, si terrà nella giornata di Mercoledì 8 Gennaio 2020.

    Lo slalom notturno del Canalone Miramonti si disputerà quindi nel mese di Gennaio, dopo aver occupato nelle ultime cinque edizioni (dal 2014 al 2018) la data pre-natalizia del 22 Dicembre, quest’anno indisponibile per contingenze di calendario. La decisione della FIS supera l’iniziale collocazione della 3Tre nel calendario 2019/2020, prevista per il 30 Dicembre.

     

    Siamo contenti della decisione della FIS di spostare l’edizione 2019/2020 della 3Tre all’8 Gennaio,” ha dichiarato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci. “Quest’anno la nostra consueta data del 22 Dicembre non è disponibile per via della concomitanza con il weekend di Val Gardena e Alta Badia, e la collocazione del 30 Dicembre implicava grandi difficoltà sul piano logistico e organizzativo. Il 30 Dicembre la località non avrebbe potuto dare il massimo per la 3Tre e la Coppa del Mondo: adesso possiamo focalizzarci con maggiore serenità e confidenza sulla data dell’8 Gennaio 2020, quando puntiamo ad offrire un nuovo grande spettacolo dal punto di vista tecnico e sportivo.

     

    Dalla stagione 2020-2021, la 3Tre tornerà ad acquisire la consueta posizione in calendario: sono infatti già in programma le successive due edizioni per il 22 Dicembre 2020 ed il 22 Dicembre 2021.

  • sabato 22 dicembre 2018

    , ore 01:45

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La porta stregata consegna la 3Tre allo svizzero Yule

    La porta stregata consegna la 3Tre allo svizzero Yule

    La maledizione del “3” scompiglia la notte di uno slalom incredibile regalando emozioni a ripetizione ai 19000 spettatori sul Canalone Miramonti. Lo svizzero Daniel Yule vince la sua prima gara di Coppa del Mondo nello slalom di Campiglio in una seconda manche (tracciata proprio dall’allenatore elvetico Matteo Joris) da thrilling. Dietro di lui due austriaci, ma non il grande Marcel Hirscher: il secondo posto di Marco Schwarz e il terzo di Michael Matt non compensano la grande delusione dell’uomo che non sbaglia mai ma che stavolta ha sbagliato, eccome.

     

    Voleva la terza vittoria a Campiglio, Hirscher, ed invece la seconda manche ha sgretolato il suo piano all’altezza della terza porta, dove molti altri hanno trovato lo stesso destino. Tra questi, un paio di minuti prima di Hirscher, il norvegese Henrik Kristofferson era evaporato nello stesso identico punto: anche lui deve rinviare all’anno prossimo il sogno del tris a Campiglio.


    Una sorta di effetto-domino. Gli statistici non ricordano in tempi recenti uno slalom in cui né Hirscher né Kristofferson siano arrivati in fondo e già questo la dice lunga sull’imprevedibile esito della 65.sima classica trentina.

     

    "Incredibile – esclama il vincitore Yule – io già stavo esultando per un posto sul podio, mai avrei pensato che potesse verificarsi un colpo di scena di questa portata”. Un svizzero sul gradino più alto del podio in una prova di Coppa del Mondo tra i pali stretti non si vedeva dal 2007 (Marc Gini a Reiteralm).


    Ma le sorprese vengono anche dal basso, non solo dai “boss” del circo bianco. La pista perfetta del Canalone Miramonti – confermatasi un’eccellenza a livello mondiale, grazie alla professionalità di chi la prepara – ha consentito a molti atleti partiti con un pettorale alto nella prima manche di trovare un posto nei primi trenta. Tra questi un superlativo Giuliano Razzoli, il campione olimpico di Vancouver 2010 a Campiglio rinasce dopo tre anni di calvario che lo avevano portato vicino al ritiro. Partito con il pettorale 69, l’azzurro ha chiuso al quinto posto e nel dopo gara è sembrato commosso: “Risalire dopo un periodo così difficile è stato una fatica improba, ma questo risultato mi ripaga di tutti i sacrifici che ho fatto”.

     

    Bravi nel complesso gli azzurri con cinque qualificati alla seconda manche e Manfred Moelgg ottimo sesto, proprio a pochi centesimi da Razzoli. Il giovanissimo Alex Vinatzer, che nella prima manche era stato sorprendentemente ottavo e migliore degli italiani, ha sciupato tutto nella seconda uscendo anche lui dalla porta stregata. Pochi rimpianti viceversa per uno Stefano Gross lontano dalla forma ideale, positiva invece la prova di Simon Maurberger.

  • sabato 22 dicembre 2018

    , ore 00:15

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Nel duello Hirscher-Kristoffersen spunta la stella Vinatzer

    Nel duello Hirscher-Kristoffersen spunta la stella Vinatzer

    Madonna di Campiglio ha accolto la prima manche della 65.sima 3TreAudi FIS World Cup Slalom con una fantastica giornata di sole. La prima manche disputata alle 15:45 CET ha così offerto uno colpo d’occhio completamente diverso in attesa del suggestivo scenario notturno con il Canalone Miramonti illuminato a giorno quando la seconda manche avrà svolgimento alle 18:45 CET.

     

    La prima metà gara del più antico evento italiano nella Coppa del Mondo di sci alpino è andata secondo copione con un duello serrato tra l’austriaco Marcel Hirscher (miglior tempo, 47.83) e il norvegese Henrik Kristoffersen (+0.14). Un altro austriaco, Marco Schwarz (già sul podio a Campiglio nel 2015) ha ottenuto il terzo tempo, davanti allo svizzero Daniel Yule.

     

    Ma le vera sorprese sono italiane: il giovane Alex Vinatzer partito con il pettorale 35 è stato sorprendentemente il miglior azzurro (48.90). Decimo il Campione Olimpico di Vancouver Giuliano Razzoli, scattato con il numero 69, davanti a Manfred Moelgg undicesimo. In ritardo Stefano Gross (alla sua centesima presenza in Coppa del Mondo) che ha pagato il ritardo di condizione dopo il recente infortunio. Simon Maurberger, ventiseiesimo, completa il gruppo di azzurri qualificati alla seconda manche.

     

    PRIMA MANCHE: 1. Marcel Hirscher (AUT) 47.83; 2. Henrik Kristoffersen (NOR) 47.97; 3. Marco Schwarz (AUT) 48.15; 4. Daniel Yule (SUI) 48.49; 5. Loic Meillard (SUI) 48.69; 8. Alex Vinatzer (ITA) 48.90; 10. Giuliano Razzoli (ITA) 48.05; 11. Manfred Moelgg (ITA) 49.04; 24. Stefano Gross (ITA) 49.44; 26. Simon Maurberger (ITA) 49.47.

  • sabato 22 dicembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La Maglia Fulmine 60 anni dopo: 3Tre festeggia Paride Milianti

    La Maglia Fulmine 60 anni dopo: 3Tre festeggia Paride Milianti

    In vista dello slalom notturno di Coppa del Mondo, l’ex sciatore abetonese, che conquistò nel 1961/62 la Maglia Fulmine della Combinata 3Tre (conquistando anche il gigante), è tornato ad indossare il simbolo reintrodotto dal Comitato 3Tre in collaborazione con Falconeri, nella serata di benvenuto al Salone Hofer di Venerdì 21 Dicembre

    Il prestigioso Salone Hofer di Madonna di Campiglio ha ospitato come da tradizione la serata di benvenuto della 3Tre, lo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS in programma quest’oggi, sabato 22 dicembre sul Canalone Miramonti - prima manche 15.45, seconda manche 18.45. Ancora una volta, occhi puntati sulla Maglia Fulmine, la storica divisa rilanciata e reintrodotta dal Comitato 3Tre in collaborazione con Falconeri.

    Oltre ai tre vincitori della classica campigliana già omaggiati con l’iconica divisa - Piero Gros, Ivano Edalini e Giorgio Rocca - la serata ha visto tra i protagonisti un altro storico vincitore della 3Tre, Paride Milianti, che quasi 60 anni fa riuscì a conquistare la Maglia Fulmine “originale”. Correva l’anno 1962 e la 3Tre era giunta alla sua 13a edizione facendo leva sul formato delle “Tre gare in Trentino”. Discesa libera e slalom si disputarono sul versante Pancugolo, mentre la pista Spinale ospitò il gigante. Il risultato della Classifica Combinata - la graduatoria che storicamente metteva in palio la Maglia Fulmine – ha visto l’abetonese Milianti primo davanti all’austriaco Hias Leitner e al connazionale Bruno Alberti.

    Emozioni di un’epoca pioneristica dello sci alpino rivissute ieri al Salone Hofer, dove il Comitato 3Tre rappresentato dal Presidente Lorenzo Conci ha voluto rendere omaggio a un altro grande abetonese della storia dello sci, Zeno Colò, vincitore della primissima edizione della 3Tre nel lontano 1950.

    Nel novembre scorso, la 3Tre aveva già reso omaggio a Colò e Milianti all’Abetone, facendo visita prima alla casa dell’indimenticato campione toscano e poi incontrando Milianti assieme ai responsabili dello storico Sci Club Abetone.

    Dalle emozioni del passato alle vibrazioni del presente: è arrivato il grande giorno dello slalom notturno di Coppa del Mondo. Il programma prevede la prima manche alle ore 15.45 e la seconda a partire dalle ore 18.45, con “Music & Fun” in compagnia di Andrea&Michele da Radio Deejay e 3Tre Power Band in Piazza Sissi oltre alla Fiaccolata con le Truppe Alpine e la Fanfara della Brigata Alpina Julia presso la Pista Belvedere nell’intervallo fra le due prove, e ancora divertimento e musica nel “3Tre Party” della serata.

  • venerdì 21 dicembre 2018

    , ore 00:15

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Pettorali: a Michael Matt il numero 1. Kristoffersen #5, Hirscher #6

    Pettorali: a Michael Matt il numero 1. Kristoffersen #5, Hirscher #6

    Il sorteggio dei pettorali della 65a 3Tre, lo slalom notturno di Madonna di Campiglio in programma domani, sabato 22 dicembre (prima manche 15.45, seconda manche 18.45), ha sorriso all’austriaco Michael Matt, fratello minore di Mario, vincitore sul Canalone Miramonti nel 2000.

     

    A seguire, toccherà all’esperto svedese Andre Myhrer scattare dal cancelletto di partenza, mentre i due favoriti della vigilia, il norvegese Henrik Kristoffersen e il campione uscente Marcel Hirscher, prenderanno il via rispettivamente coi numeri 5 e 6.


    L’elvetico Loic Meillard aprirà il secondo gruppo di merito con il pettorale 8, mentre i primi due italiani, Manfred Moelgg e Stefano Gross, partiranno uno dopo l’altro coi numeri 11 e 12. Pettorale 14 per il tedesco Felix Neureuther, mentre chiuderà il secondo gruppo l’austriaco Manuel Feller.

     

    Tracceranno le due manches Mike Pircher (Austria) e Matteo Joris (Svizzera).

     

    ORDINE DI PARTENZA TOP-15: 1. Matt, 2. Myhrer, 3. Foss-Solevaag, 4. Yule, 5. Kristoffersen, 6. Hirscher, 7. Zenhaeusern, 8. Meillard, 9. Pinturault, 10. Aerni, 11. Moelgg, 12. Gross, 13. Schwarz, 14. Neureuther, 15. Feller.

  • venerdì 21 dicembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    A Campiglio Hirscher vs. Kristoffersen, per il tris e per la storia

    A Campiglio Hirscher vs. Kristoffersen, per il tris e per la storia

    Sabato 22 dicembre, in diretta TV mondovisione sotto le luci del Canalone Miramonti, i due campioni puntano alla loro terza vittoria alla 3Tre per eguagliare Alberto Tomba e indossare la gloriosa “Maglia Fulmine”. Atteso un pubblico da record, annunciata la presenza del Vice-Premier Matteo Salvini

    La 3Tre taglia il traguardo delle 65 edizioni, ma il tempo per lo “slalom d’Italia” sembra essersi fermato. L’elisir dell’eterna giovinezza risiede nel Trentino degli sport invernali, precisamente a Madonna di Campiglio, all’ombra delle Dolomiti di Brenta. Lo dice la storia, fatta di campioni senza tempo - Gustav Thoeni, Ingemar Stenmark, Alberto Tomba - lo racconta un affascinante presente, caratterizzato dallo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS, in programma sabato 22 dicembre sul leggendario Canalone Miramonti - prima manche 15.45, seconda manche 18.45.

    La grande classica italiana di Coppa del Mondo FIS, unico slalom italiano del “circus” maschile, si prepara per un altro appassionante showdown. In Val Rendena, la Coppa è di casa sin dalla prima edizione: la 3Tre è infatti la competizione di sci alpino più antica d’Italia. Il boato del Miramonti, che si prepara a ricevere l’abbraccio di una cornice di pubblico con pochi eguali, farà il resto. Annunciata anche la presenza del Vice-Premier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, appassionato di sci alpino e assiduo frequentatore della 3Tre.

    Quest’anno, per gli assi dei “rapid gates” ci sarà un’ulteriore motivazione: la 3Tre metterà nuovamente in palio la “Maglia Fulmine”, un simbolo che torna da un passato glorioso, da quegli anni ’50 nei quali 3Tre significava “3 gare in TREntino”, e in cui il primo in classifica indossava una maglia, gialla come quella del leader del Tour de France. La Maglia Fulmine, appunto. Grazie alla collaborazione con Falconeri, il Comitato 3Tre ha realizzato il sogno di riportare in auge un simbolo immortale, che andrà a premiare il campione che salirà sul primo gradino del podio al termine delle due manche.

    Su chi vesta i panni del grande favorito ci sono pochi dubbi. Passano le stagioni, ma Marcel Hirscher nelle sue discipline lascia pochissimo sulla strada, e nel 2017 è riuscito ad imporre il suo sigillo sulla 3Tre cinque anni dopo il 2012, l’anno dello storico ritorno di Campiglio in Coppa del Mondo. Il campione austriaco si è aggiudicato i primi due slalom stagionali, a Levi (Finlandia) e giovedì sulle nevi di casa di Saalbach, e alla 3Tre potrebbe diventare l’unico atleta a raggiungere quota 15 vittorie in Coppa del Mondo in un singolo anno solare.

    Il primo rivale è scontato quanto il favorito: Henrik Kristoffersen ha in comune con Hirscher il numero di successi sul Canalone Miramonti, due, conquistati nel 2015 e nel 2016, quando sembrava maturo per interrompere l’egemonia dell’austriaco. Per entrambi in palio, oltre alla Maglia Fulmine, anche un posto speciale nella storia della 3Tre: alle spalle di Ingemar Stenmark (5 successi), un solo atleta è stato capace di conquistare tre edizioni della 3Tre, ed è Alberto Tomba. Una gran bella compagnia.

    Alle spalle del binomio che domina da anni i rapid gates si muove la folta schiera degli outsider: il primo della lista è il giovane elvetico Loic Meillard, secondo a Saalbach e terzo nella graduatoria di specialità. Il 22enne di Neuchâtel non sarà l’unico atleta della squadra elvetica in grado di inserirsi nella lotta per la vittoria: i connazionali Daniel Yule, Ramon Zenhaeusern e Luca Aerni (secondo l’anno scorso) hanno le carte in regola per insidiare i favoriti della vigilia, e interrompere un digiuno rossocrociato nella disciplina che dura da 109 slalom. Oltre all’asso Hirscher, l’Austria propone altri tre atleti con una concreta possibilità di farsi valere: il fratello d’arte Michael Matt (il maggiore, Mario, dominò la 3Tre 2000), il talento in rampa di lancio Manuel Feller e Marco Schwarz, terzo classificato a Campiglio nel 2015. Riflettori anche sulla squadra francese che punta sulla gioventù di Clement Noel - che l’anno scorso fu l’atleta più giovane a qualificarsi alla seconda manche in Trentino - e l’esperienza di Alexis Pinturault.

     

    Da non sottovalutare, inoltre, la rosa dei veterani, comandata dallo svedese André Myhrer e dal tedesco Felix Neureuther (padrone della 3Tre 2014). Insieme a loro, anche gli italiani. Il trentino di Pozza di Fassa Stefano Gross e l’altoatesino Manfred Moelgg cercheranno di invertire il trend di un 2018/2019 al momento avaro di soddisfazioni per la squadra italiana di slalom speciale, assieme al giovanissimo Alex Vinatzer e al più esperto Giuliano Razzoli, Campione Olimpico di specialità ai Giochi di Vancouver 2010. L’ultimo azzurro a trionfare sul Canalone Miramonti è stato Giorgio Rocca nell’edizione 2005.

     

    L’attesa è palpabile nella “Perla delle Dolomiti”, entrata già da qualche settimana in clima pre-natalizio. Il Canalone Miramonti mostra la sua faccia migliore, in grado di incutere rispetto anche al campione più navigato. Anche per questo, la 3Tre non è una gara come le altre. Madonna di Campiglio è da sempre la casa dei campioni: Colò, Thoeni, Gros, Stenmark, Zurbriggen, Girardelli, Tomba, e ancora Matt, Miller, Kostelic, Rocca, Neureuther, per finire proprio con Kristoffersen e Hirscher, i duellanti delle ultime edizioni.

    In attesa dello spettacolo che offriranno i giganti dei “rapid gates”, i riflettori per la giornata di oggi, venerdì 21 dicembre, sono puntati sullo spettacolare sorteggio dei pettorali. Appuntamento alle ore 19 in Piazza Sissi per “bib draw” che coinvolgerà i primi 15 atleti del ranking mondiale di slalom. L’evento verrà infiammato dalla presenza di alcuni campioni dello sport italiano, a partire dal mezzofondista Yeman Crippa, bronzo europeo nei 10000 m, dall’ex azzurra della velocità Daniela Merighetti e dall’altoatesina Manuela Moelgg, gigantista di eccellente livello ritiratasi nel marzo scorso. Prima del sorteggio, alle 17.30, è previsto il tradizionale momento con il 3Tre Legend, che rappresenterà una vetrina speciale per le grandi firme dello sci, con protagonisti come Barilla, Colmar, Martini e Piz Buin.

    Come sempre per la classica campigliana è previsto un grande spettacolo di pubblico a bordo pista, a cui si uniranno i milioni di telespettatori incollati al teleschermo da tutto il mondo per le due manche. Diretta in Italia su Eurosport e sui canali RAI: collegamento a partire dalle 15.30 su Eurosport 1, RaiSport e RaiSport HD per la prima manche, mentre la seconda discesa verrà trasmessa a partire dalle 18.30 su Eurosport 1, RaiSport e RaiSport HD, con alcune finestre anche su Rai2 a partire dalle 18.45.

    La 65a edizione della 3Tre verrà trasmessa in diretta in tutti i Paesi Europei, in tutto il continente asiatico e negli Stati Uniti. Proprio a Campiglio, la produzione televisiva delle due manche verrà realizzata con la tecnologia 4K-Ultra HD che rappresenta una prima volta assoluta per un appuntamento di Coppa del Mondo FIS. Questa importante innovazione verrà lanciata su Eurosport Russia 4K grazie all’accordo tra Infront Sports & Media, la società che detiene i diritti televisivi della Coppa del Mondo, il Gruppo Euroscena e DBW Communication.

  • giovedì 20 dicembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    3Tre ancora apripista dell'innovazione: la prima volta del 4K-Ultra HD in Coppa del Mondo

    3Tre ancora apripista dell'innovazione: la prima volta del 4K-Ultra HD in Coppa del Mondo

    La 3Tre si conferma un evento all’insegna dell’innovazione. Negli anni recenti, la classica di Madonna di Campiglio è stata regolarmente sede di sperimentazione di nuove soluzioni per il Circo Bianco: ultime della serie, un anno fa, furono l’installazione di una palestra coperta al cancelletto di partenza, e l’introduzione di un tunnel trasparente che conduce alla Starthouse - quest’ultimo confermato anche per l’edizione 2018.

    Sabato 22 dicembre, la produzione televisiva delle due discese della 65a 3Tre (prima manche: 15.45, seconda manche 18.45) sarà realizzata con la tecnologia 4K-Ultra HD: sarà la prima volta in assoluto per una prova di Coppa del Mondo FIS. Questa importante innovazione è stata resa possibile grazie all’accordo tra Infront Sports & Media, la società che detiene i diritti televisivi della Coppa del Mondo, il Gruppo Euroscena e DBW Communication.

     

    La 3Tre sarà trasmessa con la nuova tecnologia su Eurosport Russia 4K, canale speciale di Eurosport abilitato proprio per il formato più avanzato attualmente presente sul mercato (quattro volte lo standard HD e 50 fotogrammi al secondo). Per questo esperimento, lungo il pendio del Canalone Miramonti verranno installate 17 telecamere e 8 chilometri di fibra ottica, con la supervisione di un team di tecnici dedicati.

     

    La 3Tre è diventata in questi anni un laboratorio di innovazione per il mondo dello sci, e noi non possiamo che esserne felici,” commenta il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci. “Siamo orgogliosi che la Federazione Internazionale, un partner importante come Infront e i grandi brand del mondo dello sci pensino alla 3Tre come il contesto ideale per proporre qualcosa di nuovo, e che considerino il nostro comitato un interlocutore in grado di supportare quest’esigenza di innovazione che permea tutto il mondo dello sci e degli sport invernali."

    La 65a 3Tre verrà trasmessa in diretta in tutti i Paesi Europei, in tutto il continente asiatico e negli Stati Uniti. In Italia, l’evento sarà proposto in diretta su Eurosport e sui canali RAI (collegamento a partire dalle 15.30 su Eurosport 1, RaiSport e RaiSport HD per la prima manche, mentre la seconda discesa verrà trasmessa a partire dalle 18.30 su Eurosport 1, RaiSport e RaiSport HD, con alcune finestre anche su Rai2, a partire dalle 18.45).

     

    Il programma della 3Tre 2018 per la serata di sabato 22 dicembre prevede la prima manche alle ore 15.45 e la seconda a partire dalle ore 18.45, con “Music & Fun” in compagnia di Andrea&Michele da Radio Deejay e 3Tre Power Band in Piazza Sissi oltre alla Fiaccolata con le Truppe Alpine e la Fanfara della Brigata Alpina Julia presso la Pista Belvedere nell’intervallo fra le due prove, e ancora divertimento e musica nel “3Tre Party” della serata. Da non perdere, inoltre, lo spettacolare sorteggio dei pettorali della vigilia, in programma venerdì 21 dicembre alle 19, sempre in Piazza Sissi. La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito www.3trecampiglio.it.

  • mercoledì 19 dicembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    3Tre Legend, la vetrina dei top brand del Circo Bianco

    3Tre Legend, la vetrina dei top brand del Circo Bianco

    A Madonna di Campiglio è tutto pronto per l'evento clou della stagione invernale, la 3Tre è alle porte e sabato 22 dicembre darà spettacolo a un pubblico del "Circo Bianco" già in trepidante attesa.

     

    Un appuntamento, quello con lo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS (prima manche: 15.45, seconda manche 18.45), che ogni anno si fa ancora più speciale grazie alle numerose iniziative collaterali alla gara: musica, degustazioni culinarie locali e soprattutto l'evento "3Tre Legend", la rassegna che ripercorre la storia della Coppa del Mondo a Campiglio attraverso i top brand del grande sci. La 3Tre rappresenterà infatti una vetrina speciale per tutte le grandi firme che hanno condiviso pagine di storia del "Circo Bianco", a partire da marchi come Barilla, Colmar, Martini e Piz Buin.

     

    Riflettori accesi su 3Tre Legend quindi, alle ore 18.30 di venerdì 21 dicembre sul palco di Piazza Sissi, per vivere un affascinante viaggio completamente dedicato al percorso di questi importantissimi brand nel mondo della neve.

     

    Rilevante anche l'interesse del principale media sportivo nazionale sulla 65a edizione della 3Tre. Il media partner “La Gazzetta dello Sport”, oltre che raccontare l’evento in tutte le sue angolazioni, proporrà fra le due manches dello slalom uno speciale “Momento Gazzetta” con interviste esclusive ai protagonisti della competizione sciistica più antica d'Italia, realizzate dal vice-Direttore Gianni Valenti.

     

    Il programma della 3Tre 2018 per la serata di sabato 22 dicembre prevede la prima manche alle ore 15.45 e la seconda a partire dalle ore 18.45, con “Music & Fun” in compagnia di Andrea&Michele da Radio Deejay e 3Tre Power Band in Piazza Sissi oltre alla Fiaccolata con le Truppe Alpine e la Fanfara della Brigata Alpina Julia presso la Pista Belvedere nell’intervallo fra le due prove, e ancora divertimento e musica nel “3Tre Party” della serata. Da non perdere, inoltre, lo spettacolare sorteggio dei pettorali della vigilia, in programma venerdì 21 dicembre alle 19, sempre in Piazza Sissi. La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito www.3trecampiglio.it.

  • martedì 18 dicembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Concluso a Storo il “3Tre on Tour”: appuntamento al 22 Dicembre

    Concluso a Storo il “3Tre on Tour”: appuntamento al 22 Dicembre

    Lunedì 17 dicembre all’Agritur La Polentera di Storo è andato in scena l’atto conclusivo del “3Tre on Tour” 2018, alla presenza del Presidente FISI Trentino Tiziano Mellarini. Il bilancio del Presidente della 3Tre Lorenzo Conci: “E’ stato un gran bel viaggio, ringraziamo tutte le sedi di tappa per la splendida accoglienza. Ci rivediamo nel 2019!”

    Si è concluso in Trentino, a Storo, il “3Tre on Tour” 2018, il viaggio promozionale dello slalom notturno di Madonna di Campiglio. In un’edizione caratterizzata da importanti novità, come la prima visita della 3Tre in Sicilia, a Palermo, e da prestigiose vetrine andate in scena al Circolo Canottieri Aniene di Roma e alla Sala Buzzati di Milano, la classica di Coppa del Mondo FIS ha chiuso il viaggio promozionale facendo tappa nelle Giudicarie.

     

    A soli cinque giorni dall’appuntamento del Canalone Miramonti di sabato 22 dicembre (prima manche: 15.45, seconda manche 18.45), 3Tre ha fatto visita alla Valle del Chiese in occasione di un evento organizzato in collaborazione con la Società Cooperativa Agricola “Agri ‘90”. Nella serata di lunedì 17 dicembre, l’Agritur La Polentera di Storo (Trento) ha accolto la 3Tre e la “sfera di cristallo”, il trofeo che premia al vincitore della Coppa del Mondo FIS, compagna di viaggio del Comitato della classica campigliana per tutta la durata della tournée promozionale.

     

    Alla presenza del numero uno della FISI Trentino Tiziano Mellarini, del Vice-Presidente della Giunta Provinciale di Trento Mario Tonina, del Presidente della Comunità delle Giudicarie Giorgio Buzzerini, del Presidente del Consorzio BIM del Chiese Severino Papaleoni, del Presidente di Agri90 Vigilio Giovannelli e del Presidente della Proloco di Storo Nicola Zontini, Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre ha illustrato il programma della 65a edizione della competizione di sci alpino più antica d’Italia, tracciando anche un bilancio del “3Tre on Tour” 2018. “Siamo soddisfatti - ha detto Conci - perché abbiamo avuto eccellenti riscontri e ricevuto un’ottima accoglienza ovunque, anche in regioni tradizionalmente meno vicine allo sci e agli sport invernali. Siamo pronti per una grandissima 3Tre: il Canalone Miramonti è in ottima forma e ci sono tutti gli ingredienti per vivere una serata memorabile”.

     

    Il Presidente della FISI Trentino Mellarini e il rappresentante della giunta provinciale Tonina hanno invece sottolineato l’importanza del “3Tre on Tour” come strumento promozionale. “L’obiettivo delle federazioni sportive italiane è quello di riportare la pratica dello sport al centro dei programmi scolastici ministeriali e il ‘3Tre on Tour’ con il suo messaggio si sta rivelando un valido alleato in questo senso”, spiega Mellarini. “Campiglio è il faro del nostro movimento invernale e la sua luce si riflette su tutto il Trentino - ha aggiunto Tonina. - La sinergia tra territori è molto importante e tutta la nostra provincia sta traendo vantaggio dall’eccellente lavoro di promozione fatto dal Comitato 3Tre”.


    Il programma della 3Tre 2018 per la serata di sabato 22 dicembre prevede la prima manche alle ore 15.45 e la seconda a partire dalle ore 18.45, con “Music & Fun” in compagnia di Andrea&Michele da Radio Deejay e 3Tre Power Band in Piazza Sissi oltre alla Fiaccolata con le Truppe Alpine e la Fanfara della Brigata Alpina Julia presso la Pista Belvedere nell’intervallo fra le due prove, e ancora divertimento e musica nel “3Tre Party” della serata. Da non perdere, inoltre, lo spettacolare sorteggio dei pettorali della vigilia, in programma venerdì 21 dicembre alle 19, sempre in Piazza Sissi. La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito.

  • mercoledì 12 dicembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    “SciVolando… in città”: con 3Tre e Marcialonga lo sci diventa una mostra

    “SciVolando… in città”: con 3Tre e Marcialonga lo sci diventa una mostra

    Inaugurato mattinata di mercoledì 12 dicembre, al MUSE di Trento il percorso espositivo che racconta la storia delle due anime dello sci trentino - alpino con la 3Tre, fondo con la Marcialonga. La mostra rimarrà a Trento fino al 22 gennaio, per poi spostarsi a Cavalese fino alla chiusura del 29 gennaio

    Per il quarto anno consecutivo, la 3Tre riprende il filo dei ricordi nel suo tradizionale appuntamento con storia, cultura e costume. In vista dello slalom notturno di Coppa del Mondo FIS di sabato 22 dicembre sul mitico Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio (prima manche: 15.45, seconda manche 18.45), una nuova iniziativa ha accompagnato la lunga vigilia della 65a edizione della Classica di sci alpino più antica d’Italia, che intanto nella giornata di martedì 11 dicembre ha ricevuto l’ok ufficiale della FIS a seguito del rituale snow control.

    Nella mattinata di mercoledì 12 dicembre, nel giardino del MUSE di Trento è stata inaugurata la mostra fotografica “SciVolando in città”, nuovo capitolo del virtuoso esempio di sinergia tra due anime dello sci trentino diventate patrimonio dello sport mondiale - la 3Tre (sci alpino) e la Marcialonga (sci di fondo), che quest’anno si disputerà fra le Valli di Fiemme e Fassa il 27 Gennaio 2019.

     

    Dopo il talk show degli ultimi due anni, la quarta puntata di SciVolando si è quindi trasformata in un affascinante percorso espositivo a ritroso nel tempo, allestito nel giardino del MUSE. Promossa dalla Provincia Autonoma di Trento e dai comitati delle due manifestazioni, in collaborazione con l'APT Trento-Monte Bondone-Valle dei Laghi, la mostra è stata tenuta a battesimo alla presenza del Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, del numero uno della Marcialonga Angelo Corradini e della Direttrice dell’APT Trento Bondone Valle dei Laghi Elda Verones.

    “SciVolando… in città” intende rendere omaggio al contributo dato dalla città di Trento e dalle valli della provincia alla storia dello sci e degli sport invernali, con immagini e contenuti d’epoca che raccontano i momenti più significativi vissuti dalle due manifestazioni. Fu proprio in città che nacque, negli anni ’50, l’idea che condusse all’inizio della lunga storia della 3Tre, che come la Marcialonga è considerata autentica eccellenze dello sport italiano e mondiale. Il percorso espositivo rimarrà a Trento fino al 22 gennaio 2019, quando si sposterà a Cavalese fino alla chiusura del 29 gennaio 2019.

     

    E’ bello festeggiare la storia della 3Tre nella città da dove prese vita l’iniziativa di sei amici, fra i quali mio padre Fabio – racconta il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci – e farlo a fianco di un grande evento come Marcialonga, dando continuità ad un’amicizia consolidata che ha anch’essa radici storiche. Nel frattempo, a 10 giorni dalla gara ci sentiamo davvero pronti e ansiosi di vivere ancora una volta le emozioni che la 3Tre sa regalare.

     

    “Per noi è un piacere ed un onore ritrovarci a Trento, cuore della nostra Provincia, e a fianco di un’eccellenza dello sci alpino come la 3Tre – ha commentato Angelo Corradini, Presidente della Marcialonga. – Questa unione nel segno della cultura dimostra come dalle alleanze e dalla collaborazione possano nascere solo cose belle, e mi auguro tante ancora riusciremo a realizzarne in futuro.”

    Nel frattempo è proseguito il viaggio promozionale della classica campigliana che ha ricevuto, lunedì 10 dicembre a Pinzolo, l’abbraccio “casalingo” della Val Rendena, mentre il giorno successivo, martedì 11 dicembre, la 3Tre ha fatto visita alla vicina Val di Sole, e più precisamente a Dimaro, località duramente colpita dai fenomeni di maltempo dei mesi scorsi. A Dimaro, il Presidente di APT Val di Sole Luciano Rizzi ed il Sindaco Andrea Lazzaroni, insieme al Presidente Conci, hanno sottolineato l’importanza della collaborazione e delle sinergie fra località vicine e fra eventi sportivi ai massimi livelli: la Val di Sole ospita infatti ogni anno la Coppa del Mondo di Mountain Bike (Cross Country e Downhill), in attesa del ritorno della rassegna iridata di categoria, previsto nel 2021.

    Il programma della 3Tre 2018 per la serata di sabato 22 dicembre prevede la prima manche alle ore 15.45 e la seconda a partire dalle ore 18.45, con “Music & Fun” in compagnia di Andrea&Michele da Radio Deejay e 3Tre Power Band in Piazza Sissi oltre alla Fiaccolata con le Truppe Alpine e la Fanfara della Brigata Alpina Julia presso la Pista Belvedere nell’intervallo fra le due prove, e ancora divertimento e musica nel “3Tre Party” della serata. Da non perdere, inoltre, lo spettacolare sorteggio dei pettorali della vigilia, in programma venerdì 21 dicembre alle 19, sempre in Piazza Sissi.

    La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito.

  • venerdì 7 dicembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre gioca in casa: a Pinzolo e Dimaro arriva la Coppa del Mondo

    La 3Tre gioca in casa: a Pinzolo e Dimaro arriva la Coppa del Mondo

    Doppio appuntamento in Trentino per lo slalom notturno di Madonna di Campiglio, che in compagnia della “sfera di cristallo” si prepara a raccogliere l'abbraccio di Val Rendena e Val di Sole

     

    Ha raccolto consensi ovunque, anche al livello del mare. Si è spinta fino all’estremo sud d’Italia, facendo tappa a Palermo, e ha attraversato il Brennero per far visita ai giganti della palla a spicchi del Bayern Monaco Basket. La 65a 3Tre, in programma sabato 22 dicembre sul Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio (prima manche: 15.45, seconda manche 18.45), si prepara al “rush” finale del suo viaggio promozionale e a raccogliere, assieme alla “sfera di cristallo” della Coppa del Mondo FIS, l’abbraccio di Val Rendena e Val di Sole.

    A meno di due settimane dalla grande sfida tra gli assi dello slalom, che si contenderanno sul leggendario Canalone Miramonti un posto nell’albo d’oro della Classica dello slalom e l’onore di indossare la storica “Maglia Fulmine”, lunedì 10 dicembre sarà Pinzolo ad accogliere la classica di Coppa del Mondo FIS, mentre ventiquattro ore dopo, martedì 11 dicembre, sarà la volta di Dimaro.

    A Pinzolo, la 3Tre sarà ospite alla “Sala 24h”, all’interno di una serata dedicata al legame tra le anime sportive della Val Rendena, quella dello sci alpino rappresentata da Madonna di Campiglio e di cui la 3Tre è la massima espressione a livello mondiale, e quella dello sci di fondo. Pinzolo è stata infatti “location” della celebre “24 ore”, una storica competizione che richiedeva capacità di resistenza ad uno sforzo prolungato, e ospita annualmente la “Vertical Up”, popolare corsa in salita in programma il 18 e il 19 gennaio 2019 sulla pista “Tulot Audi quattro”.

    Lo sport non è solo divertimento e competizione, ma può essere anche occasione di vicinanza a un territorio colpito da una calamità naturale. E’ questo lo spirito dell’appuntamento del “3Tre on Tour” in Val di Sole, una valle famosa in tutto il mondo per l’offerta e il contributo dato al mondo dello sport, e colpita in maniera significativa dai gravi episodi di maltempo dei mesi scorsi.

    Dimaro è da anni sede prediletta dal Napoli Calcio per il ritiro estivo, mentre la vicina Commezzadura è considerata la capitale italiana della Mountain Bike. La Val di Sole ospita, infatti, da numerose edizioni la Coppa del Mondo di Mountain Bike e si prepara a un triennio iridato che culminerà nel 2021 con l’organizzazione dei Campionati del Mondo di Cross Country e Downhill. In una terra votata al grande ciclismo non poteva mancare all’appuntamento Maurizio Fondriest, icona del pedale italiano ed appassionato di sport invernali.

    Il programma della 3Tre 2018 per la serata di sabato 22 dicembre prevede la prima manche alle ore 15.45 e la seconda a partire dalle ore 18.45, con “Music & Fun” in compagnia di Andrea&Michele da Radio Deejay e 3Tre Power Band in Piazza Sissi oltre alla Fiaccolata con le Truppe Alpine e la Fanfara della Brigata Alpina Julia presso la Pista Belvedere nell’intervallo fra le due prove, e ancora divertimento e musica nel “3Tre Party” della serata. Da non perdere, inoltre, lo spettacolare sorteggio dei pettorali della vigilia, in programma venerdì 21 dicembre alle 19, sempre in Piazza Sissi. La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito.

  • mercoledì 5 dicembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Che sorpresa in Valle di Ledro! Anche Bode Miller nella serata dei giganti

    Che sorpresa in Valle di Ledro! Anche Bode Miller nella serata dei giganti

    Al “Rifugio al Faggio” di Lenzumo di Concei (Trento) è scattata l’ultima parte del “3Tre on Tour” in vista dello slalom notturno di Coppa del Mondo FIS. A sorpresa interviene telefonicamente il vincitore della 3Tre 2001: “A Campiglio ho capito di poter primeggiare in tutte le specialità”

     

    Un incontro tra “giganti”, così si può riassumere l’appuntamento del “3Tre on Tour” - il viaggio promozionale dello slalom notturno di Madonna di Campiglio - andato in scena martedì 4 dicembre allo chalet “Rifugio al Faggio” di Lenzumo di Concei (Trento).

    A dodici mesi dall’ultima volta, il Consorzio per il Turismo della Valle di Ledro ha accolto la competizione sciistica più antica d’Italia, che celebrerà la sua 65a edizione sabato 22 dicembre sotto i riflettori del Canalone Miramonti (prima manche 15:45, seconda manche 18:45).

    Il Comitato 3Tre guidato dal Presidente Lorenzo Conci ha presentato l’appuntamento trentino di Coppa del Mondo FIS, in occasione del battesimo ufficiale del “Villaggio di Natale del Gigante” della vicina Bezzecca (Trento), ispirato e dedicato alla figura di Bernardo Gilli, il gigante che nel diciottesimo secolo divenne celebre in tutta Europa per la propria altezza - si narra attorno ai 2 metri e 60 - e per i modi gentili.

    Il Gigante Gilli non è stato però l’unico “colosso” ad animare la serata: nell’accogliente chalet della Valle di Ledro è andata infatti andata in scena una sorpresa. Marco Dalla Piccola, storico manager di Bode Miller, ha portato al “Rifugio Al Faggio” il trofeo della Coppa del Mondo di gigante vinto dal campione statunitense nella stagione 2003/2004.

    Ma non è finita qui: il vincitore della 3Tre 2001 si è collegato telefonicamente per raccontare le emozioni del trionfo a Madonna di Campiglio, una delle prime gemme di una carriera straordinaria. “Sono legato a Madonna di Campiglio, perché lì ho centrato la mia prima vittoria in slalom e in quel momento ho capito di poter primeggiare in tutte le specialità - spiega Bode. - Ricordo il lungo viaggio dalla Val d’Isere dopo una notte di grande festa - il giorno prima vinsi per la prima volta in Coppa del Mondo in gigante - la quantità industriale di vino portata dalla Francia, l'incidente in auto nell’intervallo tra le due manche a Campiglio mentre cercavo di scaldare gli scarponi, infine l’apoteosi del trionfo davanti a un grande della specialità come Giorgio Rocca”.

    Hanno preso parte all’appuntamento del “3Tre on Tour” in Valle di Ledro anche il Presidente del CONI Trento Paola Mora e il Presidente del Comitato trentino della FISI Tiziano Mellarini, con il Sindaco di Ledro Renato Girardi e il Presidente del Consorzio per il Turismo della Valle di Ledro Maria Demadonna a fare gli onori di casa.

    Come da tradizione degli appuntamenti del “3Tre on Tour”, ha riscosso notevole successo la “sfera di cristallo” - il trofeo che premia il vincitore della Coppa del Mondo FIS - nell’occasione posata sulla sedia del Gigante Gilli, a simboleggiare un abbraccio tra giganti di diverse epoche. Da parte sua, il Presidente della 3Tre Lorenzo Conci ha rivolto ai rappresentanti dello Sci Club Tremalzo l’invito a prendere parte al ricco programma di eventi della 3Tre. La giornata di sabato 22 dicembre verrà infatti aperta dalla Combi Race, la gara a squadre della mattinata dedicata alle categorie “ragazzi” e “allievi” in programma sulla pista Cinque Laghi in località Patascoss.

    Con l’incontro in Valle di Ledro è scattata l’ultima parte del “3Tre on Tour”, che si svolgerà tutta in Trentino. Dopo la serata di venerdì 7 dicembre alla Distilleria Marzadro di Nogaredo (Trento), dove la FISI Trentino presenterà la stagione agonistica invernale 2018/2019, il principale evento sportivo invernale della Val Rendena giocherà ancora una volta in casa, ricevendo lunedì 10 dicembre l’abbraccio della vicina Pinzolo. Martedì 11 dicembre sarà Dimaro ad accogliere la 3Tre, mentre la chiusura del “3Tre on Tour” è affidata alla Valle del Chiese con l’appuntamento di Storo in programma lunedì 17 dicembre, quando mancheranno soltanto cinque giorni alla grande sfida tra gli assi del “Circo Bianco” che nella notte del Miramonti torneranno a contendersi la storica “Maglia Fulmine”.

  • mercoledì 28 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    3Tre lancia a Milano un’edizione nel segno del… fulmine

    3Tre lancia a Milano un’edizione nel segno del… fulmine

    Lo slalom notturno di Madonna di Campiglio ha presentato la 65a edizione, in programma sabato 22 Dicembre, con gli ospiti speciali, Rocca, Gros, Edalini e De Chiesa. Fra i temi anche il ritorno della Maglia Fulmine, rilanciata dopo oltre 60 anni in collaborazione con Falconeri

    Per una notte, la Sala Buzzati - sede istituzionale di RCS Media Group e de La Gazzetta dello Sport - è diventata la casa dello sci. A poco più di tre settimane dall’appuntamento di sabato 22 dicembre con lo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS (prima manche: 15.45, seconda manche: 18.45), la 3Tre ha rinnovato il suo classico appuntamento con Milano in una serata ricca di fascino e di ricordi.

     

    Mercoledì 27 novembre, la nuova fermata del 3Tre on Tour – la tourneé promozionale che già ha condotto il Comitato 3Tre in oltre 15 appuntamenti in giro per l’Italia e non solo – ha ulteriormente consolidato il legame storico fra Madonna di Campiglio e Milano, ma è diventata un viaggio fra le pagine più affascinanti dello sci italiano, di cui la 3Tre rappresenta la classica più antica e popolare.

     

    Una storia che tocca quota 65 edizioni, e sarà un anniversario da ricordare: il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci ha raccontato temi e contenuti di un evento in costante crescita dal suo ritorno nel calendario di Coppa del Mondo nel 2012, e veicolo di comunicazione sempre più importante per il territorio in tutto il Mondo. Il Vicesindaco di Tre Ville Tullio Serafini ha invece parlato di come la Perla delle Dolomiti si stia preparando ad una nuova invasione di pubblico (oltre 17.000 gli spettatori dell’ultima edizione), highlight di una stagione invernale già avviata con l’apertura degli impianti di Sabato 24 Novembre.

     

    Tuttavia, quando si parla di 3Tre, la ribalta spetta sempre ai campioni che questa grande storia l’hanno scritta: dopo l’affascinante racconto di Paolo Luconi Bisti, sono stati tre trionfatori italiani della 3Tre a conquistare l’applauso del pubblico di Milano. Giorgio Rocca vincitore nel 2005, l’icona della Valanga Azzurra Piero Gros, primo a Campiglio nel 1972 in slalom e nel 1974 in gigante, ed Ivano Edalini, vincitore nel 1986, hanno portato la testimonianza delle loro diverse epoche, con un’unica costante: a vincere sulla 3Tre non sono mai atleti qualunque. Presente con loro anche Paolo De Chiesa, anch’egli azzurro ai tempi della Valanga, e oggi stimato opinionista tecnico ai microfoni di RaiSport. Ad intervistarli è stato Gianni Valenti, vicedirettore de La Gazzetta dello Sport, che ha presentato anche la Media Partnership che si rinnova fra la Rosea e la Classica di Madonna di Campiglio.

     

    13 anni, tanto è passato dall’ultima gioia azzurra a Madonna di Campiglio. Proveranno a rompere il digiuno italiano nella Perla delle Dolomiti il trentino della Val di Fassa Stefano Gross, terzo nel 2016, e l’altoatesino Manfred Moelgg, anche se i favori del pronostico sono tutti per il campione in carica Marcel Hirscher che avrà in Henrik Kristoffersen il suo primo rivale.


    Al vincitore della 3Tre 2018 spetterà anche un onore speciale: quello di tornare ad indossare la Maglia Fulmine, simbolo storico delle origini della 3Tre, e reintrodotta dal Comitato 3Tre in un capo esclusivo realizzato in collaborazione con Falconeri. La Maglia Fulmine nasce negli Anni ’50, in tempi in cui la 3Tre (acronimo di 3 gare in TREntino) era una manifestazione itinerante disputata su tre diverse prove: slalom speciale, slalom gigante e discesa libera. Al leader della classifica generale spettava una maglia, ispirata nel colore giallo a quella del leader del Tour de France: appunto, la Maglia Fulmine.

     

    Il programma della 3Tre si aprirà venerdì 21 Dicembre con l’estrazione dei pettorali in Piazza Sissi, che vedrà quest’anno la partecipazione di atleti di punta di diverse discipline sportive a fianco dei fenomeni dello slalom. Sabato 22 dicembre la prima manche si svolgerà alle ore 15.45 e la seconda a partire dalle ore 18.45: nell’intervallo, si terrà la “3Tre Hour” nell’intervallo in Piazza Sissi e la spettacolare fiaccolata delle truppe alpine dell’Esercito Italiano, importante supporto al lavoro del Comitato 3Tre.

     

    Al termine delle due prove è in programma la cerimonia del podio, con la partecipazione dei “Piccoli Eroi” di Magica Cleme Onlus, fondazione che opera a sostegno dei bambini colpiti da gravi patologie oncologiche presso l’Ospedale S. Gerardo di Monza.

     

    La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito.

    HANNO DETTO:

     

    Lorenzo Conci (Presidente Comitato 3Tre): “Questo appuntamento di Milano, ennesima tappa del nostro Tour promozionale, riconferma la capacità di questo evento di andare incontro agli appassionati risvegliando la loro enorme passione per il nostro sport. A questo pubblico, che aspettiamo il 22 dicembre sul Canalone Miramonti, cerchiamo ogni anno di offrire uno stadio sempre più bello e confortevole per godere al meglio uno spettacolo unico”.

     

    Giorgio Rocca (ultimo vincitore italiano, 3Tre 2005): “E’ incredibile, sono passati tredici anni e provo sempre le stesse emozioni rivivendo quella magica notte. Campiglio è qualcosa di speciale, lì puoi sentire le vibrazioni del pubblico e goderti lo spettacolo anche quando sei tu il protagonista. A Campiglio mi legano fantastici ricordi e la voglia di impegnarmi ogni anno perché questo evento sia sempre più amato. Ovviamente auspico una vittoria italiana, finalmente”.

     

    Piero Gros (vincitore 3Tre 1972 e 1974): “E’ cambiato tutto, è cambiato il mondo ed ovviamente è cambiato il nostro sport, ma Campiglio è sempre quella, la gara che riesce a metterti i brividi lungo la schiena anche dopo decenni ed il luogo in cui ogni sciatore può sentirsi a casa”.

     

    Ivano Edalini (vincitore 3Tre 1986): “Sono passato alla storia come il vincitore a sorpresa ma io sapevo che quell’impresa era possibile, perché sapevo quanto lavoro e quanto impegno c’era dietro. Ho fatto parte di una generazione di mezzo, tra la valanga azzurra e il fenomeno Tomba, e ancora oggi sono fiero di quel successo”.

  • martedì 27 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Tre assi per la 3Tre a Milano: Rocca, Gros ed Edalini

    Tre assi per la 3Tre a Milano: Rocca, Gros ed Edalini

    Lo slalom notturno di Coppa del Mondo a Madonna di Campiglio si prepara a vivere una nuova emozionante serata mercoledì 28 novembre (ore 19) presso la Sala Buzzati, in casa de La Gazzetta dello Sport, con tre dei suoi vincitori italiani attesi protagonisti

    In tre anni, il 3Tre on Tour ha affrontato con itinerari diversi il suo avvicinamento alla grande notte di Madonna di Campiglio e del Canalone Miramonti. Una tappa, tuttavia, non è mai mancata nell’elenco: quella di Milano. La storica affinità fra il capoluogo lombardo e la Perla delle Dolomiti è di quelle che non passano mai di moda, e così anche quest’anno la 3Tre rappresenta l’occasione per l’incontro fra le due realtà nel cuore di Milano.

     

    Il Tour promozionale della 65a 3Tre, lo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS in programma sabato 22 dicembre a Madonna di Campiglio (prima manche: 15.45, seconda manche 18.45), approda Mercoledì 28 Novembre alle ore 19 alla Sala Buzzati (Via Eugenio Balzan, 3), in casa di RCS Media Group e La Gazzetta dello Sport: il contesto ideale per celebrare la prosecuzione della media partnership avviata con grande successo già due inverni fa fra 3Tre ed il principale quotidiano sportivo italiano.

     

    In attesa, e nella speranza, di accogliere il grande palcoscenico invernale dei cinque cerchi nel 2026, Milano apre intanto le porte alla classica più antica e affascinante dello sci italiano, per una presentazione che si annuncia ricca di storie e contenuti. A Milano, 3Tre accoglierà un tris d’assi davvero d’eccellenza, tre campioni capaci di conquistare almeno una volta il primo gradino del podio del Canalone Miramonti: il testimonial 3Tre Giorgio Rocca, ultimo vincitore italiano nel 2005, Piero Gros, icona della Valanga Azzurra, due volte primo a Campiglio (nel 1972 in slalom e nel 1974 in gigante) ed Ivano Edalini, vincitore alla 3Tre nel 1986. Non mancheranno poi altri ospiti, a cominciare da Paolo De Chiesa, anch’egli azzurro ai tempi della Valanga ed oggi apprezzatissima voce tecnica televisiva, e le sorprese potrebbero non essere ancora finite. Ci sarà spazio inoltre, come da tradizione del “3Tre on Tour”, per l’approfondimento storico di Paolo Luconi Bisti, tra immagini, aneddoti e contributi esclusivi.

    Siamo orgogliosi ed emozionati di portare a Milano il nostro 3Tre on Tour - spiega il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, - e di farlo accompagnati da campioni che hanno scritto pagine di storia della nostra manifestazione. Milano è come sempre un punto d’incontro privilegiato, anche per il mondo dello sci, e La Gazzetta dello Sport ci ha messo a disposizione una sede di assoluto prestigio: attendiamo tanti amici per vivere una serata all’insegna dello sci e della passione, una bella anteprima delle emozioni che vogliamo far vivere loro il 22 Dicembre."

  • giovedì 22 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Meno un mese alla 3Tre: a Campiglio è tempo di neve

    Meno un mese alla 3Tre: a Campiglio è tempo di neve

    Sabato via alla stagione invernale nella Skiarea Campiglio-Dolomiti di Brenta con l’apertura degli impianti della zona Grosté. Il “3Tre on Tour” approda in Franciacorta con Ivano Edalini e Pietro Vitalini

    Sale l’attesa per la 3Tre 2018. Manca esattamente un mese alla serata di sabato 22 dicembre sul Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio (prima manche: 15.45, seconda manche: 18.45), e nella Perla delle Dolomiti si respira, finalmente forte, aria di stagione invernale. Le precipitazioni dei giorni scorsi, unite alla quantità di neve programmata prodotta e a un deciso abbassamento delle temperature, hanno consentito a Funivie Campiglio di annunciare l’apertura degli impianti della Skiarea Campiglio-Dolomiti Brenta a partire da sabato 24 novembre nella zona Grosté, la parte più alta del comprensorio sciistico.

     

    Nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 novembre saranno in esercizio i due tronchi della telecabina Grosté e la seggiovia a 6 posti ad agganciamento automatico Grosté Express. L’apertura continuativa è invece prevista a partire da sabato 1 dicembre.

     

    In attesa della prima “invasione” degli amanti dello sci a Madonna di Campiglio, prosegue il viaggio dell’universo 3Tre, in compagnia della “sfera di cristallo” - il trofeo che premia il vincitore della Coppa del Mondo FIS. Dopo i due appuntamenti trentini di Mori e Cles, il Comitato 3Tre ha raggiunto la Franciacorta, giovedì 22 novembre, per una nuova tappa del “3Tre on Tour”.

     

    La storia della competizione di sci alpino più antica d’Italia è stata al centro dell’appuntamento organizzato presso l’agriturismo “Al Rocol” di Ome, nei pressi del Lago d’Iseo e non lontano da Brescia, alla presenza, fra gli altri, del Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, del Presidente del Comitato FISI di Brescia, Francesco Bettoni, del Presidente del Comitato FISI Alpi Centrali Franco Zecchini, e di due ex “azzurri” dello sci come Ivano Edalini, vincitore a Campiglio nel 1986, e Pietro Vitalini.

     

    Ivano Edalini, atleta di casa nella serata bresciana, ha ripercorso i ricordi della sua grande affermazione sul Canalone Miramonti, suo unico successo in slalom in Coppa del Mondo: “E’ stata la mia gara più bella, la gara perfetta. Le condizioni non erano semplici, ma in quella giornata riuscii a mettermi alle spalle addirittura Ingemar Stenmark. Campiglio è una gara unica, averla conquistata è un immenso orgoglio.” Pietro Vitalini ha invece parlato soprattutto di sci giovanile: la sua Vitalini Sportswear è infatti partner della CombiRace, la competizione giovanlile a squadre che si svolgerà nella mattinata di Sabato 22 Dicembre sulla pista FIS 3Tre in località Cinque Laghi/Patascoss. “Per me – racconta Vitalini – la 3Tre non richiama ricordi da atleta, visto che da discesista l’ho frequentata poco. Tuttavia, questo appuntamento significa tanto per il nostro sci, di cui rappresenta un’eccellenza assoluta, e adesso anche per me come imprenditore: il 22 Dicembre sarà una nuova, grande giornata di sci a Madonna di Campiglio.

     

    Dopo la sfida dei giovanissimi, la grande giornata campigliana entrerà nel vivo coi protagonisti dello sci a livello mondiale. I riflettori saranno tutti puntati sui duellanti delle ultime edizioni, il campione in carica Marcel Hirscher, vincitore anche nel 2012, e il suo primo rivale Henrik Kristoffersen, primo a Campiglio nel 2015 e nel 2016. Entrambi con due affermazioni all’attivo alla 3Tre, Hirscher e Kristoffersen hanno messo nel mirino i tre successi di un grande del passato, Alberto Tomba, primo a Campiglio nelle edizioni 1987, 1988 e 1995.

     

    Fra chi spera di salire sul podio di Campiglio, e magari di interrompere il binomio dei due fenomeni, ci sono anche gli italiani, e in particolare il trentino Stefano Gross e l’altoatesino Manfred Moelgg. Il boato del grande pubblico al Miramonti sarà tutto per loro, in rappresentanza di un’Italia che vuole tornare a gioire alla 3Tre a 13 anni dal trionfo targato Giorgio Rocca nel 2005, e a 32 proprio da Edalini: “Sicuramente i nostri non partono favoriti, ma in slalom la sorpresa è sempre in agguato. La speranza è quella di tornare a vedere più atleti italiani emergere ai massimi livelli, in slalom e non soltanto.

     

    Da parte sua, il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci ha rivolto al pubblico bresciano l’invito a vivere da dentro lo spettacolo del Canalone Miramonti: “Come ogni anno, noi stiamo lavorando per proporre il miglior spettacolo possibile, ma la 3Tre non può esistere senza il suo grande pubblico. Mi auguro di accogliere tutta la passione del pubblico della Provincia di Brescia, da sempre vicino e amante della 3Tre e della nostra località.

     

    Il programma della 3Tre 2018 per la serata di sabato 22 dicembre prevede la prima manche alle ore 15.45 e la seconda a partire dalle ore 18.45, con il “3Tre Hour” nell’intervallo fra le due prove in Piazza Sissi e ancora intrattenimento e musica nel “3Tre Party Night”. Da non perdere, inoltre, lo spettacolare sorteggio dei pettorali della vigilia, in programma venerdì 21 dicembre, sempre in Piazza Sissi. La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito.

  • mercoledì 21 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    In Franciacorta, la 3Tre celebra la cultura dello sci con Ivano Edalini e Pietro Vitalini

    In Franciacorta, la 3Tre celebra la cultura dello sci con Ivano Edalini e Pietro Vitalini

    Giovedì 22 novembre alle ore 19.30 il tour promozionale dello slalom notturno di Madonna di Campiglio raggiungerà gli appassionati bresciani

    A un mese esatto dal grande evento con lo slalom notturno di Madonna di Campiglio, in programma sabato 22 dicembre sul Canalone Miramonti (prima manche: 15.45, seconda manche: 18.45), il “3Tre on Tour” fa tappa in Franciacorta. L’appuntamento è fissato giovedì 22 novembre alle ore 19.30, presso l’Agriturismo “Al Roncol” di Ome, nei pressi del Lago d’Iseo e non lontano da Brescia.

     

    Reduce dalla tappa internazionale di Monaco di Baviera (Germania), nella “casa” del Bayern Monaco Basketball, il "3Tre on Tour" prosegue il suo viaggio nella cultura dello sport e dello sci raccontando la storia della competizione di sci alpino più antica d’Italia. Come lo scorso anno, la tappa bresciana si ripropone come momento di congiunzione tra passato e presente, coinvolgendo un ex atleta del calibro di Ivano Edalini, vincitore alla 3Tre nel 1986, e i campioni di domani degli sci club locali, presenti in Franciacorta assieme ai rappresentanti del Comitato FISI di Brescia. Saranno poi le immagini di Paolo Luconi Bisti a rievocare i traguardi che fino a oggi hanno segnato la gloriosa storia della 3Tre, un momento reso ancora più unico per la presenza della “Sfera di Cristallo”, il trofeo che verrà consegnato al termine della stagione di Coppa del Mondo FIS al primo classificato nella Classifica Generale.

     

    Si parlerà anche di giovani insieme a Pietro Vitalini, ex discesista valtellinese e partner - con la sua Vitalini Sportswear - nell’organizzazione della CombiRace - la gara dedicata ai giovanissimi che si svolgerà anche quest’anno a Madonna di Campiglio nella mattina di sabato 22 dicembre.


    Si conferma e si rafforza il legame tra 3Tre e la Provincia di Brescia, terra di grande passione per lo sci, in vista di una stagione bianca ormai alle porte, propiziata dalle prime attesissime nevicate sulle Dolomiti di Brenta nei giorni scorsi. 

     

    Sabato 24 novembre inizierà la stagione invernale dello sci nella "Perla delle Dolomiti". Saranno in funzione gli impianti della zona Grosté, la parte più alta del comprensorio sciistico, grazie ai 25/35 cm di neve naturale caduta che si sommano alla buona quantità di neve programmata preparata nei giorni scorsi, il tutto per garantire un’ottima sciabilità già dall'ultimo weekend di novembre. Con orario continuato 08:30-16:30, saranno in esercizio i due tronchi della telecabina Grosté e la seggiovia 6 posti ad agganciamento automatico Grosté Express.

     

    Nel frattempo la stagione maschile di Coppa del Mondo FIS è entrata nel vivo: sulle nevi finlandesi di Levi, l’austriaco Marcel Hirscher, padrone della 3Tre nel 2012 e 2017, si è dimostrato il più forte nel primo slalom stagionale, confermando la palma di favorito numero 1 anche in vista dell’appuntamento campigliano, ma il suo primo rivale Henrik Kristoffersen, vincitore sul Canalone Miramonti nel biennio 2015-2016, è pronto a dare battaglia sia per quanto concerne la specialità dello slalom che in ottica graduatoria generale.

     

    Nel frattempo, la 3Tre ha vissuto altri due appuntamenti promozionali in Trentino: lunedì 19 novembre a Mori in una serata arricchita dalla presenza del Presidente del Comitato FISI Trento Tiziano Mellarini e del giornalista di RaiSport Davide Labate, e martedì 20 novembre a Cles, dove la classica di Madonna di Campiglio ha incontrato i ragazzi degli sci club Anaune e Predaia - Val di Non.

  • sabato 17 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre porta la “Coppa” in Germania rafforzando la sinergia Campiglio-Bayern

    La 3Tre porta la “Coppa” in Germania rafforzando la sinergia Campiglio-Bayern

    Riflettori sullo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS e sulla “sfera di cristallo” nella tappa bavarese del “3Tre on Tour” di venerdì 16 novembre, in occasione dell’incontro di Eurolega tra il Bayern Basketball e il CSKA Mosca

    L’universo 3Tre ha attraversato il Brennero per l’appuntamento oltreconfine del “3Tre on Tour”, il viaggio promozionale della classica di sci alpino più antica d’Italia che nella serata di venerdì 16 novembre ha fatto tappa a Monaco di Baviera.

     

    L’Audi Dome, l’arena che ospita le partite casalinghe del Bayern Monaco Basketball, ha aperto le porte alla 65a edizione della 3Tre, a cinque settimane dallo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS del Canalone Miramonti in programma sabato 22 dicembre (prima manche 15.45, seconda manche 18.45). L’evento tedesco ha rafforzato il rapporto di collaborazione tra l’APT Madonna di Campiglio-Pinzolo-Val Rendena, Garda Trentino Spa e l’ambiziosa compagine bavarese, nato sotto la regia di Trentino Marketing, l’ente preposto al marketing territoriale.

     

    In Baviera, la 3Tre è stata al centro della scena nell’intervallo tra il terzo e il quarto periodo dell’incontro di Eurolega - la più importante competizione di pallacanestro in Europa - tra il Bayern e i russi del CSKA Mosca (vittoria degli ospiti per 93 a 79), con l’allestimento di un gioco a premi sul parquet “ispirato” allo slalom speciale.

     

    All’Audi Dome, la 3Tre ha potuto godere anche di uno spazio dedicato, dove ha fatto buona mostra di sé la “sfera di cristallo” - il trofeo che spetta al vincitore della Coppa del Mondo FIS - che ha affascinato il pubblico bavarese e i “giganti” del Bayern Basketball, oramai di casa a Madonna di Campiglio e in tutto il Trentino, diventato negli ultimi anni meta preferita dei Campioni di Germania in occasione della preparazione pre-stagionale.

     

    Al ritorno dalla Baviera, la 3Tre tornerà tra le “mura amiche” per due incontri promozionali in Trentino, lunedì 19 novembre alle 19 presso la Cantina Sociale di Mori, e martedì 20 novembre alle 20 al Palazzo Assessorile di Cles.

  • mercoledì 14 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre abbraccia i giganti dei canestri a Monaco di Baviera

    La 3Tre abbraccia i giganti dei canestri a Monaco di Baviera

    Venerdì 16 Novembre, il "3Tre on Tour" approda in Germania all’Audi Dome di Monaco di Baviera, in occasione dell’incontro di Eurolega fra Bayern Basketball e CSKA Mosca, rafforzando la sinergia tra il club bavarese, il Trentino e la località di Madonna di Campiglio

    Per il terzo anno consecutivo il "3Tre on Tour" - la tournée promozionale dello slalom notturno di Madonna di Campiglio - si spinge oltreconfine per una tappa di respiro internazionale, venerdì 16 novembre all’Audi Dome di Monaco di Baviera.

    Per promuovere in Germania l'appuntamento del prossimo 22 dicembre sul Canalone Miramonti (prima manche 15.45, seconda manche 18.45), 3Tre sarà ospite di una delle arene più note d'Europa, l'Audi Dome, "casa" del Bayern Monaco Basketball, che nell'occasione affronterà il match di Eurolega che li vede contrapposti ai russi del CSKA Mosca (palla a due alle ore 20.30). La presenza di 3Tre sarà al fianco di APT Madonna di Campiglio-Pinzolo-Val Rendena, che insieme a Trentino Marketing e Garda Trentino SpA ha da anni strutturato un importante accordo di partnership proprio con la compagine campione di Germania. Anche quest’anno, FC Bayern Basketball ha infatti scelto il Trentino per la preparazione estiva agli ordini di Coach Dejan Radovjic, con l’obiettivo di confermare la propria supremazia in Germania e puntare a inserirsi nel novero delle squadre più blasonate d'Europa.

    Nel secondo tempo della sfida, durante l’intervallo tra il terzo e il quarto periodo, il pubblico dell’Audi Dome verrà intrattenuto da un simpatico gioco “ispirato” allo slalom. Per gli spettatori più fortunati ci sarà, inoltre, la possibilità di vincere un weekend di vacanza a Madonna di Campiglio e scoprire le meraviglie che hanno reso la località delle Dolomiti di Brenta la migliore destinazione invernale in Italia.

    Fra Campiglio e Monaco esiste un legame sportivo di lunga data. La città bavarese ha infatti dato i natali ai due atleti tedeschi che hanno iscritto il proprio nome nell’albo d’oro della 3Tre: la Campionessa Olimpica di Calgary ‘88 Marina Kiehl, vincitrice nell’edizione 1984, e Felix Neureuther, mattatore sul Canalone Miramonti esattamente trent'anni dopo, nel 2014.

    A pochi giorni dalla visita del "3Tre on Tour" a casa di Zeno Colò, il viaggio promozionale della 65a 3Tre prosegue per diffondere la cultura dello sport e dello sci, anche oltre lo stivale. Nell'occasione, il pubblico della competizione cestistica più importante d'Europa potrà, infatti, ammirare un'altra eccellenza dello sport, la “Sfera di Cristallo", la prestigiosa coppa che spetta al vincitore della Coppa del Mondo FIS.

  • martedì 13 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Gross mette nel mirino la 3Tre… “e stavolta voglio vincere”

    Gross mette nel mirino la 3Tre… “e stavolta voglio vincere”

     

    In vista del primo slalom della stagione di Coppa del Mondo a Levi, il trentino di Pozza di Fassa guarda all’appuntamento di casa del prossimo 22 dicembre. “Mi sento bene, vincere a Madonna di Campiglio sarebbe speciale”

     

    12 dicembre 2005, Giorgio Rocca vince lo slalom speciale di Madonna di Campiglio, infilando la seconda delle cinque affermazioni consecutive che consentirono al campione livignasco di trionfare nella Coppa del Mondo di slalom speciale. Da quel momento, il pubblico del Canalone Miramonti non ha più visto il tricolore sventolare sul gradino più alto del podio. Gli azzurri sotto la guida di Stefano Costazza ci riproveranno nella serata di sabato 22 dicembre, quando lo slalom notturno valido per la 65a edizione della 3Tre (prima manche 15.45, seconda manche 18.45) tornerà ad infiammare la “Perla delle Dolomiti” e tutti gli appassionati del “Circo Bianco”.

     

     

    A guidare il contingente azzurro ci sarà un trentino-doc, Stefano Gross, terzo nell’edizione 2016 della 3Tre e faro della nazionale italiana di slalom speciale. Dopo aver svolto la preparazione estiva in Argentina, l’atleta di Pozza di Fassa ha riattraversato l’oceano in vista del primo slalom speciale della stagione di Coppa del Mondo, in programma a Levi (Finlandia) domenica 18 novembre. “Mi sento in forma - ha esordito Gross - dopo aver sofferto per qualche anno di problemi alla schiena, ora sto bene e sono pronto a competere. Per me tutto questo rappresenta un importante traguardo: la preparazione estiva è andata come da programma e sono riuscito ad allenarmi al meglio. Le condizioni meteo in Argentina si sono rivelate perfette e mi hanno permesso di dedicare tempo anche ai test sui materiali. Quest’anno ho cambiato scarponi e ho voluto testarli il più possibile in vista dell’inizio della Coppa del Mondo”.

     

     

    La stagione 2018/19 sarà quella della definitiva consacrazione? Ci sperano i fan, ci crede il fassano, che nella prima parte di stagione punterà innanzitutto a ritrovare continuità nell’arco delle due manche. “E’ stato il mio punto debole in alcune gare, l’obiettivo primario è trovare una certa costanza di rendimento”. L’appuntamento di Levi è sempre più vicino, ma "Sabo" guarda già allo slalom pre-natalizio che si terrà sul pendio “amico” del Canalone Miramonti. “La 3Tre è l’unica competizione italiana di slalom speciale inserita nel calendario di Coppa del Mondo e per me si tratta dell’appuntamento di casa, dove si radunano i miei principali sostenitori: famiglia, amici e fan club”.

     

     

    E’ una delle gare più belle e ricche di storia di tutto il calendario, con un pubblico caldissimo. Ogni anno mi rendo conto che gli spettatori sono sempre più numerosi, significa che tutti noi, organizzatori e atleti, stiamo facendo qualcosa di buono: le persone si avvicinano sempre di più a questo fantastico sport”, ha aggiunto il 32enne trentino, vincitore di una gara di Coppa del Mondo, nel 2015 ad Adelboden (Svizzera).

     

     

    Sarà proprio il boato del Miramonti ad accompagnare la discesa di Gross il prossimo 22 dicembre, nella speranza di migliorare il piazzamento del 2016. “Due anni fa sono riuscito a cogliere un bel podio sul Canalone Miramonti, ma io voglio vincere. Spero che il lavoro, la preparazione e l’impegno mi portino sul gradino più alto del podio. Vincere è sempre bello, ma alla 3Tre sarebbe speciale, un traguardo di enorme valore”.

     

     

    Foto: 1) Stefano Gross in azione alla 3Tre 2016, chiusa in terza posizione (Credits: Pentaphoto); 2) L'ultimo vincitore italiano alla 3Tre Giorgio Rocca, primo nel 2005 (Credits: Pentaphoto); 3) Il podio della 3Tre 2016. Da sinistra: Marcel Hirscher, il vincitore Henrik Kristoffersen e Stefano Gross (Credits: Pentaphoto); 4) "Sabo" durante un allenamento pre-stagionale in Argentina (Credits: Stefano Gross); 5) Gross alle prese col muro del Canalone Miramonti (Credits: Pentaphoto); 6) La nazionale italiana guidata da Stefano Costazza festeggia il podio di Gross alla 3Tre 2016 (Credits: Pentaphoto).

  • lunedì 12 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre a casa del mito: all’Abetone tributo a Zeno Colò

    La 3Tre a casa del mito: all’Abetone tributo a Zeno Colò

    All’indomani dell’ottavo appuntamento del 3Tre on Tour al Museo dei Bozzetti di Pietrasanta, il Comitato 3Tre ha fatto visita alla casa dello storico campione toscano, primo vincitore della 3Tre nel 1950, e a Paride Milianti, primo a Campiglio nel 1962

    Se Alberto Tomba rappresenta l’icona della 3Tre e dello sci italiano in epoca moderna, Zeno Colò può essere considerato il più grande campione dell’epoca pioneristica. Tanto si è detto e si è scritto sulle leggendarie imprese del “figlio dell’Abetone”, che ha inaugurato l’albo d’oro della 3Tre, nel 1950, quando ancora la manifestazione si articolava su più gare.

    A 68 anni di distanza dal trionfo di Colò sulle nevi trentine, lunedì 12 novembre il Comitato 3Tre guidato dalla responsabile della comunicazione Loredana Bonazza e dalla memoria storica Paolo Luconi Bisti, si è recato in compagnia della “sfera di cristallo” - il celebre trofeo che premia il vincitore della Coppa del Mondo FIS - sull’Abetone, la montagna che ha prima dato i natali e poi forgiato il talento dell’indimenticato campione toscano scomparso nel 1993.

    All’indomani dell’appuntamento con il “3Tre on Tour” andato in scena domenica 11 novembre a Pietrasanta, il Comitato 3Tre ha vissuto un momento emozionante in occasione della visita alla casa di Zeno Colò, tra cimeli e oggetti appartenenti al campione. “In questo luogo si respira la storia dello sci - ha dichiarato Loredana Bonazza - e abbiamo colto l’occasione per rendere omaggio al campione che ha inaugurato l’albo d'oro della nostra manifestazione. Ci tengo a ringraziare per l’opportunità lo Sci Club Abetone che ha il merito di custodire un patrimonio di enorme valore storico”. Inoltre, nella mattinata abetonese, la delegazione della classica campigliana è andata a trovare un altro campione locale, Paride Milianti, primo classificato alla 3Tre nel 1962.

    Nella serata di domenica il tour promozionale dell’evento pre-natalizio di Madonna di Campiglio, in programma sabato 22 dicembre sul Canalone Miramonti (prima manche 15.45, seconda manche 18.45), ha rinnovato l’appuntamento con la Versilia nell’evento organizzato al Museo dei Bozzetti di Pietrasanta, a due mesi di distanza dalla prima tappa del “3Tre on Tour” di Forte dei Marmi. Nell’occasione, la 3Tre ha fatto visita al Chiostro di Sant’Agostino, uno dei principali edifici gotici della Versilia, per incontrare “Versilia Ski”, lo sci club di riferimento nel territorio, e gli appassionati di sci alpino che hanno risposto in grande numero all’invito.

    In una platea caratterizzata da una nutrita presenza di giovani, il Sindaco di Pietrasanta Alberto Giovannetti e l’Assessore allo Sport Andrea Cosci hanno fatto gli onori di casa. La serata si è aperta nel segno della storia della classica trentina, raccontata da Paolo Luconi Bisti, dalle prime edizioni fino ai giorni nostri e ai recenti successi firmati dall’austriaco Marcel Hirscher (2012 e 2017) e dal norvegese Henrik Kristoffersen (2015 e 2016).

    Hanno partecipato alla serata anche il Presidente del Versilia Ski Club Angelo Maremmani, il Vicesindaco di Pinzolo Albert Ballardini, il Vicesindaco di Tre Ville Tullio Serafini e la Responsabile Comunicazione del Comitato 3Tre Loredana Bonazza. “Questi incontri servono a promuovere la 3Tre - ha spiegato Bonazza - ma anche a cementare legami vecchi e nuovi, incontrando le più belle realtà del territorio. La partecipazione giovanile, inoltre, è motivo di grande orgoglio per tutti noi: la 3Tre è una gara ricca di storia e tradizione, ma allo stesso tempo la nostra manifestazione intende conservare uno spirito giovanile. A questo proposito, noi cerchiamo di coinvolgere gli sci club anche con l’organizzazione della Combi Race, che offre ogni anno a tanti ragazzi l’opportunità di confrontarsi e divertirsi, vivendo in prima persona le emozioni dell’evento principe dell’inverno campigliano”.

    Il “3Tre on Tour proseguirà con l’unico sconfinamento in territorio straniero, in Germania. Venerdì 16 novembre alle 20.30, il Comitato 3Tre farà infatti visita all’Audi Dome di Monaco di Baviera in occasione dell’incontro di Euroleague tra Bayern Basketball e CSKA Mosca.

  • sabato 10 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Riflettori sulla 3Tre a Montebelluna nella serata dei giovani

    Riflettori sulla 3Tre a Montebelluna nella serata dei giovani

    A sei settimane dal D-Day di sabato 22 dicembre, lo slalom notturno di Madonna di Campiglio ha portato il “3Tre on Tour” in Veneto, ospite del Comitato FISI di Treviso

    Il Comitato FISI di Treviso chiama, la 3Tre risponde. Per il terzo anno consecutivo, la classica di Coppa del Mondo FIS, in programma sabato 22 dicembre a Madonna di Campiglio sul mitico Canalone Miramonti, ha fatto tappa con il suo Tour promozionale in Veneto, in una serata dedicata ai giovani organizzata dalla FISI di Treviso venerdì 9 novembre a Montebelluna.

    Al Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci l’onore di aprire la serata trevigiana, con la presentazione della 65a edizione dello slalom notturno di Coppa del Mondo FIS (prima manche 15.45, seconda manche 18.45) e degli eventi collaterali che caratterizzano il programma della competizione di sci alpino più antica d’Italia.

    La 3Tre per noi non è solo l’occasione di vedere i campioni dello sci mondiale al loro meglio, ma passione e cultura - spiega Conci, introducendo gli argomenti che hanno rappresentato il filo conduttore dell’incontro. “Ringrazio il Presidente della FISI Treviso Roberto Visentin per lo spazio che ci ha dedicato all’interno di una serata molto importante - ha aggiunto il numero 1 della 3Tre. - Trasmettere passione ai giovani è fondamentale nella crescita del movimento che rappresentiamo e noi nel nostro piccolo stiamo cercando di offrire un contributo. Rinnovo, inoltre, l’invito agli Sci Club a portare i loro ragazzi alla Combi Race, una gara a squadre riservata a ‘ragazzi’ e ‘allievi’ che ormai da qualche anno contribuisce ad animare l’immediata vigilia della 3Tre”.

    Dopo l’intervento di Lorenzo Conci, la serata informativa e di dibattito “Skier Inside-La passione prima di tutto” è proseguita nel segno dello sport giovanile. Hanno portato le loro testimonianze l’esperto di alimentazione Marco Favaron, il fisioterapista Nicola Taddio, l’ex referente federale per le categorie “children” Paolo Colombo e l’ex direttore tecnico della nazionale maschile di sci alpino Claudio Ravetto.

     

    Proprio Ravetto, il tecnico che ha guidato Giuliano Razzoli alla conquista dell’oro olimpico nello slalom a Vancouver 2010, ha espresso delle considerazioni sull’aspetto motivazionale nello sport, cruciale nella crescita dei campioni di domani, e su alcune problematiche riguardanti l'attività sportiva giovanile.

     

    Ai campioni di oggi invece il compito di infiammare il Canalone Miramonti il 22 dicembre prossimo, dall’austriaco Marcel Hirscher, vincitore nel 2017, al norvegese Henrik Kristoffersen, passando per gli azzurri Stefano Gross e Manfred Moelgg che puntano a riportare il tricolore sul gradino più alto del podio della 3Tre a 13 anni dal trionfo di Giorgio Rocca nel 2005.

    Il “3Tre on Tour” ora fa rotta su Pietrasanta (Lucca) dove domani, domenica 11 novembre ore 18, è in programma una serata organizzata al Museo dei Bozzetti della Chiesa di Sant’Agostino.

  • mercoledì 7 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre torna in Veneto e incontra i giovani a Montebelluna

    La 3Tre torna in Veneto e incontra i giovani a Montebelluna

    La classica campigliana fa rotta sulla Marca trevigiana per una serata speciale organizzata dal locale Comitato FISI venerdì 9 novembre

    Nonostante siano trascorse poche ore dall’emozionante serata all’Audi Zentrum di Bologna, con la partecipazione, tra gli altri, del grande Alberto Tomba, del Presidente della FISI Flavio Roda e del testimonial 3Tre Giorgio Rocca, la 3Tre è già proiettata verso un nuovo appuntamento del tour promozionale dello slalom notturno di Coppa del Mondo FIS, in programma sabato 22 dicembre sul Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio (prima manche 15.45, seconda manche 18.45).

     

    A un anno di distanza dall’evento organizzato a “La Ghirada” di Treviso, venerdì 9 novembre, a partire dalle ore 20.15, la 3Tre e la “sfera di cristallo” - la coppa che spetta al vincitore della Coppa del Mondo FIS - saranno di scena alla Biblioteca Comunale di Montebelluna (TV), ospiti del Comitato FISI di Treviso che ha organizzato nel centro della Marca la serata informativa e di dibattito: “Skier Inside-La passione prima di tutto”.

     

    La classica campigliana aprirà l'evento che vedrà la partecipazione dei ragazzi degli Sci Club attivi nel territorio, alcuni dei quali saranno in gara nella mattinata che precede la lo slalom notturno di Campiglio nell’ambito della 3Tre Combi Race in programma sulla pista FIS 3Tre in località Cinque Laghi/Patascoss.

     

    Le metodologie di allenamento utilizzate nei settori giovanili saranno oggetto di riflessione a “Skier Inside”, la serata coordinata dal Presidente del Comitato FISI Treviso Roberto Visentin nella quale porteranno la loro testimonianza due tecnici affermati come Giovanni Feltrin, tuttora nello staff della nazionale italiana femminile di velocità, e Claudio Ravetto, ex direttore tecnico della nazionale maschile di sci alpino, che hanno guidato ai trionfi Olimpici rispettivamente Sofia Goggia e Giuliano Razzoli. Ci saranno anche il ricercatore Marco Favaron, il fisioterapista Nicola Taddio, l’ex referente federale per le categorie “children” Paolo Colombo e il giornalista di Race Ski Magazine Gabriele Pezzaglia.

     

    Come da tradizione del 3Tre on Tour non mancherà, inoltre, l’emozionante viaggio nella storia dell’appuntamento trentino, firmato dallo storico del Comitato Paolo Luconi Bisti. “Siamo onorati di partecipare a questo importante incontro, voluto da Roberto Visentin e gli amici della FISI Treviso - ha sottolineato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci - in quanto si tratta di un momento di condivisione di idee sul futuro dei nostri giovani e del movimento che rappresentiamo. Nel programma della 3Tre abbiamo deciso di dare spazio agli Sci Club con la Combi Race, una competizione che esalta lo spirito di squadra, aperta alle categorie ‘ragazzi’ e ‘allievi’, dove i nostri giovani possono confrontarsi, senza l’ansia del risultato, su un pendio impegnativo dal punto di vista tecnico, sognando un giorno di rappresentare l’Italia sul Canalone Miramonti”.

  • martedì 6 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Il ciclone Tomba sul 3Tre on Tour: che sorpresa a Bologna!

    Il ciclone Tomba sul 3Tre on Tour: che sorpresa a Bologna!

    Presentazione scoppiettante per la Classica di Madonna di Campiglio all’Audi Zentrum di Bologna: a sorpresa arriva il campionissimo, che accende una volta in più l’entusiasmo dei tifosi

     

    C’è stato un tempo in cui, in occasione di ogni 3Tre, un fiume di appassionati partiva dall’Emilia verso le Dolomiti di Brenta, con il cuore colmo di speranza di vedere il figlio della loro terra conquistare l’ennesimo alloro di una carriera senza eguali.

     

    Dagli ultimi pali snodati abbattuti da Alberto Tomba sono passati ormai 20 anni, ma ogni volta che arriva “La Bomba”, l’atmosfera in sala cambia e si accende l’entusiasmo, il ricordo, la passione. Alberto ha regalato un’emozione speciale agli appassionati arrivati Martedì 6 Novembre a Bologna per un nuovo appuntamento con il 3Tre on Tour, la tournée promozionale con cui il comitato guidato dal Presidente Lorenzo Conci gira l’Italia dal Nord al Sud. 

     

    Parlare di 3Tre a Bologna ha sempre un sapore particolare: una fascinazione accesa da quegli anni del mito Tomba, ma che continua ad alimentarsi come i riflettori del Canalone Miramonti, che dal 2012 (data del rientro della 3Tre in Coppa del Mondo FIS dopo alcuni anni di assenza) illuminano a giorno la pista dello slalom serale di Madonna di Campiglio, unico appuntamento italiano fra i pali snodati di Coppa del Mondo maschile. 

     

    Come consuetudine degli ultimi anni, l’edizione numero 65 della 3Tre si disputerà nella serata di Sabato 22 Dicembre 2018, in orari leggermente anticipati rispetto alle ultime edizione per esigenze televisive: si comincerà alle 15.45 con la prima discesa, mentre i verdetti saranno emessi nella seconda manche a partire dalle 18.45

     

    Alla presentazione hanno preso parte il Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Flavio Roda, il Presidente del Comitato FISI dell’Appennino Emiliano Giulio Campani, il Vicesindaco di Tre Ville Tullio Serafini ed il testimonial 3Tre Giorgio Rocca. 

     

    L’ospite più grande è arrivato però inatteso, proprio mentre lo storico della 3Tre Paolo Luconi Bisti raccontava le due discese che lo portarono al primo successo a Campiglio, datato 1987. Salta fuori a sorpresa, Alberto, ed è subito ovazione. Cattura l’attenzione di tutti, commenta le sue stesse gesta, scherza con l’altro vincitore della 3Tre in sala, Giorgio Rocca: lo score è di 3 a 1 per il bolognese, che non manca di ribadirlo - con il sorriso - al livignasco. 

     

    E il bello è che persino un grande campione come Giorgio Rocca si ritrova, a cospetto di Tomba, un po’ bambino: “Adesso ci somigliamo di più, ma da bambino era lui l’atleta che guardavo, era il mio idolo. Essere oggi di fianco a lui, scherzare con lui, è qualcosa che mi emoziona.” E’ stato proprio Rocca  l’ultimo italiano a far sventolare il Tricolore sul primo gradino del podio campigliano, nell’edizione 2005. L’ultimo podio italiano risale invece al 2016, firmato dal trentino Stefano Gross: davanti a lui i due dominatori delle ultime edizioni, il norvegese Henrik Kristoffersen (vincitore del 2015 e 2016) e l’austriaco Marcel Hirscher, re della 3Tre nel 2012 e 2017, oltre che delle ultime sette edizioni della Coppa del Mondo generale. 

     

    A poco più di un mese e mezzo dall’appuntamento, per la 3Tre sono arrivate le parole d’elogio del Presidente FISI Flavio Roda, che della 3Tre ha lodato non solo la qualità organizzativa, ma anche l’impegno nel portare in giro per l’Italia la cultura dello sci. “La 3Tre è un appuntamento di tradizione inimitabile, e rappresenta un orgoglio per lo sci e lo sport italiano.

     

    Un complimento che viene accolto come uno stimolo dal Presidente 3Tre Lorenzo Conci: “La nostra spinta avviene nella convinzione che il successo del nostro movimento non possa prescindere dall’impegno nel portare il nostro sport a tante persone, avvicinarle alla montagna, a partire dai giovani. In questo senso, il nostro lavoro è sinergico rispetto a quello della Federazione: lavoriamo tutti per lo stesso obiettivo.

     

    Chi sui giovani lavora, e molto, è il Comitato Appennino Emiliano della FISI, che anche quest’anno porterà un centinaio di giovanissimi a confrontarsi con la CombiRace che sarà organizzata a Madonna di Campiglio nella mattinata del 22 Dicembre. “Per i nostri ragazzi, l’esperienza della 3Tre rappresenta sempre un’emozione straordinaria - racconta il Presidente del CAE Fisi, Giulio Campani - da cui ritornano con un entusiasmo incredibile.” Se fra di loro ci sarà un nuovo Tomba, chi lo sa. Ma di sicuro, il futuro dello sci passa anche da qui. 

  • lunedì 5 novembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    All’Audi Zentrum di Bologna una fuoriserie dello sci: la 3Tre arriva a “casa Tomba”

    All’Audi Zentrum di Bologna una fuoriserie dello sci: la 3Tre arriva a “casa Tomba”

    Martedì 6 novembre nel capoluogo emiliano si rinnova l’appuntamento con il “3Tre on Tour”. Ospiti d’eccezione: il numero uno della FISI Flavio Roda e Giorgio Rocca

    Ad esattamente dieci giorni dal fortunato appuntamento di “Milano Montagna Festival”, il viaggio promozionale della 65a 3Tre, il “3Tre on Tour”, farà tappa a Bologna, città tradizionalmente legata allo slalom del Canalone Miramonti (sabato 22 dicembre: prima manche 15.45, seconda manche 18.45) e alla località di Madonna di Campiglio.

    Per il secondo anno consecutivo sarà l’Audi Zentrum, martedì 6 novembre alle ore 19, ad ospitare il “3Tre on Tour”, nella città di una leggenda italiana degli sport invernali, Alberto Tomba. Nell’occasione saranno celebrate le tre affermazioni del campione bolognese a Madonna di Campiglio (1987, 1988, 1995), ma questo non è l’unico anello di congiunzione tra le due località. Nel luglio scorso, il Bologna FC ha trovato ospitalità proprio a Pinzolo, a due passi dalla “Perla delle Dolomiti”, per preparare la stagione agonistica 2018/19 agli ordini di Filippo Inzaghi. Proprio nell’occasione la 3Tre ha vissuto la prima ribalta stagionale, culminata nel concerto del cantautore Luca Carboni.

    In attesa dello slalom pre-natalizio, all’Audi Zentrum gli appassionati bolognesi del “Circo Bianco” potranno rivivere le emozionanti imprese di Tomba e delle altre stelle che hanno fatto la storia dello sci, attraverso le immagini e i racconti dello storico del Comitato 3Tre Paolo Luconi Bisti. Ma non è tutto: la serata felsinea sarà arricchita dalla presenza della “sfera di cristallo” - la coppa che spetta al vincitore della Coppa del Mondo FIS - e di due ospiti d’eccezione: il Presidente della FISI (Federazione Italiana Sport Invernali), Flavio Roda, e il testimonial 3Tre Giorgio Rocca, ultimo vincitore italiano a Campiglio nel 2005, con il Direttore Generale di Audi Zentrum Alessandro Bettinoni e il Presidente del CAE (Comitato Regionale Appennino Emiliano della FISI) Giulio Campani a fare gli onori di casa.

    E’ sempre un grande piacere tornare a Bologna - afferma il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci. - Si tratta di un luogo speciale per Madonna di Campiglio e tutto l’universo 3Tre. Alberto Tomba è figlio di questa terra e, inoltre, gli amici bolognesi sono legati da sempre alle nostre montagne, come testimonia la collaborazione tra il Comune di Pinzolo e il Bologna Calcio, che ha scelto le Dolomiti di Brenta per la preparazione estiva. Ci tengo inoltre a ringraziare il Direttore di Audi Zentrum Alessandro Bettinoni per l’ospitalità e il Presidente del CAE Giulio Campani per la proficua collaborazione nel segno del nostro meraviglioso sport”.

  • sabato 27 ottobre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Da Roma a Milano, la 3Tre continua a mietere consensi

    Da Roma a Milano, la 3Tre continua a mietere consensi

    Dopo il doppio appuntamento nella Capitale, la tournée promozionale dello slalom notturno di Coppa del Mondo FIS di Madonna di Campiglio ha fatto tappa al Milano Montagna Festival, ospite d'onore l'ex azzurra Claudia Giordani

    Sulle Dolomiti di Brenta l’aria inizia a cambiare, a farsi più frizzante, segno evidente che la stagione invernale è ormai alle porte. In attesa delle prime copiose nevicate sul Canalone Miramonti, la 3Tre è già proiettata verso sabato 22 dicembre, quando gli assi del “Circo Bianco” si daranno battaglia nello slalom notturno di Coppa del Mondo a Madonna di Campiglio (prima manche 15,45, seconda manche 18,45).

    Alla vigilia del gigante maschile d’apertura di Coppa del Mondo a Sölden (Austria), sabato 27 ottobre il “3Tre on Tour”, la tournée promozionale della competizione sciistica più antica d’Italia, ha fatto visita a “Milano Montagna Festival”, l’evento internazionale dedicato alla promozione della cultura della montagna e dello sport outdoor. L'iniziativa è stata resa possibile grazie alla collaborazione di Laura Agnoletto, direttrice artistica del festival, e di Marco Guazzoni di Vibram, main sponsor della manifestazione.

    Anche a Milano la classica trentina ha fatto breccia tra i fans della montagna e dello sci alpino, oltre ai tanti amici della “Perla delle Dolomiti”, facendo leva sulla sua storia - raccontata da Paolo Luconi Bisti - e sulla partecipazione quale ospite d'onore di una campionessa del passato, Claudia Giordani, slalomista di punta della nazionale italiana femminile degli anni settanta, la famosa "valanga rosa".

     

    "Nello sci femminile non esiste una gara che abbia lo stesso fascino della 3Tre, motivo in più per seguire l'appuntamento di Campiglio con grande affetto e partecipazione, sebbene un giorno mi piacerebbe vedere sul Canalone Miramonti anche le campionesse di oggi", ha spiegato Claudia Giordani.

    Chiusa la prima parte del “3Tre on Tour”, che ha toccato, oltre Milano, anche Forte dei Marmi, Palermo, Paestum e Roma, la classica campigliana tornerà sotto i riflettori martedì 6 novembre all’Audi Zentrum di Bologna, a “casa” di uno dei miti della 3Tre, Alberto Tomba. Il “countdown” per l’edizione n°65 è ufficialmente iniziato, aspettando che arrivi la prima neve: poi sarà festa per davvero.

  • venerdì 26 ottobre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre incanta Roma nella serata al Circolo Aniene

    La 3Tre incanta Roma nella serata al Circolo Aniene

    Anche il Presidente del CONI Giovanni Malagò all’incontro presso il prestigioso circolo romano per promuovere lo slalom notturno di Coppa del Mondo, dopo l’appuntamento mattutino al Policlinico Gemelli

    La 3Tre incanta Roma e lo fa portando il suo bagaglio storico di quasi 70 anni e un fascino che resiste al passare delle edizioni in vista della numero 65, lo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS in programma al Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio sabato 22 dicembre.

    Per il terzo anno consecutivo non poteva mancare la Capitale tra le mete del 3Tre on Tour, il viaggio promozionale della classica trentina. Giovedì 25 ottobre, la 3Tre ha presentato l’edizione 2018 in una delle location di maggiore prestigio dello sport capitolino, il Circolo Canottieri Aniene che nell’occasione ha inaugurato la propria sezione sci, presentata da Andrea Caloro. Un segnale importante per la diffusione dello sci a Roma proprio nella settimana che vede l’esordio in Coppa del Mondo a Soelden di un’atleta capitolina, Elena Sandulli.

     

    Il Presidente del CONI Giovanni Malagò ha fatto gli onori di casa in una serata che ha visto anche la partecipazione del Presidente nazionale della FISI Flavio Roda insieme a quello del Trentino Tiziano Mellarini, al segretario generale del CONI Carlo Mornati e all’ultimo vincitore italiano alla 3Tre, nel 2005, Giorgio Rocca.

     

    Si è portati a pensare che lo sci sia precluso alle grandi città, invece ci sono tanti appassionati e questo rende ancora più importante lo sforzo della 3Tre di promuovere il proprio evento anche lontano dalle montagne”, ha spiegato il presidente della FISI, Flavio Roda.

     

    Così come nelle altre tappe del 3Tre on Tour, Paolo Luconi Bisti ha raccontato la storia della manifestazione, attraverso immagini e contributi video, e non è mancato neppure l’appuntamento con la “sfera di cristallo”, la coppa che spetta al vincitore della Coppa del Mondo, partner inseparabile dell’universo 3Tre nella tournée promozionale. A Francesco Bosco per le Funivie Campiglio e a Francesca Maffei per l’azienda di promozione turistica è invece toccato il compito di illustrare le peculiarità del territorio all’affollata platea.

    Nella mattinata, una delegazione guidata dal Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci e da Giorgio Rocca ha fatto visita agli studenti del primo anno della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, presso il Policlinico Gemelli. “Abbiamo parlato agli studenti di medicina dell’importanza della pratica sportiva come antidoto all’abuso di alcol tra i giovani, un fenomeno che ci turba come sportivi e come genitori”, ha spiegato Rocca.

    DOPO ROMA, SABATO LA 3TRE A MILANO
    Sabato 27 ottobre nuovo appuntamento con il 3Tre on Tour che farà tappa a Milano Montagna Festival, l’evento internazionale dedicato alla promozione della cultura della montagna e dello sport outdoor.

  • mercoledì 24 ottobre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre rafforza la sinergia tra Campiglio e Paestum

    La 3Tre rafforza la sinergia tra Campiglio e Paestum

    L’appuntamento del “3Tre on Tour” di martedì 23 ottobre ha consacrato il legame turistico-culturale tra la “Perla delle Dolomiti” e la località campana

     

    Il viaggio promozionale del 3Tre on Tour continua nella risalita della Penisola, attraverso luoghi di straordinaria bellezza dove lo sci e la località di Madonna di Campiglio riscuotono grande interesse. A due mesi dall’appuntamento di sabato 22 dicembre con lo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS sul Canalone Miramonti, il Parco Archeologico di Paestum ha aperto le porte martedi 23 ottobre alla classica di sci alpino più antica d’Italia, in una serata organizzata in collaborazione con Convergenze S.p.A, operatore di telecomunicazioni leader nel sud Italia.

    Dopo le tappe di Forte dei Marmi e Palermo, il terzo appuntamento del 3Tre on Tour, ha consacrato il legame turistico-culturale tra le località di Pinzolo e Madonna di Campiglio e Paestum, antica città della Magna Grecia, eccellenza archeologica in Italia e nel Mondo.

     

    Il mare e la montagna formano un connubio molto suggestivo e siamo felici che 3Tre e Madonna di Campiglio abbiano scelto proprio Capaccio Paestum per presentare un evento sportivo di levatura internazionale - ha spiegato il Sindaco di Capaccio Paestum Franco Palumbo. - È una ulteriore conferma della bontà del lavoro che la nostra Amministrazione, tramite l’Istituzione Poseidonia, sta facendo dal punto di vista del marketing turistico, per promuovere, attraverso il brand Costa Paestum, un territorio dalle molteplici bellezze. È un impegno che si rafforza con il ‘patto di amicizia’ che abbiamo stabilito con il Comune di Pinzolo-Madonna di Campiglio, al fine di favorire uno scambio promozionale con una delle località turistiche italiane più famose al mondo".

    Come Regione Campania siamo felici per questa unione mare-montagna - ha aggiunto l’Assessore regionale al Turismo Corrado Matera - che rafforza il rapporto di collaborazione tra due territori che come vantano patrimoni straordinari riconosciuti dall'UNESCO, le Dolomiti di Brenta e il sito archeologico di Paestum. Ci tengo, inoltre, a ringraziare il Presidente di Convergenze S.p.A. Rosario Pingaro per l’ospitalità e aver contribuito a organizzare questa importante serata”.

    Dal canto suo, il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci ha spiegato: “Serate come queste fanno bene alla 3Tre, a Madonna di Campiglio e a tutto il movimento italiano degli sport invernali. Le Dolomiti di Brenta sono distanti oltre 900 chilometri da questi luoghi magici, ma ciò nonostante percepiamo la passione per lo sci e per le nostre montagne. Per questo ci teniamo a invitare il nuovo Sci Club Paestum e tutti gli amici campani a unirsi a noi il prossimo 22 dicembre sul Canalone Miramonti”.

    Alla serata di Paestum ha partecipato anche un amico della 3Tre e della “Perla delle Dolomiti”, Michelangelo Rampulla, ex portiere di Cremonese e Juventus e attuale preparatore dei portieri della nazionale cinese guidata dal CT Campione del Mondo Marcello Lippi. “Sono veramente emozionato in quanto particolarmente legato a entrambi i territori. A Madonna di Campiglio ho imparato a sciare e non vedo l’ora di tornarci”.

    Chiusa la serata di Paestum, continua l'itinerario del 3Tre on Tour: giovedì a Roma altri due appuntamenti, al Policlinico Gemelli e al Circolo Canottieri Aniene. Mancano due mesi al D-Day, ma l’universo 3Tre è più carico che mai: nel Mezzogiorno come sulle Dolomiti l'evento è già nell'aria.

  • martedì 23 ottobre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Il Presidente del CONI Malagò accoglie la 3Tre giovedì a Roma

    Il Presidente del CONI Malagò accoglie la 3Tre giovedì a Roma

    Per il terzo anno consecutivo il tour promozionale fa tappa nella Capitale per presentare lo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS a Madonna di Campiglio: oltre al n. 1 dello sport italiano ci saranno anche il Presidente FISI Flavio Roda e Giorgio Rocca

    La 3Tre è ormai di casa a Roma, infatti la Capitale apre le porte allo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS per presentare il grande appuntamento invernale sulle nevi di Madonna di Campiglio, in programma sabato 22 dicembre sul Canalone Miramonti (prima manche alle 15.45, seconda manche alle 18.45).

    Doppio appuntamento giovedì 25 ottobre: alle ore 12 il primo incontro al Policlinico Gemelli con gli studenti del primo anno della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, mentre qualche ora più tardi, alle ore 19, avrà invece inizio la serata di presentazione al Circolo Canottieri Aniene. Protagonisti di questa prestigiosa serata il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, il Direttore di Funivie Campiglio Francesco Bosco, oltre ad alcuni ospiti speciali, come il Presidente del CONI Giovanni Malagò, il Presidente della FISI Flavio Roda e il livignasco Giorgio Rocca (ultimo atleta italiano ad aver conquistato il gradino più alto del podio alla 3Tre nel 2005), con il Presidente del Circolo Canottieri Aniene Massimo Fabbricini a fare gli onori di casa.

    Nell'occasione la 3Tre si racconterà tra passato e presente attraverso video e immagini esclusive a cura dello “storico” della manifestazione campigliana, Paolo Luconi Bisti. Un viaggio che farà rivivere i momenti più importanti della competizione, reso ancora più emozionante dalla presenza della “Sfera di Cristallo”, la coppa che premia il vincitore della Coppa del Mondo FIS, che sta accompagnando l'universo 3Tre sin dal primo appuntamento del tour promozionale.

    In questo momento di importante dialogo tra autorità, istituzioni e mondo dello sport verrà presentata anche la nuova Sezione Sci del Circolo Canottieri Aniene - nata su iniziativa dei soci Andrea Caloro, Alessandro Gucci e Francesco Follina - con l’obiettivo di diffondere la piattaforma di eccellenza nelle scuole di sport del circolo ai praticanti dello sci - agonisti e non - di Roma e del centro-sud. L’iniziativa prevede la programmazione di fine settimana assieme a istruttori federali sulle montagne laziali e abruzzesi.

    A Roma ormai ci sentiamo a casa, per il terzo anno consecutivo presentiamo la 3Tre a personalità d’eccellenza del mondo dello sport che da sempre sostengono l’appuntamento di slalom notturno di Coppa del Mondo a Madonna di Campiglio.” - dichiara Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre - “Questo incontro nella Capitale dimostra nuovamente l’impegno che tutti noi mettiamo nel diffondere la cultura dello sport e dello sci ai massimi livelli”.

  • domenica 21 ottobre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Un maxischermo in piazza a Palermo: la 3Tre ha

    Un maxischermo in piazza a Palermo: la 3Tre ha "stregato" anche la Sicilia

    La classica di Madonna di Campiglio incontra la Capitale italiana della cultura in una serata ricca di suggestioni e di sinergie. “La 3Tre non è di Madonna di Campiglio, o del Trentino: è patrimonio dell’Italia tutta”

    Cosa ci fa lo sci alpino a Palermo? Era tanta la curiosità che circondava l’evento palermitano del 3Tre on Tour, il tour promozionale promosso dalla 3Tre, la classica di Coppa del Mondo di sci alpino che il 22 Dicembre 2018 si accinge a celebrare sul classico pendio del Canalone Miramonti la sua edizione numero 65. Eppure, al termine della serata di sabato 20 Ottobre al Mercato Excelsior, la domanda non era più perchè la 3Tre avesse scelto di venire in Sicilia: piuttosto, perché questa sinergia non fosse stata creata prima. 

     

    Palermo ha accolto con calore la più antica classica del calendario italiano di Coppa del Mondo, che con il suo racconto e la sua storia - veicolata come sempre dallo storico Paolo Luconi Bisti - ha portato il suo piccolo contributo di cultura dello sci e dello sport nella Capitale Italiana della Cultura 2018. “E’ per noi un piacere accogliere uno degli eventi simbolo dello sport italiano - ha esordito il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando - che si svolge in un territorio straordinario, amato e frequentato da molti siciliani. La 3Tre incarna un patrimonio di cultura dello sport, e sarebbe bello che questo legame potesse consolidarsi anche negli anni a venire.” 

     

    Un auspicio condiviso anche da Daniele Di Gregoli, essenziale interfaccia organizzativa per l’approdo di 3Tre a Palermo, che lancia un’idea: “Perchè non un gemellaggio Palermo-Madonna di Campiglio?

                                                                                                                                                                             

    Il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci ha raccontato come alla base del progetto 3Tre on Tour esista, prima di tutto, un desiderio di promuovere la montagna e gli sport invernali (“a Madonna di Campiglio, e non solo”) ad appassionati vecchi e nuovi, a tutte le latitudini. “Per noi, arrivare a parlare di sci in un centro come Palermo, in un contesto così prestigioso, è un motivo d’orgoglio. La 3Tre ha una storia lunga e ricca di prestigio, ma se siamo riusciti a riportare la Coppa del Mondo sulle Dolomiti di Brenta è anche perché la 3Tre è stata capace di accendere e riaccendere la passione di tanti, in luoghi diversi. A Palermo abbiamo sperimentato un’accoglienza meravigliosa: non vediamo l’ora di poterla ricambiare a Madonna di Campiglio.

     

    La 3Tre è il grande evento che porta in giro per il mondo il nostro territorio e le sue bellezze, ed è per noi un onore e un immenso piacere poterla ospitare - ha spiegato il Sindaco di Pinzolo Michele Cereghini, - ma la 3Tre non appartiene solo a Madonna di Campiglio, a Pinzolo o al Trentino: la 3Tre è un’eccellenza dello sport italiano, e appartiene all’Italia tutta. E anche in questo sta il forte significato della nostra presenza a Palermo.

     

    Il nostro territorio, Palermo e la Sicilia hanno in comune la cultura dell’accoglienza,” ha proseguito Cereghini, “e questo legame è destinato a fare sì che questo nostro incontro non sia solo un episodio.” Un proposito passato subito dalle parole ai fatti: Pinzolo offrirà infatti l’abete natalizio che si ergerà nel centro di Palermo nel Dicembre 2018, mentre il Sindaco Orlando ha lanciato l’idea di installare un maxischermo nel capoluogo siciliano in occasione della 3Tre del 22 Dicembre (1a manche 15.45, 2a manche 18.45).

     

    Il finale è dedicato ancora alle strette di mano, agli sci serigrafati 3Tre omaggiati al Sindaco Leoluca Orlando, a Daniele Di Gregoli e a Fabio Corsini, capocerimoniale del Comune di Palermo, e soprattutto ai propositi e le idee che vedranno legate Madonna di Campiglio e Palermo. Una grande e importante amicizia è nata questa sera. 

  • giovedì 18 ottobre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Lo sci incontra la cultura: a Paestum arrivano Madonna di Campiglio e la 3Tre

    Lo sci incontra la cultura: a Paestum arrivano Madonna di Campiglio e la 3Tre

    Martedì 23 ottobre il Parco Archeologico di Paestum ospiterà il terzo appuntamento della tournee promozionale dello slalom notturno di Coppa del Mondo FIS, in programma sabato 22 dicembre a Madonna di Campiglio

    Quest’anno più che mai, sport e cultura vanno a braccetto nel “3Tre on Tour”, la tournee promozionale dello slalom notturno di Coppa del Mondo FIS in programma sabato 22 dicembre sul Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio (prima manche alle 15.45, seconda manche alle 18.45). Dopo Forte dei Marmi e Palermo, la 3Tre e la “sfera di cristallo” (la coppa che spetta al vincitore della Coppa del Mondo FIS) fanno rotta su Paestum (Salerno), dove martedì 23 ottobre alle 18.30 la classica di sci più antica d’Italia sarà ospite del celebre Parco Archeologico, dal 1998 patrimonio mondiale dell’UNESCO.

     

    Un incontro con autorità, amici e appassionati in vista della 65a edizione di una gara simbolo dello sci italiano, e un viaggio nella sua storia con un emozionante racconto fra video ed immagini esclusive a cura dello “storico” della 3Tre Paolo Luconi Bisti: questo il cuore della serata di Paestum, che precederà di cinque giorni il tradizionale gigante d’apertura della Coppa del Mondo FIS, in programma domenica 28 ottobre a Soelden (Austria).

     

    Già sul ghiacciaio austriaco del Rettenbach è previsto il primo incrocio tra i grandi duellanti nelle discipline tecniche, l’austriaco Marcel Hirscher (vincitore alla 3Tre nel 2012 e nel 2017) e il norvegese Henrik Kristoffersen (primo a Madonna di Campiglio nel 2015 e nel 2016), che negli ultimi anni hanno dominato le pendenze del Canalone Miramonti. Le due superstar dei pali snodati hanno infatti messo nel mirino il secondo posto tra i plurivincitori dello slalom del Canalone Miramonti, occupato da Alberto Tomba con tre affermazioni, alle spalle dell’inarrivabile Ingemar Stenmark, a quota cinque successi.

     

    Madonna di Campiglio e Paestum, montagna e mare, nord e sud. Sarà un incontro ricco di fascino fra due località straordinarie, un abbraccio ideale fra eccellenze patrimonio mondiale dell’UNESCO come il Parco Archeologico di Paestum e le Dolomiti di Brenta, nel cui cuore sorge Madonna di Campiglio, e altrettanti geoparchi UNESCO, il Cilento Vallo Diano Global Geopark e l’Adamello Brenta Global Geopark. “Quello fra 3Tre e Paestum è sicuramente un incontro insolito, ma proprio per questo così entusiasmante - ha spiegato Loredana Bonazza, responsabile area comunicazione del Comitato 3Tre e promotrice del 3Tre on Tour. “L'obiettivo del 3Tre on Tour è avvicinarsi e incontrare gli appassionati dello sci, spingendoci anche lontano dai contesti più tradizionali per il Circo Bianco, e a Paestum incontreremo tante persone che amano la neve e il turismo invernale nella ski area Campiglio-Dolomiti di Brenta."

  • mercoledì 17 ottobre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Dopo la Versilia, ecco la Sicilia: il 3Tre on Tour approda a Palermo

    Dopo la Versilia, ecco la Sicilia: il 3Tre on Tour approda a Palermo

    Il capoluogo siculo si prepara ad ospitare la seconda tappa del tour promozionale della 3Tre di Madonna di Campiglio, in programma sabato 20 ottobre all’Auditorium del Mercato Excelsior

    Una discesa lunga tutta l’Italia: da Madonna di Campiglio, la 3Tre si prepara ad approdare a Palermo, toccando il vertice meridionale del 3Tre on Tour, il lungo viaggio promozionale della classicissima dello slalom Italiano. La 65a edizione dello show di Coppa del Mondo FIS sul Canalone Miramonti avrà luogo sabato 22 dicembre (prima manche alle 15.45, seconda manche alle 18.45), e Palermo rappresenta una delle tappe più prestigiose del percorso di avvicinamento allo slalom notturno. Quello fra Palermo e 3Tre sarà l’affascinante incontro fra la “Capitale Italiana della Cultura” per il 2018 e la gara di sci con più storia in Italia: difatti, la gara campigliana ha fatto parte della Coppa del Mondo di sci fin dalla primissima edizione del circuito, datata 1967.

    3Tre, Madonna di Campiglio e Palermo daranno vita alla speciale serata di sabato 20 ottobre, all’Auditorium del Mercato Excelsior (ore 19). Alla presenza del Sindaco di Pinzolo Michele Cereghini e del Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, 3Tre racconterà si racconterà al passato e al presente, grazie alle testimonianze dello “storico” della gara trentina, Paolo Luconi Bisti, che proporrà al pubblico contributi esclusivi sulle pagine più belle della storia della gara trentina: ultima fra tutte, la straordinaria affermazione dell’austriaco Marcel Hirscher nell’edizione 2017.

    L’altra protagonista al Mercato Excelsior sarà la “Sfera di Cristallo”, la coppa che premia il vincitore della Coppa del Mondo FIS, tornata a viaggiare insieme al Comitato 3Tre sin dalla tappa inaugurale del 3Tre on Tour in Versilia.

    La Sicilia è la regione italiana geograficamente più lontana da Madonna di Campiglio, ma percepiamo la passione e la vicinanza dei siciliani tutti gli inverni, quando scelgono di trascorrere le loro vacanze all’ombra delle Dolomiti di Brenta - spiega Loredana Bonazza, responsabile area comunicazione del Comitato 3Tre e promotrice del 3Tre on Tour. - Questa è una delle motivazioni che ha portato all’appuntamento più meridionale nella storia del 3Tre on Tour, in una città che è stata insignita del titolo di Capitale Italiana della Cultura. Anche noi, nel nostro piccolo, cercheremo di dare un contributo a questa stagione di eventi, raccontando la magia dell’universo 3Tre in un viaggio lungo 65 anni”.

  • lunedì 1 ottobre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    3Tre ai blocchi di partenza: aperte le prevendite dello slalom di Campiglio

    3Tre ai blocchi di partenza: aperte le prevendite dello slalom di Campiglio

    Disponibili i biglietti per la 65a edizione della classica di Madonna di Campiglio, in programma Sabato 22 Dicembre (1a manche 15.45, 2a manche 18.45). Nel 2017 17.000 spettatori assistettero allo show di Hirscher

    Nel 2017, diciassettemila spettatori incorniciarono il Canalone Miramonti, seguendo con passione, entusiasmo e trepidazione lo show dell’asso austriaco Marcel Hirscher. Quest'anno, la 3Tre punterà a consolidarsi su numeri di assoluta eccellenza, per celebrare la 65a edizione della competizione di sci più antica d’Italia, in programma Sabato 22 Dicembre a Madonna di Campiglio (1a manche alle 15.45, 2a manche alle 18.45).

    A partire da Lunedì 1 Ottobre, gli appassionati del “Circo Bianco” possono assicurarsi un posto sul Canalone Miramonti per assistere alla sfida fra i pali snodati che infiammerà il weekend pre-natalizio della “Perla delle Dolomiti”.

    Sono infatti disponibili in prevendita online sul sito www.3trecampiglio.it (CLICCA QUI) i biglietti per l’area Nord (sul lato destro della pista) e l’area Sud (sul lato sinistro) al prezzo di 17 euro, per la Tribuna 3Tre da oltre 1000 posti al prezzo di 32 euro, e, novità di quest'anno, una tribuna in piedi adiacente al parterre - riservata in parte ai Fans Club - disponibile al pubblico al prezzo di 22 euro.

    Come ogni anno, c’è stata grande attesa in queste settimane per l’apertura delle prevendite, e le tante richieste che riceviamo ci dimostrano che l’amore per i tifosi per la 3Tre continua a crescere anno dopo anno - spiega il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci. - Quest’anno la gara si svolgerà di sabato, e speriamo che questo darà modo a sempre più tifosi di venire a vivere lo spettacolo del grande sci sul Canalone Miramonti. Noi siamo già al lavoro per offrire a tutti uno spettacolo degno della grande storia del nostro evento."

  • domenica 9 settembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Un debutto da Coppa del Mondo per il 3Tre on Tour a Forte dei Marmi

    Un debutto da Coppa del Mondo per il 3Tre on Tour a Forte dei Marmi

    La “Sfera di Cristallo” della Coppa del Mondo FIS è stata fra le grandi attrazioni del Premio Vitalini, che ha ospitato la prima tappa del 3Tre on Tour 2018

    Dalle Dolomiti di Brenta al mare della Versilia, all’ombra delle Alpi Apuane. Sabato 8 Settembre a Villa Bertelli, Forte dei Marmi ha dato il benvenuto al mondo degli sport invernali in occasione del 3° Premio Vitalini, che ha rappresentato anche la prima fermata del 3Tre on Tour 2018 - il tour promozionale della classica dello slalom di Coppa del Mondo di Madonna di Campiglio, che vivrà Sabato 22 Dicembre 2018 la sua 65a edizione.

     

    La 3Tre ha rappresentato uno dei contenuti di una serata ricchissima, nella quale storia e attualità si sono alternati nel segno dello sci. Tanti i premiati dell’evento promosso da Vitalini Ski Wear, marchio fondato dall’ex azzurro Pietro Vitalini, che sono stati omaggiati con un trofeo in tonalite, disegnato da Pedretti Graniti. Un monolite di tonalite è presente anche nel substrato roccioso del Canalone Miramonti, a simboleggiare il legame tra Vitalini, Madonna di Campiglio e il suo territorio. L'ex discesista valtellinese è infatti partner del Comitato 3Tre nell’organizzazione della CombiRace, la gara dedicata ai giovanissimi che anche quest’anno si svolgerà a Madonna di Campiglio nella mattinata del 22 Dicembre, poche ore prima dell’evento clou dell’inverno campigliano.

    Bruno Murzi, Sindaco di Forte dei Marmi, ha fatto gli onori di casa, esprimendo apprezzamento per Madonna di Campiglio e le Dolomiti di Brenta, in una serata che si è aperta nel segno di Zeno Colò, straordinario campione partito dall’Abetone per conquistare i più grandi traguardi dello sci, ricordato dai suoi nipoti nella sua natura di uomo introverso, ruvido, ma di straordinaria generosità. Ai ricordi di Zeno e dei suoi storici successi (in discesa e slalom) nella prima edizione della 3Tre datata 1950 si è agganciato il racconto di Paolo Luconi Bisti, lo storico della 3Tre, che ha disegnato un affascinante slalom nel tempo dagli esordi fino ai giorni nostri, e ai recenti successi di Henrik Kristoffersen e Marcel Hirscher.

     

    Il Presidente della 3Tre Lorenzo Conci ha presentato i temi dell’edizione numero 65 della 3Tre, ancora una volta sotto i riflettori del Canalone Miramonti, e ancora una volta confermata nel calendario di Coppa del Mondo FIS: “Una ‘novità’ che è ormai realtà di qualche anno, ma che per noi rimane la più importante”, come sottolineato da Conci, destinatario del Premio Vitalini e omaggiato dal Comune di Forte dei Marmi con un volume ed una medaglia.

     

    A fianco dell’evento principale, che quest’anno vedrà anticipati gli orari (1a manche 15.45, 2a manche 18.45) per via di concomitanze in un sabato ricco di appuntamenti sportivi, Conci ha voluto ricordare proprio la CombiRace, che sempre più seguito e partecipazione ha ottenuto dal momento del suo lancio nel 2016. “Il nostro sport, ed in generale il mondo del turismo e dello sport invernale, ha bisogno di nuovi appassionati, praticanti e tesserati - tutte componenti in calo negli ultimi anni. Noi cerchiamo di renderci parte attiva in questa missione, e lo facciamo promuovendo la nostra gara in tutta Italia, coinvolgendo gli sci club e anche con l’organizzazione di un evento come la CombiRace, una gara in cui la competizione non è il tema principe, e che offre a tanti ragazzi la possibilità di confrontarsi e divertirsi, e al tempo stesso vivere in prima persona, nella stessa giornata, un’esperienza come quella della 3Tre.

     

    Mattatori della serata sono stati poi gli ex azzurri dell’Italjet - Kristian Ghedina, Peter Runggaldier, Werner Perathoner, Luca Cattaneo, Alessandro Fattori e, naturalmente, Pietro Vitalini, accompagnati dal loro tecnico di allora, Alberto Ghezzi. Fra i tanti aneddoti di una squadra che ha saputo realmente essere tale, in controtendenza rispetto al tradizionale “individualismo” dello sci, Vitalini ha rivolto un pensiero anche alla 3Tre: “Per me i pali stretti sono sempre stati indigesti, e non sono molti gli specialisti delle discipline veloci che possono cimentarsi sul Canalone Miramonti. Tuttavia, il fascino della gara di Madonna di Campiglio è indiscutibile, è una delle eccellenze del nostro sci.

     

    Altra protagonista del Premio Vitalini è stata la Sfera di Cristallo, il trofeo originale della Coppa del Mondo FIS, tornata a viaggiare insieme al comitato nella prima tappa del 3Tre on Tour. Un simbolo irresistibile per gli appassionati della neve, e che tornerà a mostrarsi nella prossima fermata del Tour il 20 Ottobre, ancora una volta lontano dai “classici” monti dello sport invernale: ad accogliere la 3Tre per la prima volta sarà, infatti, Palermo.

  • venerdì 7 settembre 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Il Premio Vitalini dà il via a 3Tre on Tour 2018

    Il Premio Vitalini dà il via a 3Tre on Tour 2018

    Sabato 8 Settembre a Forte dei Marmi la prima uscita stagionale del Tour promozionale. Con 3Tre sbarca in Toscana anche la sfera di cristallo della Coppa del Mondo

    Il 3Tre on Tour è al cancelletto di partenza. Da Sabato 8 Settembre a Forte dei Marmi (LU) prenderà il via l’ormai tradizionale Tour promozionale che porterà il Comitato 3Tre per tutta Italia (e non solo). Anche nel 2018, lo slalom di Coppa del Mondo FIS di Madonna di Campiglio vivrà quindi un lungo ed intenso avvicinamento alla data di Sabato 22 Dicembre, quando i campioni dello slalom torneranno ad accendere la serata del Canalone Miramonti (1a manche 15.45, 2a manche 18.45).

     

    Ad ospitare la prima uscita stagionale del 3Tre on Tour saranno una location e un evento di grande prestigio: Sabato 8 Settembre alle ore 17.00, la terza edizione del Premio Vitalini avrà luogo nella splendida location di Villa Bertelli a Forte dei Marmi.


    Ormai tradizionale “antipasto” della stagione invernale sul mare della Versilia, il Premio Vitalini - promosso da Vitalini Sports Wear - è dedicato ai personaggi dello sport, dello sci, del giornalismo, del turismo e dell'industria che hanno contribuito e contribuiscono alla promozione degli Sport Invernali.

     

    Durante la serata condotta da Marco Di Marco, 3Tre sarà rappresentata dal suo Presidente Lorenzo Conci, che racconterà temi e contenuti della nuova edizione, prima di un affascinante tutto all’indietro nella sua storia della grande classica dello sci a cura di Paolo Luconi Bisti. Una storia nella quale è scritto a chiare lettere anche il nome di Zeno Colò, alla cui memoria sarà dedicato un premio. Nella prima edizione della 3Tre (1950), Colò conquistò infatti sia la discesa libera che lo slalom, in un tempo in cui le “Tre gare in Trentino” erano ancora itineranti: fu solo nel 1957 che la 3Tre trovò a Madonna di Campiglio la sua sede unica e definitiva.

     

    Protagonisti della serata saranno anche i campioni della “ItalJet” degli anni ’90: Kristian Ghedina, Peter Runggaldier, Alessandro Fattori, Werner Perathoner, Luca Cattaneo e, naturalmente, Pietro Vitalini. Dedicato alle gesta di grandi campioni è anche il libro “Oro Bianco”, in cui gli autori Gianmario Bonzi e Dario Ricci hanno raccontato alcune delle più belle storie legate alle Olimpiadi Invernali, e che sarà presentato durante la serata di Forte dei Marmi.

     

    A Forte dei Marmi, 3Tre porterà anche una prestigiosa compagna di viaggio, che ancora una volta la accompagnerà in tutte le tappe del tour promozionale: la sfera di cristallo, l’ambito trofeo della Coppa del Mondo FIS. “Anche quest’anno avremo l’onore di raccontare il nostro evento e la sua realtà in location di grande prestigio, in Italia e non soltanto - racconta Loredana Bonazza, responsabile area comunicazione del Comitato 3Tre e promotrice del 3Tre on Tour - e di portare con noi in questo viaggio il simbolo della Coppa del Mondo, che rappresenta sempre una grande attrazione per gli appassionati che incontriamo tappa dopo tappa. Siamo grati al Premio Vitalini per l’invito e la prestigiosa opportunità di aprire il nostro Tour con un evento tanto ricco ed importante. Ci attendono mesi intensi, ma non vediamo l’ora di prendere il via.

  • giovedì 23 agosto 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    3Tre, riparte il Tour: il via da Forte dei Marmi, si arriva fino a Palermo

    3Tre, riparte il Tour: il via da Forte dei Marmi, si arriva fino a Palermo

    Nuova edizione ancora più ambiziosa per 3Tre on Tour: il via in Toscana l’8 Settembre, poi oltre 15 tappe attraversando l’Italia fino alla Sicilia, oltre allo sconfinamento di Monaco di Baviera. Conci: “Un’idea che funziona, che avvicina la 3Tre e lo sci al loro pubblico”

     

    Da Roma a Milano, passando per Bologna, e giù fino a Palermo. E ancora, il classico giro del Trentino e lo sconfinamento in Germania, all’Audi Dome di Monaco di Baviera, la casa del FC Bayern Basketball. Il 3Tre on Tour, il tour promozionale che lancerà la 65a edizione della 3Tre di Madonna di Campiglio, è già pronto ai blocchi di partenza: un lungo avvicinamento alla data del 22 Dicembre, lungo tre mesi e mezzo e quasi venti date in giro per l’Italia e non solo. Un ciclo di eventi di presentazione fra storia e cultura dello sci, promozione dello sport e ospiti speciali, capace di radunare tappa dopo tappa appassionati di vecchia data e anche tanti giovani che, anche grazie al Tour, hanno avuto l’opportunità di avvicinarsi al fascino del Circo Bianco.

     

    Giunto alla sua quarta edizione, quello del 3Tre on Tour è un format ormai consolidato, ma che continua a trovare nuova linfa e spunti grazie al coordinamento di Loredana Bonazza, Responsabile Comunicazione del Comitato 3Tre, e all’entusiasmo di località e appassionati che contribuiscono a rendere ogni tappa del tour un evento unico e particolare.

    Anche quest’anno, il 3Tre on Tour toccherà località inedite, alcune delle quali raramente frequentate dagli sport invernali. Si comincerà il prossimo Sabato 8 Settembre dal mare, e precisamente da Forte dei Marmi, sede ormai classica del “Premio Vitalini”, all’interno del quale la 3Tre avrà un momento dedicato.

    Dopo l’appuntamento di Forte dei Marmi, il tour promozionale farà tappa a Trento in occasione del Festival dello Sport (11-14 Ottobre), prima di spostarsi a Sud toccando Palermo (20 Ottobre) e Paestum (23 Ottobre) - entrambi appuntamenti inediti - e Roma (24-25 Ottobre). Confermate le tappe di Bologna, Monaco di Baviera, Brescia, Bergamo e Milano, la chiusura del tour avverrà il 18 Dicembre in Val Rendena, a pochi chilometri da una Madonna di Campiglio già in fermento per l’evento clou dell’inverno.

    Davanti a noi c’è un periodo molto intenso, ma non vediamo l’ora di ripartire - ha detto Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre. - Siamo particolarmente felici di aver ricevuto l’opportunità di ampliare ulteriormente i nostri confini, toccando località come Palermo e Paestum che credo daranno vita ad eventi particolari e stimolanti. Quella del 3Tre on Tour è una formula in cui crediamo, e che sta dimostrando di funzionare: è il modo giusto per avvicinare la 3Tre e lo sci al pubblico degli appassionati, andandoli ad incontrare a casa loro. E’ anche grazie a questo che abbiamo accolto oltre 17,000 tifosi sul Canalone Miramonti nell’ultima edizione.”

    Lo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS valido per la 65a 3Tre si svolgerà il prossimo Sabato 22 Dicembre, come sempre sul classico pendio del Canalone Miramonti, nel cuore di Madonna di Campiglio. Nell’occasione, gli orari delle due manche saranno leggermente anticipati rispetto al consueto (prima alle 15:45, seconda alle 18:45) per via della contemporaneità con il turno prenatalizio della Serie A, non priverà gli assi dei pali snodati e gli appassionati del “Circo Bianco” della sfida in notturna che ha caratterizzato la storia recente della 3Tre.

  • domenica 22 luglio 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Luca Carboni ed il Bologna FC lanciano la “Grande Festa” 3Tre

    Luca Carboni ed il Bologna FC lanciano la “Grande Festa” 3Tre

    Uno sci personalizzato 3Tre per il cantautore bolognese, il tecnico Filippo Inzaghi ed il management del Bologna FC che domenica conclude il ritiro precampionato a Pinzolo. Cinque mesi all’appuntamento del 22 Dicembre

     

    Non è mai troppo presto per entrare in clima 3Tre. Anche se mancano ancora cinque mesi all’appuntamento con la 65a edizione dello slalom notturno di Coppa del Mondo di Madonna di Campiglio, in programma il prossimo Sabato 22 Dicembre 2018, la grande classica dello sci ha vissuto la sua prima ribalta stagionale Sabato 21 Luglio 2018 a Pinzolo, dove il Bologna FC ed il cantautore Luca Carboni sono stati protagonisti di una speciale serata nella centralissima Piazza San Giacomo.

     

    La formazione rossoblù, guidata dal nuovo tecnico Filippo Inzaghi, terminerà Lunedì 23 Luglio le sue due settimane di ritiro precampionato in Val Rendena: un periodo d’allenamento importante per conoscere il nuovo allenatore e per l’amalgama del gruppo, che ha potuto lavorare in condizioni perfette grazie alle già collaudatissime strutture e logistica, e al coordinamento dell’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena e del Comune di Pinzolo.

     

    Per festeggiare l’avvio di una nuova stagione del Bologna FC, a Pinzolo è arrivato anche un tifosissimo della maglia rossoblù, Luca Carboni, che alla formazione di Inzaghi e a tutti i tifosi e gli spettatori di Pinzolo ha offerto uno speciale concerto unplugged.

     

    Quest’estate, Carboni sta spopolando sulle radio italiane con il nuovo singolo “Una Grande Festa”, e quando in Val Rendena si parla di grande festa, è difficile non pensare alla 3Tre: una festa di sport e di passione che raduna ogni anno migliaia di spettatori. Sono state oltre 17.000 le presenze sulla mitica pista “Canalone Miramonti” nell’edizione del 22 Dicembre scorso, quando a Madonna di Campiglio ha fatto ritorno anche uno dei campioni più rappresentativi e amati – nella Perla delle Dolomiti e non solo: Alberto Tomba, guarda caso bolognese anche lui.

     

    Nell’occasione, il Comitato 3Tre, rappresentato dal Presidente dell’APT Campiglio Pinzolo Val Rendena e Direttore di Pista della 3Tre, Adriano Alimonta, e dal Sindaco di Pinzolo Michele Cereghini, ha omaggiato Luca Carboni ed il Bologna FC – in particolare, l’Amministratore Delegato Claudio Fenucci, il Direttore Sportivo Riccardo Bigon, il Club Manager Marco Di Vaio ed il tecnico Filippo Inzaghi – con degli speciali sci serigrafati con il logo 3Tre. Per loro e per tutti, l’invito a tornare a vivere lo spettacolo della Val Rendena fra qualche mese, quando le cime saranno imbiancate e saliranno alla ribalta i più grandi campioni dei pali snodati a livello mondiale.

     

    Il prossimo sabato 22 dicembre, le due manche dello slalom di Campiglio edizione n. 65 saranno anticipate di due ore rispetto alla consueta collocazione – per ragioni televisive - e si svolgeranno rispettivamente alle 15:45 e alle 18:45, un orario che tuttavia non priverà il pubblico dell’ebbrezza della sfida in notturna.

     

    La manifestazione campigliana rinnoverà, inoltre, l’impegno del “3Tre on Tour”, il giro promozionale in Italia e all’estero che si svilupperà da settembre in poi in circa 20 tappe. Il programma ufficiale del Tour verrà annunciato nelle prossime settimane, ma una cosa è certa: Bologna non potrà proprio mancare.

  • mercoledì 11 luglio 2018

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre 2018 muove i primi passi: nuovi orari per il 22 dicembre

    La 3Tre 2018 muove i primi passi: nuovi orari per il 22 dicembre

    In occasione del sopralluogo FIS definiti gli orari delle due manche, anticipate alle 15,45 e 18,45 per ragioni televisive: si gareggerà di sabato, obbiettivo un nuovo record di pubblico

    Campiglio avanti tutta. Ormai consolidata dal successo eclatante delle ultime quattro edizioni dopo l’atteso ritorno nel programma della Coppa del Mondo maschile di sci alpino, la 3Tre è considerata un caposaldo nel programma annuale del circo bianco che sulla mitica “Miramonti” è riuscita a richiamare un pubblico come non se ne vedeva dai tempi di Alberto Tomba, ospite d’onore lo scorso dicembre nell’edizione suggellata da ben 17 mila spettatori.

     

    Quella della delegazione ufficiale della FIS formata da Markus Waldner ed Emmanuel Couder, rispettivamente Chief Race Director e Coordinatore della Coppa del Mondo maschile di sci alpino, che nei giorni scorsi ha effettuato il consueto sopralluogo tecnico insieme al Presidente del Comitato Organizzatore Lorenzo Conci ed al suo staff, è stata dunque un’occasione per ribadire l’ormai affermato format della manifestazione, che in occasione dell’ultimo meeting FIS è stata confermata nel calendario di Coppa del Mondo anche per la stagione 2021/2022.

     

    Siamo particolarmente contenti del rapporto sviluppato con la Federazione Internazionale in questi anni, rafforzato dagli esiti dell’evento dal suo ritorno in Coppa del Mondo”, ha dichiarato Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre. “Anche quest’anno, le analisi effettuate dalla FIS sul coefficiente tecnico delle gare di Coppa del Mondo hanno confermato Madonna di Campiglio ed il Canalone Miramonti al vertice delle graduatorie nello slalom. Inoltre, grande successo ha riscontrato la novità del tunnel trasparente che in occasione della 3Tre 2017 conduceva al cancelletto di partenza: è un’innovazione che con ogni probabilità vedremo anche in altre sedi di Coppa, e siamo felici e orgogliosi di essere stati i primi a proporla.

     

    Il prossimo 22 dicembre non mancheranno, comunque, alcune piccole ma significative novità. La prima è costituita dagli orari, data la contemporaneità con il turno prenatalizio della serie A di calcio e dei principali campionati: per ragioni televisive le due manche dello slalom di Campiglio edizione n. 65 saranno anticipate di due ore, e si svolgeranno rispettivamente alle 15:45 e alle 18:45, un orario che tuttavia non priverà il pubblico dell’ebbrezza della sfida in notturna. Grazie alla particolare collocazione oraria, la gara sarà inoltre trasmessa in Italia su Rai 2, assicurandole una visibilità e un impatto ulteriore anche rispetto al pubblico generalista.

     

    Nel 2018, la data fissa della 3Tre cade di sabato, il che lascia immaginare che l’evento possa attirare una folla ancora più grande: “Il nostro evento è e vuole essere una festa per tanti amici vecchi e nuovi desiderosi di condividere un’emozione senza tempo”, ha proseguito Conci.

     

    Anche per questo motivo, la manifestazione campigliana rinnoverà l’impegno del “3Tre on Tour”, il giro promozionale in Italia e all’estero che si svilupperà da settembre in poi in circa 20 tappe. Il programma ufficiale del Tour verrà annunciato nelle prossime settimane.

  • venerdì 22 dicembre 2017

    , ore 00:30

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Hirscher conquista Campiglio con una prodezza “alla Tomba”

    Hirscher conquista Campiglio con una prodezza “alla Tomba”

    Due errori gravi dell’austriaco che ottiene comunque la vittoria davanti a Aerni e Kristoffersen. Prova modesta degli italiani (7° Moelgg, 9° Gross) in uno spettacolo di folla: diciassettemila spettatori

     

     

    Quattro atleti in sette centesimi di secondo, emozioni incredibili, diciassettemila spettatori spalmati lungo il Canalone Miramonti e il vincitore che tutti aspettavano: Marcel Hirscher con la seconda affermazione in carriera a Campiglio ribadisce che è lui il re dei pali stretti quest’anno, secondo slalom vinto su tre disputati in stagione, leader di Coppa del Mondo assoluto e di specialità, 49 vittorie in Coppa (di cui 22 in slalom), il migliore quest’anno e sicuramente uno dei migliori di sempre.

     

    Può sentirsi onorato il giovane elvetico Luca Aerni per il secondo posto alle spalle di un mostro simile. Un po’ meno il norvegese Henrik Kristoffersen, cercava la terza vittoria consecutiva a Campiglio ed invece si ritrova con un terzo posto. Quarto un altro svizzero, Daniel Yule, a soli sette centesimi dal vincitore: mai un distacco tanto ridotto si era verificato fra i primi 4 di uno slalom di Coppa del Mondo. Giù di tono e giù dal podio, una volta ancora, la squadra italiana, Manfred Moelgg settimo e Stefano Gross nono oggettivamente non invogliano all’ottimismo per le Olimpiadi coreane, ma tant’è.

     

    Tutto come da copione, dunque? Niente affatto perché la vittoria di Hirscher è il trionfo dell’imperfezione, di una prodezza degna del miglior Alberto Tomba, il campione a cui questa edizione n. 64 della 3Tre era dedicata nel trentesimo anniversario della sua prima vittoria sul Canalone Miramonti. L’austriaco infatti, chiusa in testa la prima manche ha rischiato di rovinare tutto nella seconda con due vistosi errori di traiettoria che sembravano potessero indurlo alla resa.

     

    “È stato incredibile – ha raccontato Marcel – uno svarione incomprensibile. In quel momento mi sono chiesto: cosa faccio ora?”. La risposta sta nell’ordine d’arrivo, Hirscher si è tuffato a caccia dell’impossibile, sicuro di aver ancora energie sufficienti ed un vantaggio da gestire, pur minimo. Così l’impossibile di colpo è diventato realtà.

     

    “Dopo l’infortunio, ho ritrovato ancora più amore e passione per questo sport. Non dico che l’infortunio mi abbia fatto bene, ma c’è anche un lato positivo. Questa vittoria è un bellissimo regalo di Natale. Grazie a tutti e buone feste, vado a casa”, ha aggiunto.

     

    Solo Tomba era capace di cose simili, e questo rende emblematica la foto sul podio con Albertone a fianco di Hirscher, le leggende dello sci di oggi e di ieri che si incontrano. La sintesi perfetta di una 3Tre da ricordare, con la neve giusta che ha reso la pista un perfetto palcoscenico per una sfida stellare sul filo dei centesimi.

     

    Nulla ha potuto, questa volta, il grande rivale Kristoffersen: “In questo momento battere Marcel è veramente difficile. In slalom sento che mi manca qualcosina, probabilmente anche per via del tanto lavoro che ho messo in cantiere quest’estate sul gigante. Ma l’obiettivo di lungo periodo è diventare più forte a tutto tondo.”

     

    Unico rammarico, il pallido risultato degli italiani: aspettando nuovi Tomba, rimane il fascino di un evento magnifico, un film da oscar per gli amanti dello sci.

  • venerdì 22 dicembre 2017

    , ore 00:15

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Marcel Hirscher comanda a Campiglio dopo la prima manche

    Marcel Hirscher comanda a Campiglio dopo la prima manche

    L’austriaco in testa alla  3Tre dopo la prima metà gara davanti a Alexander Khoroshilov, Luca Aerni e l’italiano Manfred Moelgg che ha ottenuto il quarto miglior tempo, meglio di Henrik Kristoffersen. Seconda manche alle 20.45

     

     

    La 64.sima edizione della 3Tre è finalmente entrata nel vivo stasera con la prima manche dello slalom notturno di Coppa del Mondo maschile. Al comando dopo un’appassionante ed equilibrata prima manche è l’austriaco Marcel Hirscher, il grande favorito della vigilia, che ha affrontato il celeberrimo Canalone Miramonti indossando il pettorale numero tre.

     

    A ridosso di Marcel Hirscher ci sono il russo Alexander Khoroshilov, dietro di appena 23 centesimi di secondo, e lo svizzero Luca Aerni il cui ritardo è di 0.37. L’italiano Manfred Moelgg occupa attualmente la quarta posizione (+0.44) davanti al vincitore delle ultime due edizioni, il norvegese Henrik Kristoffersen, per ora quinto a 0.49 da Hirscher. “Ho perso qualcosa di troppo dopo il muro – ha detto Moelgg – ma sono abbastanza contento, anche se per arrivare al podio non bisogna sbagliare nulla nella seconda manche."

     

    Ritardo più sensibile per Stefano Gross, terzo lo scorso anno, che deve recuperare 85 centesimi di secondo  ma è ancora in corsa per un posto sul podio.

     

    La seconda manche comincia alle 20.45 con quindici atleti racchiusi in meno di un secondo: Campiglio anche stavolta promette emozioni forti 

  • venerdì 22 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Tomba-delirio: il mondo dello sci nella macchina del tempo

    Tomba-delirio: il mondo dello sci nella macchina del tempo

    Il ritorno del campione bolognese a Campiglio, a trent’anni dalla sua prima vittoria alla 3Tre, sta generando un entusiasmo incredibile. “Mi commuovo nel rivedere le mie gare, ma i campioni di oggi non sono da meno”

     

    Quando il grido dei fedelissimi di Alberto si è sollevato nell’austero Salone Hofer pieno all’inverosimile, invocando il nome del campione come usava sui campi di gara negli anni d’oro, è stato come se il tempo si fosse fermato. Il ritorno di Alberto Tomba a Campiglio, a trent’anni dal suo primo trionfo nella 3Tre, sta riportando per qualche ora il mondo dello sci a quei momenti fantastici anche se è proprio Tomba a consigliare di guardare avanti. “Lo sci ha grandissimi campioni da ammirare anche oggi, il mio amico Marcellino Hirscher batterà ogni record e farà la storia”.

     

    Eppure lui, Alberto, la nostalgia la avverte, e lo ammette senza pudori. “Mi commuovo spesso, mi emoziono nel rivedere i filmati delle mie gare più belle, sensazioni irripetibili, e poi la gente, che mi adorava allora e mi vuole bene ancora oggi. Persino i bambini fanno festa per me, evidentemente i loro genitori gli hanno raccontato per bene quel che ho fatto…”

     

    Al public draw in piazza, come pure nella serata a lui dedicata, è stato un lungo abbraccio al quale Tomba non si è sottratto nemmeno un secondo, circondato dalle persone più importanti della sua vita agonistica, quelli che hanno accompagnato le sue imprese e i suoi capricci da superstar. Compreso Gustavo Thoeni, per sei anni il suo allenatore: “Gustavo aveva una gran pazienza, perché io ero davvero un po’ imprevedibile. Poi l’età ti cambia e diventi più saggio. Io che lo avevo ammirato quand’ero ragazzino, l’ho poi voluto al mio fianco anche se è vero, eravamo diversissimi. O forse, proprio per quello”.

     

    Insieme a Lorenzo Conci, il presidente del Comitato 3Tre, una sfilza di ex campioni, dirigenti, giornalisti hanno regalato le loro testimonianze. “Tutti noi abbiamo imparato qualcosa da Alberto”, così Flavio Roda, Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali ed all’epoca tecnico dello staff azzurro, ha ben sintetizzato il pensiero del popolo sugli sci.

     

    In questo clima di festa Alberto appare perfettamente a suo agio perché sente montare intorno a sé l’euforia di quei giorni, provando vibrazioni mai dimenticate. Quanti saranno stanotte sul Canalone Miramonti insieme a lui? Verranno in migliaia per ammirare lo spettacolo e per abbracciare l’idolo di sempre, con la speranza inconfessata che Alberto stupisca tutti una volta ancora, metta gli sci e venga giù alla sua maniera. Non accadrà, ma immaginarlo non costa nulla.

  • giovedì 21 dicembre 2017

    , ore 23:45

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Campiglio impazzisce per Tomba. Pettorali: Myhrer #1

    Campiglio impazzisce per Tomba. Pettorali: Myhrer #1

    L’esperto svedese sarà il primo al cancelletto di partenza dello slalom notturno di Coppa del Mondo FIS. A seguire Moelgg, Hirscher e Gross. Ancora pettorale 7 per Kristoffersen

     

    Lo svedese André Myhrer sarà il primo atleta al cancelletto di partenza della 64a 3Tre, lo slalom notturno di Coppa del Mondo di Sci Alpino (prima manche 17:45, seconda 20:45). Sorteggio fortunato per il 34enne scandinavo, vincitore dello slalom alle finali di Aspen dell’anno passato. A seguire prenderanno il via il primo degli azzurri Manfred Moelgg e l’austriaco Marcel Hirscher, trionfatore a Madonna di Campiglio nel 2012.

     

    Pettorale #4 per il fassano Stefano Gross, terzo nel 2016, mentre il due volte campione in carica e leader di Coppa del Mondo Henrik Kristoffersen affronterà le insidie del Canalone Miramonti con il numero 7, lo stesso di dodici mesi fa.

     

    In piazza e sul palco è stato protagonista anche Alberto Tomba, l’ospite più atteso di questa 3Tre, a 30 anni dalla sua prima affermazione a Madonna di Campiglio. Un tuffo nelle immagini dei suoi successi, e sembra che il tempo non sia passato: le grida e gli applausi della folla parlano di tutto l’affetto che ancora esiste per un campione che ha segnato un’epoca.

     

    Disegneranno le due manches: Jacques Théolier (Svezia) e Stefan Kornberger (Norvegia).

     

    Pettorali Top 15: 1) 1) André Myhrer (SWE); 2) Manfred Moelgg (ITA); 3) Marcel Hirscher (AUT); 4) Stefano Gross (ITA); 5) Michael Matt (AUT); 6) Fritz Dopfer (GER); 7) Henrik Kristoffersen (NOR); 8) Aleksandr Khoroshilov (RUS); 9) Mattias Hargin (SWE); 10) Dave Ryding (GBR); 11) Marco Schwarz (AUT); 12) Daniel Yule (SUI); 13) Julien Lizeroux (FRA); 14) Alexis Pinturault (FRA); 15) Luca Aerni (SUI).

  • giovedì 21 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Con Alberto Tomba la 3Tre accende passioni vecchie e nuove

    Con Alberto Tomba la 3Tre accende passioni vecchie e nuove

    I campioni di oggi, il mito di ieri: c’è aria di record intorno allo slalom di Natale che promette emozioni senza tempo domani sera in una Madonna di Campiglio piena di neve

     

    E’ una notte per gente abituata a vincere, quella che domani sera, venerdì 22 dicembre, consacra la 64.sima edizione della 3Tre e dello slalom di Natale. Uno degli appuntamenti più preziosi della Coppa del Mondo di Sci Alpino si ripropone in uno scenario formidabile: la perla delle Dolomiti è tutta imbiancata, la neve quest’anno è stata generosa ed il colpo d’occhio risulta perfetto. Il Canalone Miramonti è pronto ad accogliere frotte di fans festosi: c’è aria di record, l’affluenza delle ultime due edizioni (16.000 spettatori) è destinata ad essere superata.

     

    Sarà un po’ come rivivere i momenti magici di Alberto Tomba, e non è un caso che oggi sia arrivato anche lui, l’Albertone nazionale, a cui questa 3Tre è dedicata nel ricordo della prima delle sue tre vittorie a Campiglio, anno di grazia 1987. Sono passati trent’anni tondi, tanto per ricordarci che campioni così nascono di rado. Infatti, da Tomba in poi, la 3Tre prova di Coppa del Mondo l’ha vinta solo un altro italiano, nel 2005: Giorgio Rocca, oggi glorioso ex e testimonial campigliano, oltre che apripista, il quale sarebbe strafelice di spianare la strada ad un altro italiano finalmente sul gradino più alto del podio.

     

    Ci proverà sicuramente Stefano Gross, terzo l’anno scorso, e magari Manfred Moelgg che nel 2016 perse il podio per un’inezia, 10 centesimi. Dopo dodici anni di digiuno, sarebbe tempo di rivedere finalmente la 3Tre tinta d’azzurro, ma l’impresa è durissima perché i vincenti di oggi sembrano implacabili e poco propensi a mollare la preda. Il leader di Coppa del Mondo Henrik Kristoffersen e Marcel Hirscher (vincitore due settimane fa nello slalom di Val d’Isere) danno infatti l’impressione di una netta supremazia rispetto al resto della compagnia. Visto che Felix Neureuther (vincitore alla 3Tre 2014 e del primo slalom stagionale a Levi) è infortunato, il pronostico sembra limitarsi a due nomi due.

     

    Il norvegese Kristoffersen, dominatore delle ultime due edizioni, si trova a portata di mano un’impresa senza precedenti a Campiglio: vincere la 3Tre per la terza volta consecutiva, qualcosa di cui nemmeno il grande Ingemar Stenmark è stato capace, a dispetto dei suoi cinque successi complessivi. Quanto a Hirscher, già vincitore nel 2012, è legittima l’aspirazione dell’austriaco di fare qualcosa di grande sul Canalone Miramonti dove si ricorda soprattutto la sua disavventura con la caduta del drone, immagini che nel 2015 fecero il giro del mondo.

     

    La pattuglia degli outsider dello slalom di Campiglio è comunque folta. Dagli svedesi Hargin e Myhrer al tedesco Dopfer passando per i compagni di squadra di Hirscher, Matt e Schwarz. Da non sottovalutare anche l’altro norvegese Solevaag, il russo Khoroshilov, il britannico Ryding, gli esperti francesi Grange e Lizeroux e la squadra svizzera, composta da atleti interessanti come Yule, Aerni e Meillard.

     

    Oltre a Gross e Moelgg, la squadra azzurra agli ordini di Stefano Costazza potrà contare su Giuliano Razzoli, quarto classificato nel 2015 e tradizionalmente a proprio agio nelle stagioni Olimpiche, Riccardo Tonetti e gli esperti Patrick Thaler e Cristian Deville. Proveranno inoltre a sfruttare l’occasione per mettersi in luce in una grande classica di Coppa del Mondo i giovani Tommaso Sala, Federico Liberatore e Fabian Bacher.

     

    Tra passato e presente, lo sci alpino si prepara ad una notte memorabile. Forse prevarrà la fascinazione dei campioni perfetti di oggi, forse l’emozione suscitata dai ricordi di un fenomeno unico che seppe portare un’atmosfera da stadio sulle piste di slalom. Due epoche di cui Madonna di Campiglio, con la sua tradizione e il suo glamour, rappresenta la sintesi ideale.

     

    Come da tradizione della 3Tre sarà spettacolo, ulteriormente arricchito da un Canalone Miramonti che si presenta in grande smalto. Grazie al lavoro dello staff guidato dal Direttore di Pista Adriano Alimonta, i tracciatori avranno la possibilità di disegnare le due manche sulla linea di massima pendenza all’ingresso del muro conclusivo, rendendo il finale ancora più impegnativo dal punto di vista tecnico.

     

    Il programma degli eventi collaterali della 3Tre 2017 prenderà il via questo pomeriggio in Piazza Sissi con il 3Tre Legend - nel segno di Alberto Tomba e dei marchi che alla presenza nel Circo Bianco hanno legato lunghe e importanti pagine del loro percorso, come Colmar, Martini e Barilla - e il tradizionale sorteggio dei pettorali alle ore 19. In seguito, l’universo 3Tre si trasferirà nel prestigioso Salone Hofer, dove alle 20 si rinnoverà il classico appuntamento con il talk-show SciVolando, legato quest’anno al tema della vittoria e caratterizzato dalla presenza di Tomba che si racconterà e verrà raccontato in tutte le sue diverse declinazioni, sportive e socioculturali.

     

    Per la serata di domani, Venerdì 22 Dicembre, il programma della 3Tre prevede la prima manche alle ore 17.45 e la seconda a partire dalle ore 20.45, con il “3Tre Hour” nell’intervallo fra le due prove in Piazza Sissi, il secondo appuntamento con il 3Tre Legend e il “Momento Gazzetta” con l’intervista del vice-direttore de “La Gazzetta dello Sport” Gianni Valenti ad Alberto Tomba. Al termine della seconda manche ancora intrattenimento e musica in Piazza Sissi nel “3Tre Party Night”.

  • mercoledì 20 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Una palestra al cancelletto di partenza: alla 3Tre si può!

    Una palestra al cancelletto di partenza: alla 3Tre si può!

    In occasione dello slalom notturno di Madonna di Campiglio un’altra innovazione per il Circo Bianco: Technogym allestirà un’area dedicata al riscaldamento degli atleti nella zona di partenza, mentre un tunnel di 10 metri collegato alla “Starthouse” ospiterà gli ultimi momenti degli atleti prima del via

     

    67 anni di storia ed un unico segreto: rinnovarsi anticipando i tempi. In occasione dello slalom notturno di Madonna di Campiglio, il Comitato 3Tre, sempre attento alle esigenze degli atleti, in accordo con la FIS (Federazione Internazionale Sci), sarà ancora una volta protagonista di alcune innovazioni per il mondo del “Circo Bianco”, che potrebbero rivoluzionare i rituali del pre-partenza delle grandi stelle dello sci mondiale.

     

    La Classica campigliana si prepara ad allestire una zona partenza proiettata nel futuro, dotata per la prima volta anche di un’area di warm up studiata appositamente per il riscaldamento degli atleti e allestita con la collaborazione di Technogym, azienda italiana leader mondiale nel settore del Wellness. Inoltre, un tunnel collegato alla “Starthouse” ospiterà gli atleti negli istanti che precedono la partenza dello slalom di Coppa del Mondo FIS di Venerdì 22 Dicembre (prima manche ore 17:45, seconda 20:45).

     

    La fase del riscaldamento è uno dei segreti per una performance all’insegna dell’eccellenza, e grazie a Technogym gli atleti impegnati nella 64a edizione della 3Tre potranno usufruire nei pressi della “Starthouse” di una palestra all’interno di una struttura coperta, completa di tappetini per lo stretching, group cycle, kettlebells, accessori ARKE e wellness ball active sitting.

     

    Un allestimento studiato per tutte le esigenze degli assi dei “rapid gates” che si confronteranno con le insidie del Canalone Miramonti, e ottimizzato grazie ai “feedback” degli atleti della nazionale italiana di sci alpino.

     

    Oltre al riscaldamento, il Comitato 3Tre ha pensato anche ad un’altra importante fase del rituale pre-partenza, la concentrazione. Proprio a questo scopo è destinato il tunnel di 10 metri che condurrà gli atleti direttamente al cancelletto di partenza. Oltre agli atleti potranno accedere al tunnel anche i rispettivi tecnici, offrendo anche ai telespettatori una prospettiva unica ed inedita su questi momenti dal grande carico emozionale.

     

    “Siamo orgogliosi che Madonna di Campiglio sia sempre al centro di questi interessanti esperimenti - ha commentato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci - e siamo certi che verranno accolti positivamente dagli atleti. Il supporto della FIS e di un’azienda leader nel settore del Wellness come Technogym si sono rivelati fondamentali per la riuscita del progetto. Per noi è davvero importante confrontarci e collaborare con realtà di questo livello e competenza”.

  • martedì 19 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre racconta il mito Tomba: un inno alla vittoria

    La 3Tre racconta il mito Tomba: un inno alla vittoria

    Giovedì 21 Dicembre torna al Salone Hofer la storia della 3Tre assieme a “SciVolando” in una serata dedicata al fenomeno “Tomba la Bomba” in tutte le sue diverse declinazioni, sportive e socioculturali

     

    Per la terza edizione consecutiva, Madonna di Campiglio rinnova il suo appuntamento con storia, cultura e costume alla vigilia dello slalom notturno di Coppa del Mondo di Sci Alpino di Venerdì 22 Dicembre. In attesa dello spettacolo che regaleranno le stelle dei “rapid gates” e del duello annunciato tra Henrik Kristoffersen e Marcel Hirscher, la 3Tre si tuffa nel suo glorioso passato intrecciando il talk-show “SciVolando” che nella sua terza edizione si concentra sul tema della vittoria. Giovedì 21 Dicembre nel prestigioso Salone Hofer alle ore 20, la serata, moderata dal giornalista Marco Di Marco direttore della rivista Sciare, sarà dedicata al fenomeno Alberto Tomba che nell’occasione si racconterà e verrà raccontato in tutte le sue diverse declinazioni.

     

    “La 3Tre è un grande evento sportivo - ha dichiarato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci - che intreccia a 360 gradi storia, costume e cultura. La nostra manifestazione, ma lo sci italiano in generale, sono fatti di storie e campioni che sono diventati simboli di un periodo. Alberto Tomba è certamente uno di questi."

     

    Al Tomba sportivo, autentico idolo delle tifoserie per quella sciata potente definita dall’inventore della Valanga Azzurra Mario Cotelli “a trazione integrale”, si aggiunge il Tomba fenomeno mediatico che ha segnato un’epoca d’oro del “Circo Bianco”, quando persino il Festival di Sanremo si fermò per dare la notizia del trionfo Olimpico di Calgary ’88.  Assieme al campione di Castel de’ Britti si alterneranno sul palco del Salone Hofer i suoi allenatori storici, la leggenda della Valanga Azzurra Gustav Thoeni e il Presidente della FISI Flavio Roda, oltre ai giornalisti Ivana Vaccari, Paolo De Chiesa, rispettivamente vice-direttore e commentatore di Raisport, e Giovanni Bruno co-direttore di SkySport che sarà protagonista di un’intervista con il tre volte Campione Olimpico.

     

    La seconda parte della serata invece dedicata al 1987, anno della prima impresa di Tomba a Madonna di Campiglio, che sarà oggetto di celebrazioni anche con i due appuntamenti del “3Tre Legend” di Giovedì 21 e Venerdì 22 Dicembre. Al Salone Hofer spazio anche alle testimonianze di chi ha vissuto in prima persona quella mattinata campigliana di trent’anni fa e al Fans Club Alberto Tomba che chiuderà in bellezza il programma di un’emozionante quanto entusiasmante serata di vigilia della 3Tre 2017.

     

    "SciVolando... sulla Vittoria", promosso dai comitati organizzatori di 3Tre e Marcialonga, con il contributo della Provincia Autonoma di Trento, tornerà d’attualità in occasione della cerimonia d’apertura della Marcialonga 2018 con protagonista il “Grillo” Maurilio De Zolt, medaglia d’oro nella Staffetta 4x10 Km ai Giochi Olimpici di Lillehammer 1994.

  • domenica 17 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre e i grandi marchi: la storia continua

    La 3Tre e i grandi marchi: la storia continua

    Come da tradizione, quello di Venerdì 22 Dicembre sarà uno slalom notturno a grandi firme. Numerose le iniziative legate ai prestigiosi partner, a cominciare da 3Tre Legend, lo spazio dedicato alla storia dei top brand nel Circo Bianco. Protagonisti anche i sapori locali, con la degustazione dei prodotti “Qualità Trentina”

     

    Meno 5 giorni alla 3Tre, ma a Madonna di Campiglio la festa è già pronta per iniziare. Già da domani, i primi atleti inizieranno ad assaggiare la neve delle Dolomiti di Brenta sulla pista Nambino, preparata e barrata appositamente per gli allenamenti delle squadre. Ma a Campiglio non stanno arrivando solo gli atleti: anche quest’anno, infatti, sono molti i marchi e le realtà di primo piano che hanno scelto di credere nella grande classica dello sci alpino italiano, e che si preparano ad animare e colorare l’evento campigliano, in pista e fuori.

     

    Ci sono marchi che alla presenza nel Circo Bianco hanno legato lunghe e importanti pagine del loro percorso, come Colmar, Martini e Barilla, quest’ultima partner di lungo corso di Alberto Tomba, l’ospite speciale della 3Tre numero 64. Alberto sarà al centro di 3Tre Legend, uno speciale doppio appuntamento che andrà in scena in Piazza Sissi giovedì 21 Dicembre prima del public draw e venerdì 22 fra le due manches dello slalom notturno, completamente dedicato al percorso di questi importantissimi marchi nel mondo della neve, fra testimonial e pubblicità del passato e del presente.

     

    Una grande realtà del presente dello sci alpino è certamente Audi, main sponsor della Coppa del Mondo FIS e premium partner di Madonna di Campiglio, che anche quest’anno installerà il tradizionale “Audi Hub” in Piazza Brenta Alta. Insieme ad Audi, Milka, Emmi Caffè Latte, Bridgestone, Generali e Colmar sono partner ufficiali della 64a edizione della 3Tre.

     

    Chi della 3Tre ama l’accoglienza ed il sapore italiano non rimarrà deluso: infatti a Madonna di Campiglio si berrà italiano, grazie a Birra Forst, con i consueti punti distribuzione, a Lavazza, che porterà il suo caffè nel parterre VIP, la Sala Stampa e la VIP Hospitality, Acqua Surgiva e Ferrari Spumanti, sparkling partner dell’evento e protagonista anche della cerimonia di premiazione. Il trionfo di sapori locali prosegue fra le due manches nella VIP Hospitality presso il Salone Hofer, che offrirà una spettacolare degustazione di prodotti “Qualità Trentina”: dalle mele Melinda e La Trentina, fino allo speck, luganega e carne salada offerti da Bomè, Parisi e Sighel, passando per i formaggi Comcast – Gruppo Formaggi del Trentino, le trote e i salmerini Astro e le verdure e gli ortaggi provenienti dalla Val di Gresta. Inoltre, sempre presso la VIP Hospitality, Agri 90 di Storo proporrà numerose qualità della famosa polenta locale. E per chi, fra le cime, vorrà sentire un po’ di atmosfera di mare, non mancherà il gazebo di Cervia Milano Marittima, con il suo assaggio di astronomia romagnola.

     

    Forte anche l’interesse di media e gruppi editoriali, con la prestigiosa presenza de La Gazzetta dello Sport, che oltre a raccontare l’evento in tutte le sue angolazioni, distribuirà nella centrale Piazza Righi, presso il proprio stand, il numero speciale del magazine G dedicato allo slalom notturno di AUDI FIS Ski Alpine World Cup, e proporrà fra le due manches uno speciale “Momento Gazzetta” con l’intervista ad Alberto Tomba realizzata dal vice-Direttore Gianni Valenti sul palco di Piazza Righi. Presente anche Radio Dolomiti che racconterà in diretta le emozioni dei grandi campioni del “Circo Bianco”.

     

    Non è finita qui: all’interno del Villaggio 3Tre faranno capolino il CONI, con la presentazione del progetto Italia Team e di tutte le iniziative in vista dei Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018, le meraviglie del Parco Naturale Adamello Brenta, con la nuovissima struttura gonfiabile Pala Orso caratterizzata da particolari scorci paesaggistici dell’area protetta, e Ortholab, centro di ortopedia sportiva partner della Federazione Italiana Sport Invernali, presente con uno stand per illustrare prodotti e tecnologie. Importante anche la presenza di Technogym, azienda leader a livello internazionale nel mondo del fitness, a cui sarà legata un’iniziativa davvero esclusiva e senza precedenti nel Circo Bianco, che sarà presentata ufficialmente nei prossimi giorni.

     

    La 3Tre è un evento che piace e fa tendenza - ha dichiarato Letizia Volta, responsabile della Segreteria Generale. – Anche quest’anno, siamo felici e lusingati dell’interesse di tanti e prestigiosi partner per il nostro evento: un importante segnale di crescita che dimostra come il grande impegno profuso ci stia portando nella giusta direzione.

  • sabato 16 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Alberto Tomba torna a Campiglio: sarà una notte da leggenda

    Alberto Tomba torna a Campiglio: sarà una notte da leggenda

    Giovedì 21 e Venerdì 22 Dicembre, il campione bolognese ospite d’onore nella “Perla delle Dolomiti” per celebrare il trentennale del suo primo trionfo nello slalom del Canalone Miramonti, datato 16 Dicembre 1987

    16 Dicembre 1987 - 16 Dicembre 2017, esattamente trent’anni sono trascorsi dal giorno in cui il talento di Alberto Tomba si consacrò al pubblico del Canalone Miramonti. L’inizio di una nuova era, non solo sportiva ma di costume. Di una vera e propria “Bomba” che deflagrò nell’universo del “Circo Bianco” come solo i predestinati sanno fare. Di un fenomeno mediatico con pochi precedenti, quando persino il Festival di Sanremo si fermò per annunciare il trionfo Olimpico di Calgary ’88.

    Quel mercoledì 16 Dicembre il popolo del Canalone Miramonti visse una giornata al cardiopalma, con la rivelazione Tomba attesa ad un altro exploit dopo le tre vittorie dell’inizio di stagione. La prima manche del pettorale numero 24 iniziò con la rottura del gancio di uno scarpone, ma terminò comunque con l’italiano davanti a tutti, in una prova che mieté oltre metà dei partenti, con il grande Ingemar Stenmark fra le sue vittime illustri.

    Nella seconda manche un altro brivido: durante la discesa di Tomba, un paletto schizza sulle gambe dell’italiano, costretto ad un numero interdetto ai comuni mortali per evitarlo, proseguire la sua progressione verso il destino e il grido del Canalone Miramonti, che lo proclama vincitore con 1.34 di vantaggio sull’austriaco Rudolf Nierlich, e lo sloveno Bojan Krizaj a completare il podio.

    Sono passati 30 anni: nel mezzo, altri due trionfi a Madonna di Campiglio (1988 e 1995), 5 medaglie Olimpiche, 4 Mondiali, 50 vittorie in Coppa del Mondo e 88 podi, impreziosite dal successo nella Coppa del Mondo generale del 1995. Un decennio di grandezza, misurata attraverso almeno tre generazioni di avversari: dalla leggenda Ingemar Stenmark, ai duelli al fulmicotone con Marc Girardelli e Pirmin Zurbriggen, fino a Jure Kosir, Kjetil André Aamodt, Lasse Kjus, Paul Accola ed Hermann Maier.

    Il 21 e il 22 Dicembre 2017, il grande Alberto Tomba torna a Madonna di Campiglio per celebrare trent’anni di una leggenda legata a doppio filo allo slalom più antico d’Italia. La 64a edizione della 3Tre si svolgerà nel segno di Alberto, a cominciare dal pomeriggio di Giovedì 21 Dicembre, quando in Piazza Sissi incontrerà i ragazzi degli sci club che parteciperanno alla 3Tre CombiRace di venerdì mattina, prima del sorteggio pubblico dei pettorali che lo vedrà ancora una volta assoluto protagonista, a fianco dei grandi atleti che cercano di eguagliarne la gloria sportiva, ma che forse non potranno mai pareggiarne il carisma.

    Dopo la serata di Giovedì a lui dedicata, la stella di Alberto si accenderà anche nella notte di Campiglio di Venerdì 22 Dicembre: Tomba sarà protagonista sul palco di Piazza Sissi fra le due manches dello slalom notturno di Coppa del Mondo, con l’atteso duello fra Henrik Kristoffersen e Marcel Hirscher, e infine sarà proprio lui a premiare chi avrà l’onore di scrivere il proprio nome in un albo d’oro d’eccezione. Insieme ad Alberto, alla premiazione parteciperanno anche “Piccoli Eroi” di Magica Cleme Onlus, la fondazione che opera a fianco delle famiglie colpite da patologie oncologiche infantili.

    Sarà una grande festa dedicata al più grande campione dello sci italiano, e una due-giorni unica per i tifosi e gli appassionati che certamente non hanno dimenticato una delle fasi più esaltanti dello sci e dello sport tricolore.

    Tutto il movimento italiano deve ringraziare un campione come Alberto” - spiega Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre. – “Attorno alle sue imprese riuscì a generare un vortice di interesse e di passione senza precedenti, coinvolgendo persone che senza di lui non avrebbero mai incontrato il Circo Bianco. La tensione, l’entusiasmo che circondava le sue imprese è qualcosa che speriamo un giorno di tornare a vivere in prima persona, perché un nuovo fenomeno a 360° come Alberto Tomba lo sci non lo ha ancora trovato. Anche per questo, celebrarlo a Madonna di Campiglio rappresenta per noi una grande gioia, e il giusto tributo a uno dei grandi personaggi della storia dello sport italiano.”

  • venerdì 15 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Arriva la Coppa del Mondo: atleti a Campiglio già da lunedì

    Arriva la Coppa del Mondo: atleti a Campiglio già da lunedì

    In vista dello slalom notturno di Venerdì 22 Dicembre, le squadre nazionali avranno l’opportunità di allenarsi sulla pista Nambino già da lunedì 18

     

    A Madonna di Campiglio sale sempre di più la febbre da 3Tre. Ad arricchire l’atmosfera di attesa per lo slalom notturno di Coppa del Mondo di Sci Alpino ci penseranno gli assi dei pali snodati, che già da Lunedì 18 Dicembre inizieranno ad arrivare nella “Perla delle Dolomiti” per preparare il grande appuntamento di Venerdì 22 (prima manche 17:45, seconda 20:45).

     

    Questa volta non sarà il Canalone Miramonti a testare la condizione degli slalomisti a poche ore dalla sfida di Venerdì: infatti, dopo le recenti precipitazioni nevose e date le temperature previste nei prossimi giorni, l’esigenza di consolidare il fondo della pista ha portato alla scelta – assunta in totale accordo e condivisione con la FIS – di non aprire la pista agli allenamenti delle squadre. Per tutte le formazioni nazionali sarà però preparata e barrata la pista Nambino, che da lunedì offrirà agli atleti le condizioni ideali per rifinire la preparazione in vista della 64a edizione della 3Tre.

     

    Le condizioni della nostra pista sono molto buone, come confermato dallo snow control FIS - ha dichiarato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Concima il meteo di questi giorni ha richiesto del lavoro aggiuntivo per il team guidato dal Direttore di Pista Adriano Alimonta, e in accordo con la Federazione Internazionale abbiamo scelto di attuare la scelta più prudente per offrire un fondo perfetto agli atleti e al pubblico che verrà ad ammirarli venerdì 22 Dicembre. Nel frattempo, stiamo preparando e barrando la pista Nambino per fornire a tutte le nazionali le migliori opportunità di prepararsi a questo appuntamento, tanto più importante per gli atleti a meno di due mesi dalle selezioni olimpiche.”

  • giovedì 14 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Lo Snow Control è ok: il Canalone Miramonti pronto per lo spettacolo

    Lo Snow Control è ok: il Canalone Miramonti pronto per lo spettacolo

    La consueta verifica della pista da parte dei tecnici FIS ha avuto esito positivo. Il Direttore di Pista Alimonta: “Le ultime nevicate ci hanno costretto a un impegno extra, ma siamo molto positivi per il 22 Dicembre”

     

    Mancano otto giorni, ma a Madonna di Campiglio già si respira la 3Tre. I preparativi per l’appuntamento del 22 Dicembre procedono senza sosta, e il tanto movimento nel cuore del paese come in pista è l’immagine del grande fermento che circonda l’edizione 2017 del Night Slalom.

     

    Nella mattinata di Giovedì 14 Dicembre, la FIS ha comunicato ufficialmente l’esito positivo dello snow control, la rituale ispezione di pista condotta dai tecnici della Federazione Internazionale a pochi giorni dalla data della gara. E’ quindi confermatissimo il programma di venerdì 22 Dicembre, quando i riflettori si accenderanno sul Canalone Miramonti per le due manches delle 17.45 e 20.45.

     

    Gli ultimi giorni sulle Dolomiti di Brenta sono state caratterizzati da copiose nevicate, che hanno dato un tocco ancora più natalizio al cuore della Perla delle Dolomiti, oltre a fare la gioia dei tanti sciatori in arrivo nelle prossime settimane.

     

    In una località come la nostra, la neve è sempre la benvenuta, anche se per noi significa un po’ di lavoro in più,” racconta sorridendo Adriano Alimonta, Presidente dell’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena e Direttore di Pista della 3Tre. “In queste ore stiamo lavorando per spostare la neve fresca e preservare il fondo pista che avevamo preparato in precedenza. Ci sono ancora ritocchi e rifiniture da fare, ma ci sentiamo molto ottimisti per l’appuntamento del 22 Dicembre.

  • lunedì 11 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre in Val di Non: a Cles incontro con squadre e Sci Club

    La 3Tre in Val di Non: a Cles incontro con squadre e Sci Club

    Domani all’Expo Val di Non penultimo appuntamento del “3Tre on Tour” organizzato in collaborazione con il mensile “Il Melo”


    Dieci giorni allo slalom notturno di AUDI FIS Ski Alpine World Cup in programma nella serata di Venerdì 22 Dicembre a Madonna di Campiglio, ed anche il “3Tre on Tour”, che nelle ultime otto settimane ha portato l’universo della Classica del Canalone Miramonti in giro per l’Italia e non solo, si avvicina alle battute finali di un viaggio bellissimo e coinvolgente.

     

    Domani, Martedì 12 Dicembre, la tournée promozionale dell’evento campigliano vivrà il suo penultimo appuntamento a Cles, in Val di Non: alle ore 19, la 3Tre sarà infatti ospite dell’Expo Val di Non, in un evento organizzato in collaborazione con il mensile noneso “Il Melo”.

     

    Nell’occasione, la 3Tre incontrerà squadre e Sci Club locali, che nella mattinata di Venerdì 22 Dicembre potranno prendere parte alla 2a edizione del Trofeo 3Tre Combi Race, presso la pista FIS 3-Tre in zona 5 Laghi.

     

    E’ sempre piace tornare in Val di Non, un angolo di Trentino ricco di fascino e tradizionalmente legato allo sport - ha dichiarato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci. - Proprio Cles ha dato i natali a un atleta di valore come Luca De Aliprandini. Ho saputo del suo infortunio in allenamento a Les Deux Alpes e intendo fargli i migliori auguri per un pronto rientro”.

  • mercoledì 6 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    A Treviso, 3Tre incontra Cortina: “Collaborazione, non campanilismi”

    A Treviso, 3Tre incontra Cortina: “Collaborazione, non campanilismi”

    Il 3Tre on Tour a Treviso insieme alla località che ospiterà i Mondiali del 2021. Il Presidente Conci: “Fra eccellenze dello sci italiano non possono esserci rivalità. Ogni sinergia è preziosa per il bene del nostro movimento”


    Madonna di Campiglio e Cortina. Forse le due località più esclusive del turismo invernale all’italiana, certamente due importanti poli dello sci – di Coppa del Mondo e non -, spesso divise da una “rivalità” (vera o presunta) per lo scettro di stella delle Dolomiti. Forse per questo, colpisce trovare le due realtà unite da un medesimo appuntamento, quello andato in scena Martedì 5 Dicembre 2017, a Treviso, presso quella vera città dello sport che porta il nome di La Ghirada.

     

    Artefice dell’incontro fra 3Tre ed il comitato organizzatore dei Mondiali di Cortina 2021 – ora responsabile anche della prova di Coppa del Mondo Femminile – è stato Roberto Visentin, Presidente del Comitato FISI di Treviso, che ha organizzato e coordinato l’incontro fra i due comitati, gli appassionati e gli sci club di zona. Nell’occasione, il 3Tre on Tour ha toccato l’appuntamento numero 14 di una lunghissima stagione, ormai sempre più prossima al d-day di Venerdì 22 Dicembre, quando il Canalone Miramonti si illuminerà a giorno per il night slalom di Coppa del Mondo FIS.

     

    A rappresentare la 3Tre è stato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, affiancato per Cortina 2021 dal Responsabile Accrediti Giorgio Gaspari. Proprio Conci, nel suo intervento, ha allontanato provincialismi e campanilismi, aprendo ad un’ampia collaborazione fra importanti realtà della Coppa del Mondo FIS. “Storicamente, Madonna di Campiglio e Cortina si rivolgono a target turistici simili, e questo evidentemente porta ad un confronto a distanza fra le due rivalità, ma questo nulla ha a che fare con il lato puramente sportivo. 3Tre e Cortina condividono una lunga storia in Coppa del Mondo FIS, nei rispettivi circuiti maschile e femminile, e il successo di entrambi gli eventi è un risultato desiderabile per tutti, e un contributo importante alla crescita del movimento".


    Quest’anno,” prosegue Conci, “alla 3Tre ospiteremo uno study group del comitato Cortina 2021, che ci ha chiesto di poter venire ad osservare l’organizzazione di un evento di slalom: abbiamo acconsentito con entusiasmo, nello spirito di collaborazione che il nostro comitato cerca di promuovere, e di cui il nostro 3Tre on Tour è la più chiara manifestazione.

     

    Dopo l’emozionante viaggio nella storia della 3Tre firmato dallo storico del Comitato Paolo Luconi Bisti, la serata si è poi conclusa con l’omaggio di uno speciale sci serigrafato 3Tre al Presidente Visentini e al Comitato Cortina 2021, con un “In Bocca al Lupo” per l’avventura intrapresa, prima del rinfresco offerto dal Comitato 3Tre.

     

    Il 3Tre on Tour vivrà questa settimana altri due appuntamenti: Giovedì 7 Dicembre 2017 sarà la Malga Cioca di Pinzolo ad ospitare la presentazione della 64a edizione della 3Tre, mentre Sabato 9 Dicembre il 3Tre on Tour sbarcherà ad Andalo, ospite dell’inaugurazione di un nuovo Alpstation Montura.

  • sabato 2 dicembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre consacra l’alleanza Campiglio-Garda Trentino

    La 3Tre consacra l’alleanza Campiglio-Garda Trentino

    L’appuntamento del 3Tre on Tour di venerdì 1° Dicembre a Riva del Garda ha esaltato le nuove sinergie fra due realtà di riferimento del turismo trentino. Benedetti: “Uniamo la forza di due marchi famosi in tutto il mondo”


    Dopo aver viaggiato per l’Italia in lungo in largo, il 3Tre on Tour si avvicina a casa: a tre settimane esatte dall’appuntamento di venerdì 22 Dicembre con lo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS sul Canalone Miramonti, la “Spiaggia degli Olivi” di Riva del Garda ha aperto le porte alla Classica di Madonna di Campiglio, in una serata organizzata in collaborazione con Garda Trentino S.p.A. e l’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, venerdì 1° Dicembre 2017.


    È per noi un piacere e un onore accogliere a casa nostra un grande evento sportivo, un’eccellenza del Trentino come la 3Tre – ha dichiarato il Presidente di Garda Trentino S.p.A. Marco Benedetti, - rafforzando una sinergia già in atto fra i nostri due territori, il Garda Trentino e le Dolomiti di Brenta. Garda e Dolomiti rappresentano infatti due marchi turistici di riferimento a livello internazionale, e fare squadra è la strada giusta verso un futuro ancora più ambizioso.”


    Una visione fortemente condivisa dal Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci: “Il Trentino è un territorio relativamente piccolo, visto in prospettiva globale, con una popolazione di sole 400.000 persone, ma riusciamo a fare cose incredibili, soprattutto quando lavoriamo insieme: ben vengano, quindi, operazioni come questa, che uniscono due territori tradizionalmente legati. Invitiamo tutti gli amici del Garda Trentino ad unirsi a noi il 22 Dicembre, perché la 3Tre è un’esperienza da vivere da dentro.”


    Anche a Riva del Garda non è mancato l’approfondimento dedicato alla lunga storia della 3Tre, che quest’anno celebra l’edizione numero 64.


    Il programma della 3Tre 2017 per la serata di Venerdì 22 Dicembre prevede la prima manche alle ore 17.45 e la seconda a partire dalle ore 20.45, con il “3Tre Hour” nell’intervallo fra le due prove in Piazza Righi e ancora intrattenimento e musica nel “3Tre Party Night”. Da non perdere, inoltre, lo spettacolare sorteggio dei pettorali della vigilia, in programma alle ore 19.00 di Giovedì 21 Dicembre in Piazza Sissi. La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito.

  • giovedì 30 novembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre a Bergamo commuove ricordando Fausto Radici

    La 3Tre a Bergamo commuove ricordando Fausto Radici

    Il Monastero di Astino ha ospitato Mercoledì 29 Novembre un nuovo evento del 3Tre on Tour, con ospiti Piero Gros, Daniela Merighetti e Lara Magoni, e segnato dal ricordo di Fausto Radici, campione sfortunato e unico bergamasco a conquistare la 3Tre, nel trionfo azzurro del 1976

    Ad ormai pochissime settimane dallo slalom notturno di Coppa del Mondo FIS di Venerdì 22 Dicembre, la 3Tre continua il suo lungo e appassionante viaggio promozionale in giro per l’Italia (e non solo). Mercoledì 29 Novembre, la Classica di Madonna di Campiglio ha fatto tappa a Bergamo, città che tanto ha dato al movimento italiano nel Circo Bianco – da Fausto Radici a Paola e Lara Magoni, dai fratelli Bergamelli fino ad arrivare a Sofia Goggia.

    Il Monastero di Astino per una sera si è trasformato nel Tempio dello Sci: l’Assessore allo Sport del Comune di Bergamo Loredana Poli ha fatto gli onori di casa, insieme a Fabio Bombardieri della Fondazione MIA e al Presidente del Comitato FISI di Bergamo Fausto Denti, accogliendo il Comitato 3Tre, guidato dal Presidente Lorenzo Conci, il Direttore di Funivie Campiglio Francesco Bosco, il Sindaco di Tre Ville Matteo Leonardi e un pezzo di storia dello sci alpino italiano, a cominciare dal grande Piero Gros, che a Madonna di Campiglio ha ottenuto due delle sue dodici vittorie in Coppa del Mondo (1972, in slalom, e 1974 in gigante). Con lui, anche Daniela “Dada” Merighetti, ex velocista bresciana della squadra azzurra e oggi apprezzata commentatrice televisiva. Ma non poteva mancare anche un’icona dello sport bergamasco come Lara Magoni, argento mondiale in slalom nel 1997 a Sestriere alle spalle di Deborah Compagnoni.

    Per una volta, però, il vero protagonista della serata è stato un grande bergamasco che, purtroppo, non c’è più: Fausto Radici, unico bergamasco a conquistare la 3Tre nel lontano 1976, protagonista con lo stesso Gros e con Gustav Thoeni di un’indimenticata tripletta firmata dalla Valanga Azzurra. Di lui, dei suoi trionfi sportivi e della sua tormentata vicenda umana si è raccontato fin dall’apertura della serata di Bergamo, con la lettura di un ricordo inviato dalla moglie di Fausto, Elena, e che ha suscitato commozione nel pubblico in sala.

    Applausi anche nel momento in cui il racconto della storia di 3Tre, affidato come sempre a Paolo Luconi Bisti, ha riproposto le fasi finali della discesa di Radici nel 1976, impreziosite anche dal ricordo di Piero Gros, che quel giorno dovette accontentarsi della piazza d’onore.

    Belle e sentite anche le parole di Lara Magoni, che racconta: “Quel giorno che Fausto Radici vinse a Campiglio avevo sette anni, e lo guardavo in televisione. Lo ricordo distintamente, perché penso sia stata una delle spinte decisive verso la scelta di diventare una sciatrice, e una carriera che mi ha dato enormi soddisfazioni.

    E’ questo il senso di quello che facciamo, della promozione della nostra gara, di un 3Tre on Tour che si propone di incontrare, condividere, coinvolgere,” conferma il Presidente della 3Tre Lorenzo Conci. “Se grazie al nostro impegno, anche solo un bambino in più avrà l’opportunità di vivere la 3Tre, magari partecipando anche alla nostra CombiRace del mattino del 22 Dicembre, e si innamorerà del nostro sport, allora avremo ottenuto una grande vittoria. Un sentito ringraziamento va al Sindaco Giorgio Gori, all’Assessore Loredana Poli, a Cristiana Barca del Comune di Bergamo, al Presidente FCI Bergamo Fausto Denti e a Fabio Bombardieri della Fondazione MIA, senza cui questa serata non sarebbe stata possibile.

    Ventiquattro ore prima, il 3Tre on Tour aveva vissuto una delle sue tappe “tradizionali” in Trentino, quella nello splendido Castel Pietra di Calliano. Ospite speciale nell’occasione la trentina Antonella Bellutti, Campionessa Olimpica nel Ciclismo su Pista ad Atlanta 1996 e Sydney 2000.

    C’è ancora Trentino nel prossimo futuro del Tour promozionale di 3Tre, che domani - venerdì 1 Dicembre – sarà alla Spiaggia degli Olivi di Riva del Garda (ore 18.30) per un’altra serata speciale sulle sponde del Lago di Garda, organizzata in collaborazione con Garda Trentino S.p.A. del Presidente Marco Benedetti.

    Il programma della 3Tre 2017 per la serata di Venerdì 22 Dicembre prevede la prima manche alle ore 17.45 e la seconda a partire dalle ore 20.45, con il “3Tre Hour” nell’intervallo fra le due prove in Piazza Righi e ancora intrattenimento e musica nel “3Tre Party Night”. Da non perdere, inoltre, lo spettacolare sorteggio dei pettorali della vigilia, in programma alle ore 19.00 di Giovedì 21 Dicembre in Piazza Sissi. La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito ufficiale.

  • giovedì 30 novembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Il Tour promozionale della 3Tre fa rotta sul Lago di Garda

    Il Tour promozionale della 3Tre fa rotta sul Lago di Garda

    Domani Venerdì 1 Dicembre nuovo appuntamento promozionale per la Classica di Madonna di Campiglio nella Spiaggia degli Olivi di Riva del Garda, organizzato in collaborazione con l’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena e Garda Trentino S.p.A.

    3Tre, l’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena e Garda Trentino S.p.A. raddoppiano. A tre settimane dall’evento condiviso di Monaco di Baviera, in occasione di un incontro di EuroCup del Bayern Basketball, domani Venerdì 1 Dicembre (ore 18.30) la Spiaggia degli Olivi di Riva del Garda sarà teatro di un nuovo appuntamento del “3Tre on Tour”.

    Organizzato nell’ambito di una sinergia tra le due realtà turistiche, nata con la regìa di Trentino Marketing, l’evento sarà occasione per avvicinare gli appassionati gardesani dello sci alpino all’appuntamento di Venerdì 22 Dicembre, quando le luci del Canalone Miramonti si accenderanno per ospitare lo slalom notturno di Coppa del Mondo.

    Come da tradizione del “3Tre on Tour”, nell’evento organizzato in collaborazione con Garda Trentino S.p.A. del Presidente Marco Benedetti, tornerà in auge la storia della classica di Madonna di Campiglio e dei suoi campioni, a partire da Alberto Tomba che proprio trent’anni fa conquistò la prima delle tre affermazioni all’ombra delle Dolomiti di Brenta.

    Il Lago di Garda è uno dei simboli del turismo estivo in Trentino - ha commentato il Presidente Lorenzo Conci - con i suoi panorami incantevoli e le numerose spiagge, ma allo stesso tempo non sono lontane le mete invernali come Madonna di Campiglio. Il richiamo della neve e dei campioni dello sci alpino è forte anche nel Garda Trentino e la sinergia nata tra i due enti turistici si sta rivelando molto produttiva per entrambe le parti”.

  • lunedì 27 novembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Un tuffo nel Medioevo per la 3Tre tra Trentino e Lombardia

    Un tuffo nel Medioevo per la 3Tre tra Trentino e Lombardia

    Il “3Tre on Tour” riparte domani dal maniero di Castel Pietra nel Comune di Calliano con un'ospite d'eccezione, Antonella Bellutti. Mercoledì si replica a Bergamo al Monastero di Astino con Piero Gros e “Dada” Merighetti

    Dopo il glamour di Milano, il “3Tre on Tour” si tuffa nella storia facendo tappa in due contesti del tutto particolari e dal sapore antico: domani, Martedì 28 Novembre, al maniero di Castel Pietra, imponente struttura medioevale situata nel territorio del Comune di Calliano (Trento), e Mercoledì 29 Novembre a Bergamo presso il Monastero di Astino, complesso monastico risalente al XII secolo.


    Come da tradizione, non mancheranno ospiti d’eccezione che contribuiranno con aneddoti a raccontare la storia della Classica di Madonna di Campiglio, che Venerdì 22 Dicembre vivrà la sua 64a edizione con lo slalom notturno di FIS Alpine Ski World Cup del Canalone Miramonti.


    Se il “night slalom” del prossimo 22 Dicembre metterà di fronte il presente e il futuro del “Circo Bianco”, il “3Tre on Tour” è una tradizionale occasione per incontrare campioni del passato che hanno scritto pagine di storia degli sport invernali e non solo. Domani al maniero di Castel Pietra sarà la volta di Antonella Bellutti, medaglia d’oro Olimpica ai Giochi di Atlanta ’96 e Sidney 2000 nel ciclismo su pista, nelle specialità Inseguimento Individuale e Corsa a Punti.


    Mercoledì al Monastero di Astino, nell’appuntamento organizzato in collaborazione tra il Comune di Bergamo - rappresentato dall’Assessore all’Istruzione e allo Sport Loredana Poli - e il Comitato FISI di Bergamo presieduto da Fausto Denti, saranno protagonisti insieme alla 3Tre Piero Gros, vincitore a Campiglio nel 1972 in slalom e nel 1974 in gigante, e l’ex specialista delle discipline veloci Daniela Merighetti, oggi apprezzata commentatrice TV del circuito femminile su Eurosport.


    Nelle tappe di Calliano e Bergamo lo storico del Comitato 3Tre Paolo Luconi Bisti proporrà inoltre dei contributi esclusivi sulla manifestazione trentina e sui campioni che ne hanno nobilitato la storia, a partire dal leggendario Alberto Tomba che proprio trent’anni fa centrava il primo dei suoi tre successi all’ombra delle Dolomiti di Brenta.

  • domenica 26 novembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    3Tre Inside: per vivere “da dentro” la notte di Campiglio

    3Tre Inside: per vivere “da dentro” la notte di Campiglio

    Acquistando il pacchetto esclusivo 3Tre è possibile entrare nel cuore dell’evento con la ricognizione del Canalone Miramonti assieme a Giorgio Rocca e l’accesso al Parterre VIP, al Team Hospitality e alla zona riservata Starthouse

    La 3Tre è uno spettacolo unico. Chi ha respirato, almeno una volta nella vita, le emozioni dello slalom notturno del Canalone Miramonti lo sa. La 64a edizione della classica di FIS Alpine Ski World Cup, in programma Venerdì 22 Dicembre a Madonna di Campiglio, si preannuncia ancora più speciale per coloro che avranno l’opportunità di viverla “da dentro”, assaporando il brivido della velocità e la tensione degli istanti che precedono la partenza di uno degli appuntamenti più sentiti e ricchi di fascino del “Circo Bianco”.

    Il pacchetto “3Tre Inside” offre opportunità esclusive. Dalla ricognizione da brividi del Canalone Miramonti, assieme all’ultimo vincitore italiano Giorgio Rocca, campione nel 2005, all’ingresso nella Team Hospitality per vivere in prima persona la preparazione alla gara delle stelle dei “rapid gates”. Ma c’è di più: l’ingresso alla zona “Starthouse” permetterà agli appassionati del grande sci di respirare la tensione del pre-partenza in una terrazza sospesa in prossimità del cancelletto, mentre nel Parterre VIP sarà possibile assistere alla seconda manche al fianco delle personalità che ogni anno popolano il Canalone Miramonti.

    Ma la 3Tre è molto di più di un evento sportivo: da sempre sinonimo di “glamour”, l’evento campigliano offrirà inoltre con “3Tre Inside” un aperitivo VIP nell’intervallo tra la prima e la seconda manche al Salone Hofer, in uno dei luoghi più eleganti e ricchi di fascino della “Perla delle Dolomiti”. Per ulteriori informazioni sul pacchetto e le prenotazioni è possibile contattare il Comitato 3Tre all’indirizzo: segreteria@3trecampiglio.it.

    Sono ancora disponibili online sul sito i biglietti per lo slalom di Coppa del Mondo. Tre le aree disponibili: l’area Nord (sul lato destro della pista), l’area Sud (sul lato sinistro) al prezzo di 17 euro e la Tribuna 3Tre da oltre 1000 posti al prezzo di 32 euro.

  • giovedì 23 novembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Riflettori accesi a Milano: la star è la 3Tre

    Riflettori accesi a Milano: la star è la 3Tre

    Nell’esclusivo contesto degli studi Mediaset di Cologno Monzese, la 3Tre ha raccolto tutto l’entusiasmo del suo pubblico milanese. Ospiti speciali Gros e Razzoli: “Podio a Campiglio? Sognare si può”

     

    E’ prima serata nello studio 6 di Cologno Monzese, ma a prendere il centro della scena non è il grande Mike Bongiorno, che proprio da qui conduceva il suo “Telemike”. Stavolta, le telecamere di Mediaset si accendono sulla 3Tre, che ha scelto un contesto davvero particolare per radunare il folto pubblico degli amici milanesi, ancora una volta numerosi e calorosissimi nel dimostrare il loro entusiasmo per l’appuntamento principe dell’inverno campigliano, a ormai meno di 30 giorni dalla serata di venerdì 22 Dicembre, preceduta dallo spettacolo del Public Draw di 24 ore prima. A ricevere la classica di Madonna di Campiglio è stato il Direttore di SportMediaset Alberto Brandi, intervenuto di persona per dare il benvenuto al grande sci negli studi che quotidianamente ospitano le trasmissioni di Mediaset Premium.

     

    A Milano la 3Tre è stata protagonista assoluta, con la sua storia – narrata con maestria da Paolo Luconi Bisti – con la sua tradizione, e anche con i suoi campioni, rappresentati nell’occasione da Piero Gros e Giuliano Razzoli.

     

    La 3Tre significa tantissimo per me, - racconta Gros – è un evento non soltanto di straordinaria tradizione, ma che per me si associa ai ricordi di ben due successi, quello del 1972 in slalom e quello del 1974 in gigante. E’ una gara che desta sempre emozioni particolari, per noi italiani e non soltanto.”

     

    Dal passato al presente, Razzoli ha iniziato la stagione agonistica con passo incerto, reduce da un nuovo infortunio che gli ha impedito di esprimersi al meglio dell’efficienza nel debutto di Levi, ma quando si parla di Campiglio lo sguardo gli si accende di una luce diversa: “Il podio della 3Tre finora mi è sempre sfuggito, seppur di poco come nel 2015, ma a prescindere dai risultati ogni ricordo che ho della 3Tre mi parla di un atmosfera e una passione che non ho sperimentato in nessun altra gara. Anche in edizioni nelle quali non ero al meglio, il pubblico di Campiglio mi ha sempre dato una forza particolare, e so che è così per tutti gli atleti azzurri. Sarà l’anno buono per salire sul podio? Non sarà semplice, ma sognare si può”.

     

    La speranza degli azzurri è quella di riuscire non solo a replicare il podio di Stefano Gross, targato 2016, ma di rilevare da Giorgio Rocca il testimone di ultimo vincitore italiano sul Canalone Miramonti, e riportare un italiano sul gradino più alto a 30 anni esatti dal primo trionfo di quel fenomeno di nome Alberto Tomba. “Ad ogni modo, che sia trionfo azzurro oppure no, credo che l’importante sia offrire uno spettacolo – tecnico e non solo – capace di emozionare e coinvolgere tutti,” aggiunge il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci. “e penso vi siano tutte le condizioni per vivere un’altra edizione di successo”.

     

    A garantire la perfezione tecnica del manto del “Miramonti”, oltre al lavoro dello staff del Direttore di Pista Adriano Alimonta, sarà l’impegno di Funivie Campiglio, che già nello scorso fine settimana ha aperto gli impianti di risalita della Skiarea Campiglio: “Già oggi, grazie alle precipitazioni naturali e all’innevamento programmato, la situazione del manto del Canalone Miramonti è molto buona – racconta il Direttore Generale di Funivie Campiglio Francesco Bosco, - e dal 2 Dicembre i nostri impianti saranno aperti in via continuativa: speriamo in una stagione di grande successo.

     

    Un auspicio replicato anche dal Sindaco di Pinzolo Michele Cereghini, che ha ricordato l’importanza di un evento “capace di portare il nostro territorio in tutto il mondo, e che vive grazie all’impegno congiunto del comitato e del territorio in una sinergia virtuosa e capace di grandi risultati.”

     

    Spente le telecamere, si torna in quota: c’è un 3Tre on Tour da proseguire e una 3Tre da organizzare. Manca quasi un mese, ma Campiglio già non vede l’ora.

  • mercoledì 22 novembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Un mese allo show: 3Tre punta su Milano

    Un mese allo show: 3Tre punta su Milano

    Lo slalom di Madonna di Campiglio si prepara a vivere una serata esclusiva presso gli studi Mediaset di Cologno Monzese: una tappa speciale del 3Tre on Tour, con ospiti Piero Gros e Giuliano Razzoli

    Madonna di Campiglio e Milano: un legame che parte da lontano, e che la 3Tre tornerà a celebrare giovedì 23 Novembre in uno speciale appuntamento del 3Tre on Tour. Appena entrata nell’ultimo mese prima dell’attesissima serata di venerdì 22 Dicembre, quando sul Canalone Miramonti si disputerà lo slalom speciale notturno valido per la 64a edizione della Classica di Campiglio, la 3Tre ha scelto una location particolare ed esclusiva – gli studi televisivi Mediaset di Cologno Monzese – per l’incontro con i tanti amici milanesi della località delle Dolomiti di Brenta.

    A Milano, la 3Tre racconterà passato e presente grazie a due ospiti d’eccezione: Piero Gros, che a Campiglio ha conquistato il primo gradino del podio nel 1972 (in slalom) e nel 1974 (in gigante), e Giuliano Razzoli, il Campione Olimpico di Vancouver 2010, che nel 2017 tornerà all’assalto del podio della 3Tre, dopo averlo sfiorato nel 2015 (quarto). Insieme a loro, lo “storico” della 3Tre Paolo Luconi Bisti proporrà contributi esclusivi sulle pagine più belle della storia della gara trentina, con un posto speciale per il campione più amato dai tifosi italiani: Alberto Tomba, che proprio trent’anni fa centrava il primo dei suoi tre successi a Madonna di Campiglio.

    Quello di Milano è un appuntamento tradizionale per il nostro 3Tre on Tour – conferma il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, - e quest’anno abbiamo avuto l’opportunità di organizzarlo in un contesto particolare come quello degli studi Mediaset. Sono sicuro che vivremo una serata di grande passione ed atmosfera, in compagnia dei tanti amici milanesi della nostra località che non mancano mai di farci sentire il loro calore ed il loro amore per la 3Tre.”

  • sabato 18 novembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    3Tre on Tour: a Brescia splende la regina del Circo Bianco

    3Tre on Tour: a Brescia splende la regina del Circo Bianco

    Serata magica al Palazzo della Loggia: fascino, storia e campioni nell’incontro tra la Classica di Madonna di Campiglio e la “Leonessa d’Italia”, arricchito da ospiti del calibro di Giorgio Rocca, Ivano Edalini e “Dada” Merighetti

    Ad esattamente cinque settimane dallo slalom notturno di Venerdì 22 Dicembre, la 3Tre ha rinnovato l’appuntamento con Brescia. Ieri sera, Venerdì 17 Novembre nel prestigioso Salone Vanvitelliano di Palazzo della Loggia, sede del Municipio, il legame storico tra Madonna di Campiglio e la “Leonessa d’Italia” si è ulteriormente consolidato davanti ad una foltissima platea di appassionati e giornalisti che hanno approfittato dell’occasione per andare alla scoperta della Classica di Ski Alpine FIS World Cup.

    La storia della 3Tre è stata fra i temi al centro della serata di Palazzo della Loggia, alla presenza del Sindaco di Brescia Emilio del Bono, che non ha mancato di sottolineare il legame tra le due località: “I bresciani – ha detto – amano Campiglio da sempre, tutti quelli che praticano lo sci hanno imparato su quelle piste. E’ un connubio che questa serata consolida ulteriormente”. Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre, ha ringraziato per il calore con cui Brescia una volta ancora ha accolto l’evento: “Questi incontri servono a promuovere la 3Tre – ha spiegato – ma anche a cementare legami ed amicizie vecchie e nuove, ad incontrare i comitati la cui collaborazione è fondamentale perché il nostro evento abbia la cornice di pubblico che merita”.

    Due esponenti di spicco dello sci alpino bresciano, come Ivano Edalini, vincitore sul Canalone Miramonti nel 1986, e Daniela Merighetti, ex velocista di punta della nazionale femminile, hanno arricchito la serata con la loro presenza. “Per me quel successo resta indimenticabile – ha detto Edalini – è come aver vinto a casa mia. La 3Tre è fantastica, per il contesto, per il pubblico: quando arrivi a fondo pista, non serve guardare il tabellone per capire se hai fatto bene o male. Te lo dice l’urlo degli appassionati”. Poi, naturalmente, hanno trovato spazio le storie dei campioni, rimaste indelebilmente scolpite nell’immaginario collettivo, a cominciare da Alberto Tomba: proprio ai 30 anni dal primo storico trionfo della “Bomba” sul Canalone Miramonti, datato 1987, saranno legate speciali iniziative nell’ambito del programma dell’evento di Coppa del Mondo FIS.

    Giorgio Rocca, testimonial 3Tre ed ultimo vincitore italiano a Madonna di Campiglio nel 2005, è riuscito con poche parole a sintetizzare il fascino della 3Tre ed il suo contenuto tecnico: “Io spero sia la volta buona per gli italiani, sarebbe magnifico nell’anno olimpico. Ad ogni modo, quale che sia il risultato, questa è una gara speciale, una di quelle che gli atleti amano di più perché sentono il pubblico vicino come in nessun altro luogo”.

    Campiglio ha voglia di neve, tra l’altro da oggi già si scia, ha annunciato Francesco Bosco, direttore delle Funivie Campiglio: impianti aperti nell’area del Grostè e dieci km di piste già disponibili, “poi dal 2 dicembre tutto aperto. Ci auguriamo una grande stagione di cui la 3Tre sarà sempre il momento centrale”, ha aggiunto Bosco.

    Il programma della 3Tre 2017 per la serata di Venerdì 22 Dicembre prevede la prima manche alle ore 17.45 e la seconda a partire dalle ore 20.45, con il “3Tre Hour” nell’intervallo fra le due prove in Piazza Righi e ancora intrattenimento e musica nel “3Tre Party Night”. Da non perdere, inoltre, lo spettacolare sorteggio dei pettorali della vigilia, in programma alle ore 19.00 di Giovedì 21 Dicembre in Piazza Sissi. La vendita online dei biglietti per lo slalom notturno è aperta sul sito.

  • lunedì 13 novembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Tanti campioni a Bologna e Brescia con il 3Tre on Tour

    Tanti campioni a Bologna e Brescia con il 3Tre on Tour

    Giovedì 16 e Venerdì 17 Novembre le prossime due tappe del viaggio promozionale dello slalom notturno di Madonna di Campiglio. Tanti gli ospiti d’eccezione: Ivano Edalini, “Dada” Merighetti e il testimonial 3Tre Giorgio Rocca


    Lo slalom di Levi ha dato il via anche alla stagione maschile di Coppa del Mondo, iniziata con un paio di settimane di ritardo a causa dell’annullamento del gigante di Sölden. Con l’affermazione sulle nevi finlandesi, il vincitore della 3Tre 2014 Felix Neureuther ha avanzato la propria candidatura per inserirsi nel duello annunciato tra Henrik Kristoffersen e Marcel Hirscher in occasione dello slalom notturno di Audi FIS Alpine Ski World Cup in programma Venerdì 22 Dicembre sul Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio.


    A sei settimane dal grande evento, la macchina organizzativa della 3Tre viaggia a pieno regime su due fronti: l’allestimento di una manifestazione da sempre sinonimo di sport e glamour, e il viaggio promozionale, che dopo l’evento di Mercoledì scorso all’Audi Dome di Monaco di Baviera proseguirà Giovedì 16 Novembre all’Audi Zentrum di Bologna (inizio alle ore 19) e Venerdì 17, ore 18.30, al Salone Vanvitelliano del Municipio di Brescia.


    Le tappe bolognesi e bresciane del 3Tre on Tour promettono emozioni forti, grazie alla presenza di campioni del passato: dal testimonial 3Tre Giorgio Rocca, ospite di entrambe le serate, a Ivano Edalini, primo sul Canalone Miramonti nel 1986, “guest star” del Salone Vanvitelliano assieme a Daniela Merighetti, ex specialista delle discipline veloci, già protagonista dell’evento piacentino di 3Tre on Tour.


    Serate all’insegna di racconti e aneddoti senza tempo, arricchite dalla memoria storica del Comitato 3Tre, Paolo Luconi Bisti, che con l’ausilio di contributi video ripercorrerà le tappe principali degli oltre cinquant’anni di storia della classica di Madonna di Campiglio.

  • sabato 4 novembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre vira su Monaco di Baviera nella casa del Bayern Basketball

    La 3Tre vira su Monaco di Baviera nella casa del Bayern Basketball

    Mercoledì 8 Novembre, la classica di Madonna di Campiglio approda in Germania all’Audi Dome, in occasione dell’incontro fra Bayern Basket e Grissin Bon Reggio Emilia

    Dopo il prestigioso appuntamento di Roma a Palazzo Theodoli-Bianchelli, la ribalta internazionale della Audi Dome di Monaco di Baviera: si spinge oltre confine il 3Tre on Tour, il viaggio promozionale dello slalom notturno di Audi FIS Alpine Ski World Cup, in programma Venerdì 22 Dicembre nel celebre Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio. Mercoledì 8 Novembre, la 3Tre approderà in Germania per un nuovo evento, organizzato da APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena in collaborazione con Bayern München Basketball, Trentino Marketing e Garda Trentino SpA.

    Sarà proprio la “casa” della compagine bavarese, allenata da Aleksandr “Sasa” Djordjevic, a ospitare l’appuntamento tedesco del “3Tre on Tour”, nell’ambito del rapporto di partnership biennale che lega il prestigioso club al Trentino e alla “Perla delle Dolomiti”.

    L’occasione sarà l’incontro di EuroCup tra il Bayern München Basketball e una società italiana, la Grissin Bon Reggio Emilia: nel secondo tempo della sfida, durante l’intervallo tra il terzo e il quarto periodo, il pubblico dell’Audi Dome verrà intrattenuto da un simpatico gioco “ispirato” allo slalom speciale. Per gli spettatori più fortunati ci sarà, inoltre, la possibilità di vincere un weekend di vacanza a Madonna di Campiglio.

    Fra Campiglio e Monaco esiste un legame sportivo di lunga data. La città bavarese ha infatti dato i natali ai due atleti tedeschi che hanno iscritto il proprio nome nell’albo d’oro della 3Tre: la Campionessa Olimpica di Calgary ‘88 Marina Kiehl, vincitrice nell’edizione 1984, e Felix Neureuther, primo classificato sul Canalone Miramonti nel 2015 davanti al connazionale Fritz Dopfer.

    Intanto, Giovedì 2 Novembre, la 3Tre ha fatto visita alla Valle di Ledro, in Trentino, in una serata organizzata allo Chalet Rifugio “Al Faggio” di Lenzumo di Concei. Presenti, oltre al Presidente della 3Tre Lorenzo Conci, il Sindaco di Ledro Renato Girardi, il Presidente del Consorzio Valle di Ledro Maria Demadonna, la Presidente del CONI Trentino Paola Mora, il Consigliere Provinciale Mario Tonina, e l’Assessore all’Ambiente e alla Tutela del Territorio della Comunità di Valle Alto Garda e Ledro Michele Segalla. Grande entusiasmo tra il numeroso pubblico presente, che ha avuto la possibilità di ammirare da vicino la “sfera di cristallo”, il trofeo che premia il vincitore della Audi FIS Alpine Ski World Cup, “ospite” fissa degli appuntamenti del 3Tre on Tour.

  • mercoledì 25 ottobre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Giorgio Rocca porta a Roma il fascino della 3Tre

    Giorgio Rocca porta a Roma il fascino della 3Tre

    Martedì 31 Ottobre “3Tre on Tour” tornerà a far tappa a Roma a Palazzo Theodoli-Bianchelli per presentare l’evento insieme all’ultimo vincitore italiano


    Non poteva mancare Roma tra le mete di “3Tre on Tour”, il viaggio promozionale dello slalom notturno di Audi FIS Alpine Ski World Cup, in programma Venerdì 22 Dicembre nel leggendario Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio. Dopo il “vernissage” di un anno fa, nella suggestiva Villa Torlonia, Martedì 31 Ottobre a partire dalle ore 11.00, la 3Tre tornerà a far tappa nella Capitale, nella Sala Nilde Iotti di Palazzo Theodoli-Bianchelli, a pochi metri da Palazzo Montecitorio.


    Per lanciare in grande stile un evento che ogni anno richiama migliaia di appassionati e milioni di telespettatori in tutto il mondo, la 3Tre sbarcherà a Roma con il suo testimonial d’eccezione, Giorgio Rocca, ultimo vincitore italiano tra i “rapid gates” del Canalone Miramonti nel Dicembre 2005.


    Dopo la serata di Ferrara, dedicata alla leggenda Alberto Tomba e al trentennale dalla sua prima affermazione nella Perla delle Dolomiti, e all’appuntamento piacentino con “Dada” Merighetti, stavolta spetterà al campione livignasco il ruolo di ospite d’onore di “3Tre on Tour”. Dopo 12 anni di digiuno azzurro a Madonna di Campiglio, il prossimo 22 Dicembre il vincitore della Coppa del Mondo di Slalom Speciale nel 2006 si augura di poter cedere il testimone come ultimo vincitore italiano della 3Tre.


    Appuntamenti così ricchi di prestigio sono molto importanti nel rafforzamento della 3Tre e del brand Madonna di Campiglio - spiega Loredana Bonazza, responsabile marketing e comunicazione della 3Tre e responsabile organizzativo di “3Tre on Tour”. - A un anno di distanza, abbiamo deciso di tornare a Roma, arricchendo un evento molto prestigioso con la presenza di Giorgio Rocca, un campione che ha regalato emozioni incancellabili agli appassionati di sci”.

  • lunedì 16 ottobre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Dada Merighetti “special guest” di 3Tre on Tour a Piacenza

    Dada Merighetti “special guest” di 3Tre on Tour a Piacenza

    Proseguirà Venerdì 20 Ottobre in Emilia il viaggio promozionale dello slalom notturno di Coppa del Mondo in programma Venerdì 22 Dicembre a Madonna di Campiglio. Ospite della serata piacentina (Chiesa del Carmelo, Via Nova 47) l’ex discesista azzurra

     

    3Tre on Tour” entra definitivamente nel vivo: dopo la tappa inaugurale di Venerdì 29 Settembre, andata in scena al Festival di Internazionale a Ferrara, il viaggio promozionale della 64a 3Tre prosegue Venerdì 20 Ottobre, ancora in Emilia. Stavolta spetterà a Piacenza fare gli onori di casa di una tournee che toccherà nelle prossime otto settimane mete prestigiose come Roma, Bologna, Milano, il Trentino, fino ad oltrepassare il confine ed arrivare all’Audi Dome di Monaco di Baviera, l’arena del Bayern Basketball dell’icona dei canestri Sasa Djordjevic.

     

    Alle ore 20.00 di Venerdì, nella Chiesa del Carmelo (Via Nova, 47), verrà presentata l’edizione 2017 della classica di Coppa del Mondo in programma Venerdì 22 Dicembre. Ospite della serata l’ex azzurra Daniela Merighetti, velocista al vertice del movimento azzurro per molti anni, prima che un grave infortunio al ginocchio, subito nel 2016 nella discesa di St. Moritz, mettesse fine alla sua carriera.

     

    Nei prossimi due mesi cercheremo, come da tradizione, di raccontare l’universo 3Tre in una tournee promozionale, che in Emilia sta vivendo le sue prime prestigiose tappe - spiega il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci. - E’ un impegno considerevole ma molto produttivo in termini di risultati, reso possibile dalla collaborazione con i partner della manifestazione, a partire dall’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, nostro costante compagno di viaggio nell’ambito di tutto il 3Tre on Tour.

  • martedì 10 ottobre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    3Tre, aperte le prevendite online: Campiglio attende un’altra invasione

    3Tre, aperte le prevendite online: Campiglio attende un’altra invasione

    Disponibili i biglietti per lo slalom speciale notturno di Madonna di Campiglio in programma Venerdì 22 Dicembre, che celebrerà il trentennale dal trionfo di Alberto Tomba. L’anno scorso oltre 15.000 spettatori assiepati sul “Miramonti” per lo show in notturna

    Il tradizionale gigante d’apertura di Audi FIS Alpine Ski World Cup in programma a Soelden (Austria) è distante soltanto una ventina di giorni, e anche a Madonna di Campiglio, che Venerdì 22 Dicembre ospiterà lo slalom notturno valido per la 64a edizione della 3Tre, inizia a respirarsi la classica atmosfera da grande evento che precede uno degli appuntamenti più attesi del “Circo Bianco”.

    Sarà, come di consueto, un evento speciale, quello in programma nella “Perla delle Dolomiti”, con gli assi dei “rapid gates” pronti a dare spettacolo, dal due volte campione in carica Henrik Kristoffersen al dominatore delle ultime cinque edizioni della Coppa del Mondo Marcel Hirscher. Inoltre, Campiglio celebrerà un’altra ricorrenza speciale, il trentennale dal primo dei tre trionfi firmati Alberto Tomba sul leggendario Canalone Miramonti.

    Per gli appassionati dello sci alpino è possibile assicurarsi il proprio posto sul Canalone Miramonti a partire da Lunedì 9 Ottobre. Sono infatti disponibili in prevendita online (CLICCA QUI) i biglietti per l’area Nord (sul lato destro della pista) e l’area Sud (sul lato sinistro) al prezzo di 17 euro e per la Tribuna 3Tre da oltre 1000 posti al prezzo di 32 euro. L’anno scorso oltre 15.000 appassionati risposero alla chiamata del Circo Bianco, e le tante richieste già pervenute agli uffici 3Tre sono la misura del grande entusiasmo che accompagna il conto alla rovescia verso la 64a edizione della classica dello slalom.

    La macchina organizzativa è in moto da diverso tempo ma con l’apertura delle prevendite si entra a pieno ritmo nelle settimane che precedono l’evento - ha dichiarato Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre. - Dopo aver festeggiato i cinquant’anni di storia della Coppa del Mondo, e i quaranta della tripletta della Valanga Azzurra, quest’anno ricorderemo il primo centro a Campiglio di Alberto Tomba: speriamo il venerdì sera permetta anche a tanti che in altre occasioni si sono visti limitati dalla collocazione infrasettimanale di venire a Campiglio, a vivere finalmente in prima persona i brividi che solo il Canalone Miramonti sa regalare.

  • sabato 30 settembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Il mito Tomba e la “rivincita delle pianure”: la 3Tre emoziona a Ferrara

    Il mito Tomba e la “rivincita delle pianure”: la 3Tre emoziona a Ferrara

    Il primo appuntamento del 3Tre on Tour, nell’ambito del Festival “Internazionale”, incanta con i ricordi dei trionfi di Tomba a Campiglio e le suggestioni dell’alpinista Fausto de Stefani: due figli della pianura divenuti grandi in quota


    In una Ferrara bella come non mai, resa viva dal Festival “Internazionale” che ogni anno porta migliaia di persone nella città degli Estensi, la 3Tre di Madonna di Campiglio ha incontrato per la prima volta il proprio pubblico in vista della 64a edizione del 22 Dicembre prossimo. Proprio Ferrara è stata la sede della prima tappa del “3Tre on Tour” 2017, tenutasi nella serata di venerdì 29 Settembre presso lo Spazio Crema, e organizzata in collaborazione con Montura, partner dell’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena.


    Al centro dell’appuntamento d’apertura del tour promozionale di 3Tre è stato il tema che accompagnerà questa edizione, legato ad uno dei più grandi protagonisti che abbiano mai solcato le nevi, peraltro emiliano a sua volta: nel 2017 si celebrano i trent’anni della prima affermazione di Alberto Tomba sul Canalone Miramonti, in quel 1987 che lo rivelò al mondo dello sci, dello sport e non soltanto.


    Il racconto di Alberto ha preso vita grazie alle immagini storiche proposte da Paolo Luconi Bisti, responsabile tradizione e patrimonio storico del Comitato 3Tre, e alle parole del giornalista Leo Turrini, che ha vissuto da vicino l’intera parabola sportiva e personale dell’atleta bolognese. Proprio Turrini ha sottolineato come a Madonna di Campiglio siano legate alcune delle pagine più significative del percorso sportivo di Tomba.


    Ricordo la partenza da casa alle 4 del mattino di quel martedì 16 Dicembre 1987 – il mio giornale non aveva previsto l’albergo, qualcuno pensava ancora che i primi due successi a Sestriere potessero essere un fuoco di paglia, e solo dopo il terzo centro in Alta Badia mi fu chiesto di salire, per la prima volta, sul Canalone Miramonti. Quello che vidi mi colpì profondamente: non solo e non tanto la perentoria affermazione del nuovo campione venuto da Castel de’Britti, ma migliaia e migliaia di persone assiepate in pista in un giorno feriale, compresi tanti giovanissimi che quel giorno, evidentemente, si “scontarono” una giornata di scuola. Era l’inizio di un nuovo fenomeno non solo sportivo, ma di costume, che vidi espresso nella massima potenza dodici mesi dopo: nel 1988 la 3Tre si svolse di domenica, e assistetti ad uno spettacolo di pubblico e di passione che non ho mai più visto in nessun altro angolo del mondo dello sci.


    Parte dell’unicità di Tomba risiede nel fatto che la sua ascesa ai vertici del Circo Bianco sia partita dalla pianura, dalla città. Un aspetto che lo accomuna ad un altro ospite della serata di Ferrara, l’alpinista Fausto De Stefani, secondo italiano in ordine di tempo (e sesto uomo a livello mondiale) capace di conquistare tutte le vette oltre gli ottomila metri. Nato ad Asola, in provincia di Mantova, anche De Stefani ricorda la perplessità che circondava i “figli della pianura” quando si confrontavano con l’alta quota: “quando dicevamo da dove arrivassimo, i ‘montanari’ alzavano gli occhi al cielo, e ci chiedevano dove volessimo avventurarci. Ho conosciuto Alberto Tomba, e siamo persone di indole e personalità molto diversa, ma la sua vicenda ha rappresentato anche una grande rivincita di noi figli della pianura padana, capaci di imporsi sulle vette più alte degli sport invernali.


    La chiusura è stata affidata al Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci: “Serate come quella di oggi dimostrano come una figura come quella di Alberto Tomba siano capaci di unire e suscitare emozioni a tutti i livelli, dai puristi fino a chi dello sci sa poco e nulla, ma non ha potuto che appassionarsi alle vicende di quel ragazzone emiliano capace di divorare i pali del Canalone Miramonti. Per questo, siamo felici e orgogliosi di celebrare quest’anno il 30esimo anniversario del suo primo successo a Campiglio, non solo il giorno della gara ma anche nella serata della vigilia, giovedì 21 Dicembre, con uno speciale evento fra sport e cultura. Il nostro augurio, naturalmente, è che anche Alberto sia presente per festeggiare con noi.

  • martedì 5 settembre 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    3Tre 2017: campioni, spettacolo e un fascino senza tempo

    3Tre 2017: campioni, spettacolo e un fascino senza tempo

    Venerdì 22 Dicembre gli assi del circo bianco si daranno battaglia nello slalom notturno del Canalone Miramonti. Campiglio celebra il trentennale dal primo trionfo di Alberto Tomba

     

    Per la quarta stagione consecutiva, la 3Tre di Madonna di Campiglio tornerà ad ospitare nella serata di Venerdì 22 Dicembre lo slalom speciale notturno di Coppa del Mondo di Sci Alpino (1a Manche ore 17.45, 2a Manche 20.45). L’appuntamento nella “Perla delle Dolomiti” è considerato una classica del “Circo Bianco”. Presente nel calendario di Coppa del Mondo sin dalla prima stagione (1966/1967), lo slalom del Canalone Miramonti ha visto trionfare negli anni campioni del calibro di Gustav Thoeni, Piero Gros, Ingemar Stenmark (plurivincitore della manifestazione), Phil Mahre, Alberto Tomba, Bode Miller, Giorgio Rocca, Ivica Kostelic, Marcel Hirscher ed Henrik Kristoffersen, quest’ultimo autore di uno splendido bis consecutivo nelle ultime due edizioni.

     

    Anche quest’anno, in occasione della 64a edizione dell’appuntamento di Campiglio, sarà il Canalone Miramonti il teatro del duello natalizio tra gli assi dei “rapid gates”: progettata nel 1940 da Bruno Detassis, la pista è estremamente tecnica e tra le più impegnative di tutto il calendario di Coppa del Mondo, caratterizzata da continui cambi di pendenza e da una lunghezza di 610 metri. Il cancelletto di partenza è sistemato a 1725 m di altitudine, mentre il traguardo è posto a quota 1545 m, per un dislivello totale di 180 m, una pendenza media del 27% e una pendenza massima del 60%.

     

    Dodici anni, tanto tempo è trascorso dall’ultima affermazione italiana a Madonna di Campiglio: nel 2005 fu Giorgio Rocca il più veloce nelle due manche del Canalone davanti al finlandese Kalle Palander e alla leggenda austriaca Benni Raich. Quest’anno, l’ex atleta livignasco, testimonial della 3Tre, si augura di cedere il testimone a un connazionale: da Stefano Gross a Manfred Moelgg, passando per il Campione Olimpico di Vancouver 2010 Giuliano Razzoli, la squadra italiana di slalom ha tutta l’intenzione di presentarsi agguerrita ai nastri di partenza, al cospetto delle numerose stelle straniere. Il duello annunciato è quello tra Henrik Kristoffersen, alla ricerca di uno splendido tris che lo consegnerebbe definitivamente alla storia di Campiglio, e l’asso di Coppa Marcel Hirscher, vincitore delle ultime sei “sfere di cristallo”, ma sempre piegato in Trentino dal rivale norvegese.

     

    Sport ma non solo: la 3Tre è da sempre legata ai miti senza tempo che hanno contribuito ad accrescerne il suo fascino. Dopo le celebrazioni del cinquantennale di storia della Coppa del Mondo e del quarantennale dalla leggendaria tripletta della Valanga Azzurra nel 1976 (1° Fausto Radici, 2° Piero Gros, 3° Gustav Thoeni), Madonna di Campiglio quest’anno festeggerà un’altra importante ricorrenza, il trentennale dal primo dei tre trionfi a firma di Alberto Tomba.

  • lunedì 10 luglio 2017

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    A Pinzolo un abbraccio giallorosso per la 3Tre

    A Pinzolo un abbraccio giallorosso per la 3Tre

    Lo slalom di Coppa del Mondo FIS di Madonna di Campiglio presentato nell’ambito del ritiro estivo della Roma. Lo sciatore italiano Stefano Gross, terzo l’anno scorso sul Canalone Miramonti, invita Alessandro Florenzi e tutti i giallorossi a vivere lo spettacolo da dentro il prossimo 22 Dicembre


    Se alla 64a edizione della 3Tre di Madonna di Campiglio, lo storico slalom notturno di Coppa del Mondo FIS in programma il prossimo 22 Dicembre, mancano ancora oltre cinque mesi, tuttavia lo slalom d’Italia ha vissuto già Lunedì 10 Luglio il suo primo bagno di folla fuori stagione. Per stavolta niente scarponi, giacche a vento e cappelli. Sciarpe, quelle sì – ma solo e rigorosamente giallorosse.

    E’ stato infatti il ritiro estivo della AS Roma a Pinzolo ad offrire alla 3Tre il primo palcoscenico dell’anno: la squadra del nuovo tecnico Eusebio Di Francesco è al lavoro in Val Rendena già da sabato 7 Luglio, trovando il clima ideale – sotto ogni punto di vista – per mettere nelle gambe i primi allenamenti di una stagione ancora caratterizzata da grandi ambizioni, in Italia e non soltanto.

    Nella serata di lunedì, la 3Tre è stata protagonista di un momento di presentazione – trasmesso in diretta TV su Roma TV - nella piazza centrale di Pinzolo, accompagnata per l’occasione da un ospite davvero speciale. Stefano Gross, lo slalomista trentino terzo classificato nell’ultima edizione della 3Tre (primo podio azzurro sul pendio del Canalone Miramonti dal successo di Giorgio Rocca nel lontano 2005) è infatti tornato in Val Rendena per raccontare la sua serata magica del 22 Dicembre scorso, e per accogliere sul palco il vicecapitano della Roma Alessandro Florenzi, in compagnia anche dell’ex atleta campigliano Paolo Pangrazzi.


    Gross e Pangrazzi hanno rivolto a Florenzi e a tutta la squadra e i tifosi giallorossi l’invito a vivere in prima persona i brividi dello slalom del 22 Dicembre a Madonna di Campiglio, che quest’anno celebra i 30 anni del primo successo del mitico Alberto Tomba sul pendio campigliano, datato 1987. In quell’anno, Florenzi non era ancora nato, ma le immagini de “La Bomba” che manda in visibilio la folla del Miramonti sono ormai parte integrante della storia dello sport.

    Dopo i brutti infortuni patiti al ginocchio sinistro, per il vicecapitano della Roma la speranza è quella di tornare nel pieno della forma, e chissà, magari cimentarsi a sua volta in qualche (prudente) discesa in una Madonna di Campiglio vestita di bianco: sarebbe il segnale di una completa e definitiva guarigione per il romano classe 1991. Non a caso, al numero 24 giallorosso è stato fatto omaggio di uno speciale paio di sci giallorossi, ovviamente personalizzati 3Tre. Un omaggio graditissimo da Florenzi, che pure confessa "le discese sulla neve mi hanno sempre fatto un po' paura...", ma Gross ha rilanciato: "Devi provare: ne vale la pena".

    Da parte sua, una particolare ricorrenza lega Gross alle due squadre romane: difatti, nel giorno della sua unica vittoria in Coppa del Mondo, l’11 Gennaio 2015 ad Adelboden, nella Capitale si disputava il derby fra Roma e Lazio. Terminò due a due, ma tutti ricordano quell’incontro per la famosa esultanza di Francesco Totti, che festeggiò il secondo centro con un selfie davanti alla curva, prontamente "replicato" da Gross e Florenzi con il pubblico di Pinzolo. Se il 22 Dicembre prossimo dovesse mettersi bene, una mezza idea di come festeggiare forse Stefano ce l’ha già.

  • giovedì 22 dicembre 2016

    , ore 10:00

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Primo Kristoffersen, secondo Hirscher, terza Italia

    Primo Kristoffersen, secondo Hirscher, terza Italia

    Spettacolare 3Tre a Campiglio dominata dal norvegese davanti all’austriaco. Stefano Gross sul terzo gradino del podio ma la festa azzurra si completa con il quarto posto di Moelgg e il nono di Thaler: esultano in sedicimila sul Canalone Miramonti

     

    Henrik Kristoffersen più forte di tutti, soprattutto più forte di un motivatissimo Marcel Hirscher che deve suo malgrado rimandare il ventesimo successo di Coppa in slalom: la 3Tre va meritatamente al norvegese, il migliore in entrambe le manches, al suo secondo successo consecutivo a Campiglio, dove lo attende una lunga serie, considerando che ha appena 22 anni. A vincere due volte di seguito questa gara, prima di lui, erano riusciti solo Ingemar Stenmark e Alberto Tomba, autentici miti dello sci alpino.

     

    Stefano Gross più forte della sofferenza dovuta ad una schiena dolente che non riesce a fermarlo sulla strada di un magnifico terzo posto, primo italiano sul podio dopo undici anni di digiuno, dal successo di Giorgio Rocca nel 2005 in poi. “Certe volte – il primo commento del fassano – quello che sembra impossibile si realizza. L’atmosfera magica di Campiglio e la spinta straordinaria del pubblico mi hanno dato una grande forza. E’ un risultato che può cambiare un’intera stagione, considerando che tanti altri grandi appuntamenti di slalom ci attendono a gennaio”.

     

    Il verdetto della 3Tre è chiarissimo. Kristoffersen e Hirscher sono di un altro pianeta, ma dietro c’è una bellissima Italia che piazza ben tre atleti nei primi dieci dopo una seconda manche appassionante e tirata allo spasimo. A parte Gross, c’è il quarto posto di un Manfred Moelgg convinto e convincente come non mai. E ancora il nono di un intramontabile Patrick Thaler. Niente di meglio per scatenare la felicità dei 16.000 spettatori al Canalone Miramonti, nel ricordo di quella strepitosa tripletta azzurra di 40 anni fa, sempre qui, a Campiglio. Primo Radici, secondo Gros, terzo Thoeni.

     

    L’emozione è grande, come grande è la soddisfazione degli organizzatori: una 3Tre di questo livello era quanto di meglio si potesse auspicare nel cinquantesimo anniversario della Coppa del Mondo, di cui Campiglio è sempre stata, è e sempre sarà una pietra miliare. Anche stavolta la 3Tre ha dato il meglio di sé confezionando un campo di gara impeccabile a dispetto della neve che ancora non arriva. Ma dopo una notte come questa, anche la neve verrà.

     

    Marcel Hirscher saluta Campiglio comunque soddisfatto “Non sono stato benissimo negli ultimi giorni e non posso sentirmi deluso per un secondo posto in una gara di questo livello”. Kristoffersen ha l’aria sbarazzina del giovane che si diverte a stupire il mondo: “Due vittorie di fila su questa pista è un’impresa di cui debbo ancora dimostrare di essere degno”. I due mostri sacri dello slalom non hanno altro da aggiungere, se non che sono felici ed hanno voglia di andare a casa per godersi un buon Natale. E di tornare qui a Campiglio, tra un anno esatto, 22 dicembre 2017.

  • giovedì 22 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Una valanga di emozioni la notte prima della 3Tre

    Una valanga di emozioni la notte prima della 3Tre

    “SciVolando con stile” ha radunato a Campiglio i trionfatori dello slalom di 40 anni fa: Thoeni, Gros e la vedova di Radici, Cotelli e i tecnici dell’irripetibile squadrone azzurro che ha regalato frammenti unici dello sci di quei tempi

    La pagina che la 3Tre scriverà stasera sul Canalone Miramonti (ore 17,45 e 20,45, diretta TV su RaiSport 1 e Eurosport) sarà l’ennesimo capitolo a suggello dei cinquant’anni della Coppa del Mondo, di cui Madonna di Campiglio è stata protagonista fin dalla prima edizione. Quanto invece è avvenuto ieri sera al Salone Hofer, gremito all’inverosimile, fa parte della storia di questa manifestazione e dello sci in generale. “SciVolando con stile”, l’evento culturale che precede la 3Tre (ed altrettanto avverrà alla Marcialonga) ha regalato emozioni, sorrisi e qualche lacrima trasmettendo anche ai più giovani il fascino di uno sport più romantico e dunque meritevole di essere ricordato.

     

    Lo slalom con gli sci lunghi e i pali fissi era armonia, quello con gli sci corti e i pali flessibili è potenza. Io preferisco com’era ai miei tempi”, ha ammesso Mario Cotelli, leader maximo della “Valanga Azzurra” tornata in forze a Campiglio a 40 anni esatti dallo storico podio monocolore della 3Tre: primo Fausto Radici, secondo Piero Gros, terzo Gustav Thoeni. Solo il compianto Radici non ha potuto onorare il revival, ma in suo nome c’era la moglie Elena. “Mio marito ha fatto parte di un gruppo fantastico, e quel gruppo ha rappresentato una fase importante della sua vita troppo breve”, ha detto con visibile commozione.

     

    Il gruppo fantastico era tutto lì, compresi i tecnici, testimoni anche loro di un’escalation senza precedenti. “I primi tempi – ha raccontato Oreste Peccedieravamo scarsi e quando andavamo in giro per le gare ci sistemavano in alberghi modesti, dove però noi riuscivamo a costruire il nostro cerchio magico. Così, quando siamo diventati importanti e ci offrivano hotel di lusso, noi dicevamo: no grazie, torniamo dove siamo sempre stati, per noi va bene così”.

     

    Era una squadra, una vera squadra: protagonisti ma amici, sano dualismo senza invidie. “Anche io che sono un tipo quieto ogni tanto mi arrabbiavo se le cose non andavano bene – ha spiegato Gustav Thoeni – ma il rapporto tra di noi non ha mai avuto incrinature”. Dal canto suo Piero Gros è trasalito vedendo il video di quella famosa 3Tre di Campiglio ed il proprio gesto di stizza nel momento in cui Radici gli portava via la vittoria. “Non avevo mai visto quell’immagine – ha raccontato – è stato un atto di rabbia, ma non contro Fausto a cui volevo un mondo di bene. Quando si è giovani certe emozioni non si controllano”.

     

    La serata era dedicata al tema dello stile, ovvero quel fenomeno di moda italiana che si affermò di pari passo con i successi degli azzurri. Forte la testimonianza di Silvana Spadafora, titolare di Silvy Tricot, uno dei marchi partner della “Valanga Azzurra”. “Non eravamo solo sponsor e fornitori, ci sentivamo parte di quel magnifico gruppo. Le storie di successo si costruiscono così”.

  • giovedì 22 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre è sempre più social

    La 3Tre è sempre più social

    Dopo il sorteggio pettorali di ieri trasmesso in diretta streaming, oggi i tifosi potranno interagire durante la gara con l’hashtag #3Tre

     

    Il web 2.0 è alla ribalta anche nel mondo dello sci alpino. Partecipare ad un evento non si ferma più alla semplice presenza: si commenta, si interagisce, ci si confronta.

     

    Di fronte a questa rivoluzione, un appuntamento storico come la 3Tre non può certo farsi trovare impreparato: ieri sera, per la prima volta, il sorteggio dei pettorali tenutosi in Piazza Righi a Madonna di Campiglio ha raggiunto gli appassionati di tutto il mondo grazie alla diretta streaming su Facebook Live proposta sulla pagina OnSportLive.

     

    Ma naturalmente l’esperienza social continua anche durante lo slalom notturno di oggi: tutti i tifosi, sul posto o da davanti il teleschermo, potranno seguire gli aggiornamenti e commentare la gara sui vari social network grazie all’hasthag ufficiale #3Tre. Non solo: i post più belli e interessanti saranno trasmessi sui maxischermi presenti sul Canalone Miramonti, regalando un momento di “celebrità” agli appassionati più originali e fantasiosi.

     

    Insomma, sarà una 3Tre tutta da vivere. Anche online!

  • giovedì 22 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Kristoffersen detta legge nella prima manche della 3Tre

    Kristoffersen detta legge nella prima manche della 3Tre

    A Campiglio il norvegese ha il miglior tempo a metà gara ma Hirscher è vicino. Due azzurri in zona podio, Gross quarto e Moelgg quinto. Che beffa per Neureuther: scende per primo e inforca subito

    La 3Tre promette emozioni e mantiene le promesse. La prima manche dello slalom notturno di Coppa del Mondo impiega appena pochi secondi per regalare il primo colpo di scena, Felix Neureuther che scende con il numero 1 e subito inforca: festa finita per il tedesco vincitore del 2014 a Campiglio, al contrario del dominatore della scorsa edizione, il norvegese Henrik Kristoffersen, che invece conferma la splendida forma evidenziata in Val d’Isere e si mette subito al comando, chiudendo con 48:00, 23 centesimi meglio di Marcel Hirscher. “In realtà non sono stato super-veloce, ma c’è sempre una seconda manche per fare meglio”, ha detto il norvegese: gli avversari sono avvertiti.

     

    Il duello pronosticato alla vigilia rimane dunque il tema dominante della sfida in attesa della resa dei conti alle 20,45. Ma per il podio sembra che gli italiani tengano duro: Stefano Gross dimentica il mal di schiena e ferma il crono a 48.59, un filo meglio di Manfred Moelgg, 48.61: per il momento i due azzurri sono quarto e quinto nella graduatoria provvisoria, subito dietro lo svedese Andre Myhrer (48.49).

     

    Gross fa sempre bene a Campiglio, anche lo scorso anno fu terzo a metà gara alle spalle dei due mostri sacri, salvo poi saltare nella seconda manche. “La folla di casa mi ha trascinato – ha raccontato il fassano – mi sono potuto allenare poco e non sono sicuro dei miei mezzi, ma voglio giocarmela fino in fondo e attaccherò per arrivare al podio.

     

    Un terzo azzurro, l’esperto Patrick Thaler, ha terminato la prima manche al nono posto (48.75), mentre la sorpresa della prima manche è stato Naoki Yuasa (48.72) , anche se a Campiglio il giapponese si era già fatto ammirare con il terzo posto del 2012.

     

    Deludente la prima manche di Giuliano Razzoli, partito con il 22, che nella seconda metà della pista ha rovinato quanto di buono aveva fatto nella parte alta: ben altra musica rispetto al 2015, quando fu quarto. Bravo invece Tommaso Sala (49.85) che si è qualificato per la seconda manche con il 28° tempo.

     

    La pista comunque ha tenuto egregiamente premiando il gran lavoro di Adriano Alimonta e del suo staff per regalare alla 63.sima edizione della 3Tre – nonostante l’assenza totale di neve naturale - un campo di gara degno dell’evento e del cinquantesimo anniversario della Coppa del Mondo. Con l’ennesimo bagno di folla, Campiglio può ben dire di aver fatto centro una volta ancora.

  • mercoledì 21 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Pettorali, ancora Germania con il numero 1: stavolta tocca a Neureuther

    Pettorali, ancora Germania con il numero 1: stavolta tocca a Neureuther

    Il tedesco, vincitore nel 2014, aprirà le danze davanti al leader di Coppa Hirscher. Pettorale numero 4 per Gross, 7 per Kristoffersen, Thaler #8, Moelgg #9

    Il sorteggio dei pettorali della 3Tre di Madonna di Campiglio sorride ancora alla Germania. Dopo che negli ultimi due anni è stato Fritz Dopfer a scattare per primo dal cancelletto di partenza, domani – 22 Dicembre – toccherà invece a Felix Neureuther, che si è aggiudicato lo slalom di Campiglio due stagioni fa.

    Dopo il 32enne fuoriclasse tedesco, toccherà al leader di Coppa del Mondo Marcel Hirscher, seguito dal connazionale Marco Schwarz, che alla 3Tre l’anno passato colse un sorprendente terzo posto. Il primo italiano a prendere il via sarà Stefano Gross, col pettorale numero 4, mentre il campione in carica Henrik Kristoffersen ha pescato il numero 7.

    Sorteggio fortunato per gli azzurri inseriti nel secondo sottogruppo: l’esperto Patrick Thaler e l’altoatesino Manfred Moelgg, che scatteranno rispettivamente con i pettorali 8 e 9. Numero 11 per un altro degli atleti più attesi, il transalpino Alexis Pinturault.

    Un altro atleta italiano prenderà il via fra i primi 30 al cancelletto, il Campione Olimpico di Vancouver 2010 Giuliano Razzoli con il numero 22. Tracceranno le due manches (17,45 e 20,45) Simone Del Dio (Francia) e Jacques Theolier (Svezia).

  • martedì 20 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre di Campiglio in una notte riscrive la storia dello sci

    La 3Tre di Campiglio in una notte riscrive la storia dello sci

    Domani sera al Canalone Miramonti (diretta TV) la Coppa del Mondo di sci festeggia i cinquant’anni con la sfida Hirscher-Kristoffersen e con gli italiani outsider ambiziosi nel ricordo della Valanga Azzurra 1976…

    I tempi d’oro della Valanga Azzurra non torneranno, anche se a Campiglio sono tornati Gustav Thoeni, Piero Gros e Mario Cotelli per rievocare i fasti di quei trionfi ed i 50 anni della Audi FIS Ski World Cup, la Coppa del Mondo di sci alpino. E’ passato mezzo secolo ed il circo bianco è ancora qui, nella Perla delle Dolomiti per lo spettacolare slalom notturno di domani, giovedì 22 dicembre, prima manche alle 17,45, la seconda alle 20,45, diretta su Raisport1.

    Anche in carenza di neve, Campiglio e la Val Rendena propongono le proprie bellezze al mondo collegato in diretta: la pista del Canalone Miramonti è stata preparata alla perfezione per la supersfida tra gli assi dei pali stretti. In una serata storica, Marcel Hirscher è qui per fare la storia a sua volta, puntando alla ventesima vittoria in carriera in slalom su una pista che lo ha già visto una volta vincitore (2012) e una volta secondo (l’anno scorso, protagonista suo malgrado della famosa caduta del drone).

    L’austriaco, attuale leader della Coppa del Mondo, dovrà fare i conti con Henrik Kristoffersen, il norvegese vincitore nel 2015, ma senza trascurare le chance di molti altri favoriti potenziali, come il tedesco Felix Neureuther, e magari un italiano: a quarant’anni esatti dalla famosa tripletta del 1976 (primo Radici, secondo Gros, terzo Thoeni) un azzurro sul podio sarebbe un gran bel modo per festeggiare l’imminente Natale.

    Manfred Moelgg (attualmente quarto nella graduatoria di specialità) è sulla carta il più quotato dei nostri, ma senza sottovalutare quanto di buono possono fare i vari Giuliano Razzoli, Stefano Gross (mal di schiena permettendo), Tommaso Sala, Patrick Thaler. Su questi nomi soprattutto si concentra l’attenzione del fiume di gente che in queste ore è in marcia verso Madonna di Campiglio. Non sono più i tempi della Valanga Azzurra e nemmeno di Albertone Tomba, ma sono passati undici anni dalla vittoria di Giorgio Rocca – ultimo italiano sul gradino più alto del podio alla 3Tre – e l’incantesimo dovrà pure spezzarsi, prima o poi.

    Tra gli oltre quindicimila spettatori attesi al Canalone Miramonti, molte autorità e personaggi dello sport saranno nel parterre a godersi la sfida: tra questi campioni del ciclismo di ieri (Gilberto Simoni) e di oggi (Giacomo Nizzolo), l’oro olimpico del tiro a volo Jessica Rossi, l’azzurra del pattinaggio Valentina Marchei, un grande del basket come Pierluigi Marzorati, l’attrice Chiara Francini e tanti altri. Che lo spettacolo cominci…

  • lunedì 19 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La Valanga fa quaranta: la 3Tre ricorda la mitica tripletta

    La Valanga fa quaranta: la 3Tre ricorda la mitica tripletta

    19 Dicembre 1976: esattamente quarant’anni fa, Fausto Radici, Piero Gros e Gustav Thoeni facevano gridare al ritorno della Valanga con uno straordinario podio azzurro sul Canalone Miramonti

     

    Il cielo era grigio, quel 19 Dicembre 1976 a Madonna di Campiglio. Nevischiava sul Canalone Miramonti, dove ancora si gareggiava di giorno: i riflettori dello slalom notturno erano ancora un progetto lontano. Eppure, poche ore più tardi, quella giornata sarebbe diventata una delle più fulgide della storia dello sci alpino italiano.

     

    Quarant’anni fa esatti, la Valanga Azzurra faceva urlare di gioia il pubblico di Madonna di Campiglio, conquistando tutti i tre gradini del podio dello slalom della 3Tre. Fausto Radici, Piero Gros, Gustav Thoeni, così diceva l’ordine d’arrivo. A completare la festa, il 7° posto di Franco Bieler e anche il miglior tempo di 2° manche di un giovanissimo Paolo De Chiesa.

     

    Gli azzurri avevano già messo le code davanti a tutti nella prima discesa, ma davanti a tutti c’era Pierino Gros, con 60 centesimi su Radici e 83 su Thoeni. Per una volta, la 3Tre non sorrideva a Ingemar Stenmark, ottavo e quasi impacciato sul tracciato disegnato dal tecnico degli slalomisti azzurri, Alfons Thoma.

     

    Nella seconda manche si invertono i primi 15 numeri di partenza: scende prima Fausto Radici, ed è il più veloce. Tocca poi a Stenmark, che forza troppo ed inforca, vittima di una tripla. Subito dopo tocca a Thoeni, che però paga un lieve rallentamento nella parte conclusiva, e scivola alle spalle di Radici per 42 centesimi complessivi. Infine Piero Gros, che forse nel tentativo di gestire il vantaggio, vede scivolare via la vittoria per soli quattro centesimi. Così è la festa di Fausto Radici, ma anche di tutto lo sci italiano. Fu l’ultima tripletta azzurra di quell’epoca d’oro.


    La realtà della Valanga Azzurra, il suo significato, è tutto nelle parole del Direttore Tecnico di quel gruppo, Mario Cotelli: “Al momento non ci facevamo nemmeno caso. Non ci rendevamo conto del valore dei nostri risultati. La Valanga era un vero fenomeno sociale. Era diventata la bandiera degli italiani che volevano lasciarsi alle spalle l’austerità, i tanti problemi economici e politici.

     

    Nonostante l’incoraggiante avvio di stagione degli azzurri, soprattutto in campo femminile, una tripletta come quella del 1976 rimane, per ora, un sogno distante. Tuttavia, il sogno di vedere uno fra Gross, Razzoli, Moelgg, Thaler e compagni rimettere piede sul podio del Canalone Miramonti c’è, e accompagna ogni anno il fiume di appassionati che prende posto ai bordi di uno dei templi dello slalom mondiale, protagonista della Coppa del Mondo fin dalle sue origini nel 1967, 50 anni orsono.

     

    Alla vigilia del 22 Dicembre, i protagonisti di quella mitica giornata – Cotelli, Gros e Thoeni, insieme alla vedova di Fausto Radici, Elena – saranno ospiti speciali alla serata di SciVolando con Stile al Salone Hofer di Madonna di Campiglio. Giovedì, invece, osserveranno dal parterre le gesta di chi tenterà di imitarne l’impresa (1a manche 17.45, 2a manche 20.45, biglietti da acquistare sulla sezione dedicata del sito e presso le biglietterie di Funivie Campiglio). Sperando di vivere un’altra giornata memorabile: d’altra parte, si sa, al Canalone Miramonti la storia è di casa.

  • lunedì 19 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La magìa della 3Tre di Campiglio arriva fino in Cina

    La magìa della 3Tre di Campiglio arriva fino in Cina

    Dopo l’incredibile record di un anno fa (444 milioni di contatti nella “notte del drone”), lo slalom di giovedì conquista i telespettatori asiatici: diretta anche su CCTV

    Memore dello straordinario record di visibilità televisiva (444 milioni di contatti) ottenuto l’anno scorso, seppur favorito dal clamoroso episodio del drone caduto in pista durante la prova di Marcel Hirscher, la 3Tre di Madonna di Campiglio è pronta per mostrarsi di nuovo al mondo intero.

    Giovedì sera (prima manche ore 17,45, seconda manche 20,45) le telecamere piazzate sul Canalone Miramonti offriranno un altro spettacolo emozionante in uno degli appuntamenti più prestigiosi della Coppa del Mondo maschile di sci alpino, e tra i più amati dalle folle degli appassionati. La pista è stata modificata nella parte bassa proprio per aumentare il comfort degli spettatori e degli ospiti ed offrire uno straordinario colpo d’occhio mentre i protagonisti scendono a valle accompagnati dal grido del pubblico.

     

    La copertura televisiva sarà anche stavolta a livello globale. L’evento consolida la sua popolarità su scala mondiale con l’aggiunta della Cina che quest’anno per la prima volta trasmette lo slalom di Campiglio sull’emittente nazionale CCTV. La diretta della gara è confermata in Italia, Austria, Bulgaria, Croazia, Finlandia, Germania, Norvegia, Slovenia, Svezia, Svizzera, Giappone e Usa oltre alla copertura dei continenti europeo e asiatico garantita da Eurosport. News e approfondimenti verranno trasmessi praticamente in tutte le nazioni europee.

    Il Canalone Miramonti è pronto per lo show, preparato a puntino dai tecnici dello staff organizzativo grazie all’innevamento programmato che ha consentito di ovviare perfettamente all’assenza di precipitazioni. Stamane una lieve spolverata di neve ha fatto capolino dai cieli di Campiglio, ma è stato solo un episodio fugace. Le previsioni meteo volgono al bello con temperature stabili.

    Mentre addetti ai lavori e appassionati si accingono ad affollare la Perla delle Dolomiti, si annuncia una giornata di vigilia appassionante in questa edizione davvero speciale della 3Tre che coincide con i cinquant’anni della Coppa del Mondo (di cui Campiglio fu tappa già nella prima edizione) ed i quarant’anni della storica tripletta della Valanga Azzurra. Proprio Gustavo Thoeni e Pierino Gros (insieme alla vedova del compianto Fausto Radici), insieme al Direttore Tecnico Mario Cotelli, saranno ospiti d’onore nella serata al Salone Hofer intitolata “SciVolando con stile” (inizio ore 20,00) per raccontare insieme ai protagonisti di quei memorabili anni come la popolarità dello sci rivoluzionò l’abbigliamento tecnico creando un nuovo stile.

    Per chi invece voglia incontrare in diretta i protagonisti della 3Tre, alle ore 19.00 in Piazza Righi è previsto il sorteggio dei pettorali, che sarà anche visibile in streaming sulla pagina Facebook Onsportlive.

  • venerdì 16 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Un Canalone Miramonti al top per il 22 Dicembre

    Un Canalone Miramonti al top per il 22 Dicembre

    Lo snow control FIS passato a pieni voti. Il direttore di pista Alimonta: “Il fondo migliore da anni a questa parte.” E annuncia novità sulla tracciatura

    Le immagini circolate negli ultimi giorni davano ampie rassicurazioni agli appassionati della 3Tre e agli addetti ai lavori, ma adesso c’è l’ufficialità firmata dalla FIS: il Canalone Miramonti ha superato a pieni voti lo snow control, la verifica sulla pista effettuata dagli incaricati della Federazione Internazionale a pochi giorni dalla gara. In effetti, nonostante un altro inverno – fin qui – poco nevoso a Madonna di Campiglio, il manto che ricopre la mitica pista della 3Tre appare già in perfette condizioni in vista dello slalom notturno del 22 Dicembre (1a manche 17.45, 2a manche 20.45, biglietti su www.3trecampiglio.it e presso le biglietterie di Funivie Campiglio).

    A spiegare i segreti di questo “miracolo” prenatalizio è Adriano Alimonta, Direttore di Pista della 3Tre - oltre che Presidente dell’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena: “A dispetto delle poche precipitazioni, il Canalone Miramonti è nelle migliori condizioni da almeno 4 anni a questa parte. Funivie Campiglio ha fatto un grande lavoro di produzione neve nelle ultime settimane, a cui abbiamo aggiunto un’opera di distribuzione accurata ed effettuata con metodi speciali: il risultato è un’ottima base sulla quale lavorare in rifinitura fra domenica e lunedì. Sperando, naturalmente, che il meteo non ci tiri qualche brutto scherzo… ma noi siamo molto fiduciosi.

    Il primo, probante test lo hanno fatto gli azzurri dello slalom, in allenamento sul Canalone a inizio settimana: “Ho parlato con i ragazzi e con il tecnico Stefano Costazza, e mi hanno confermato le buone sensazioni sul fondo: le temperature più costanti, le nuove soluzioni attuate, e anche l’esperienza maturata in stagioni – purtroppo – avare di neve ci hanno permesso di preparare una pista di alto livello, pur in sostanziale assenza di neve naturale.

    Fra i direttori di pista più esperti e rispettati del Circo Bianco, Alimonta ha anticipato alcune interessanti novità anche rispetto alla tracciatura della linea di gara: “Quest’anno, insieme alla FIS, abbiamo voluto essere molto aggressivi, e puntare su un disegno ad alta spettacolarità. La linea della gara sfrutterà tutta l’ampiezza della pista: proporremo due manche varie e caratterizzate da diversi cambi di direzione per sfruttare al massimo i cinque cambi di pendenza sul percorso, l’ultimo dei quali a davvero pochi metri dal traguardo. Sarà una 3Tre da vivere con il fiato sospeso, fino all’ultima porta.

  • mercoledì 14 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Quando lo sci diventa… costume: in Trentino si SciVola con stile

    Quando lo sci diventa… costume: in Trentino si SciVola con stile

    A Trento l’anteprima di SciVolando con stile, il talk show dedicato alla Valanga Azzurra e la sua influenza sullo stile sulla neve, che rinnova la collaborazione fra due grandi eventi trentini: 3Tre e Marcialonga

     

    Nello sport, il successo è – anche – questione di stile. Oggi ancor più che in passato, non bastano i grandi successi per rimanere nella testa, e soprattutto nel cuore delle persone. I grandi campioni sono coloro la cui personalità e carisma va molto al di là di un semplice ordine d’arrivo, quei grandi personaggi che diventano simboli di un periodo, e capaci di lasciare il segno nella società in ambiti e in maniere diverse. Nelle loro fantastiche storie, eventi come la 3Tre di Madonna di Campiglio e la Marcialonga di questi campioni ne hanno visti tanti, ma nel cuore degli appassionati degli sport invernali, la Valanga Azzurra occupa sicuramente un posto speciale.

     

    Proprio alla Valanga è dedicata la nuova edizione di SciVolando, il talk show tra sport e cultura promosso da 3Tre e Marcialonga che quest’anno assume il titolo “SciVolando con Stile”, presentato in una speciale anteprima Mercoledì 14 Dicembre alle Gallerie di Piedicastello. L’impatto della Valanga Azzurra e dei grandi campioni dello sci sullo stile e l’eleganza sulla neve saranno al centro delle due serate, in programma alla vigilia dei due grandi eventi promotori: Giovedì 21 Dicembre al Salone Hofer di Madonna di Campiglio, poche ore prima della 3Tre, e Venerdì 27 Gennaio 2017 in occasione della cerimonia d’apertura della Marcialonga a Vigo di Fassa.

     

    All’anteprima di Trento hanno preso parte l’Assessore alla Cultura e allo Sport della Provincia Autonoma di Trento Tiziano Mellarini, il Direttore del Museo Storico di Trento Giuseppe Ferrandi, e naturalmente i Presidenti di 3Tre e Marcialonga, Lorenzo Conci e Angelo Corradini, che hanno raccontato il grande impegno dei rispettivi comitati in vista degli eventi di cartello della stagione invernale trentina, anche quest’anno uniti nel segno della cultura sportiva.

     

    Poi spazio alla storia, con le testimonianze portate da Paolo Luconi Bisti ed Enzo Macor, e la viva voce di grandi azzurri del passato come Carlo Senoner, Ivo Mahlknecht e Franco Nones.

     

    Fra una settimana, nello splendido Salone Hofer di Madonna di Campiglio alle ore 20.00, il giornalista Marco Di Marco condurrà la prima puntata di SciVolando con Stile, che vedrà come grandi protagonisti Piero Gros e Gustav Thoeni, secondo e terzo classificato nella mitica 3Tre di quarant’anni fa esatti (1976), quando la Valanga Azzurra occupò tutte le tre posizioni del podio. Sul gradino più alto quel giorno salì lo sfortunato Fausto Radici, il cui ricordo sarà portato in sala dalla moglie Elena.

     

    Insieme a loro, ci sarà anche Mario Cotelli, il tecnico alle spalle di quello straordinario momento storico e sportivo, capace di condizionare in maniera tanto profonda il modo in cui gli italiani vivevano lo sci e la montagna.

     

    SciVolando è ideato e organizzato da Roberta Bonazza in collaborazione con Susanna Sieff, e patrocinato dai comitati organizzatori di 3Tre e Marcialonga. Collaborano al progetto anche i comuni di Pinzolo, Tre Ville e Vigo di Fassa, e la Fondazione Museo Storico del Trentino.

  • martedì 13 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Gli azzurri a Campiglio per “studiare” il Miramonti

    Gli azzurri a Campiglio per “studiare” il Miramonti

    La nazionale italiana di slalom guidata dal tecnico Stefano Costazza è a Madonna di Campiglio il 13 e 14 Dicembre per preparare la gara del 22. Anche la Svezia di Myhrer e Hargin in allenamento sul Canalone

    Meno nove alla grande notte di Campiglio, e il fermento si sente tutto. Tutto il paese è in movimento in vista della 3Tre del 22 Dicembre, mentre il Canalone Miramonti gode già di ottima salute: sotto le cure di Adriano Alimonta, la preparazione della pista è in stato molto avanzato, e sarà come sempre perfetta per le due manches dello slalom notturno di Giovedì prossimo (1a manche 17.45, 2a manche 20.45, biglietti su www.3trecampiglio.it e presso le biglietterie di Funivie Campiglio).

    Ma a Campiglio della Coppa del Mondo non c’è solo l’atmosfera: ci sono anche gli atleti. Nella serata di lunedì 12 Dicembre sono infatti arrivate nella Perla delle Dolomiti le nazionali di slalom italiana e svedese, che martedì e mercoledì si alleneranno sul Canalone Miramonti proprio in vista dell’appuntamento ormai imminente.

    In particolare, la rappresentativa azzurra guidata dal tecnico Stefano Costazza ha in programma un primo allenamento martedì sera alle 17.30 sotto i riflettori – per replicare le condizioni di luce che troveranno fra pochi giorni sotto gli occhi del grande pubblico del Miramonti – e un secondo alle 8 del mattino di mercoledì. Impegnati in questa doppia sessione saranno sette atleti, i più papabili in vista dell’impegno del 22 Dicembre: Giuliano Razzoli, Stefano Gross, Patrick Thaler, Manfred Moelgg, Tommaso Sala, Riccardo Tonetti ed Andrea Ballerin. Con loro condivideranno la pista anche gli specialisti svedesi, capitanati da Andrè Myhrer e Mattias Hargin.

    La pista è in condizioni molto buone, con neve abbondante e compatta,” spiega il tecnico Stefano Costazza, “e sicuramente potremo effettuare un ottimo allenamento. Naturalmente non potremo tracciare sulla linea della gara, ma penso questi due giorni ci forniranno indicazioni molto importanti in vista della 3Tre.

    Intanto, domani sera – mercoledì 14 Dicembre alle ore 18.00 – alle Gallerie di Piedicastello a Trento, andrà in scena l’anteprima di SciVolando con Stile, il talk show fra sport, cultura e costume organizzato in collaborazione fra 3Tre e Marcialonga.

    All’evento di Trento, che lancerà la serata di Mercoledì 21 Dicembre al Salone Hofer di Madonna di Campiglio, parteciperanno i Presidenti dei Comitati Organizzatori di 3Tre e Marcialonga, Lorenzo Conci e Angelo Corradini, e diversi ospiti del mondo dello sport e non solo, a cominciare dagli ex azzurri di Coppa del Mondo Carlo SenonerFranco Nones e Ivo Mahlknecht. L’ingresso è aperto al pubblico.

  • martedì 13 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Due storie, una passione: 3Tre e Marcialonga assieme domani a Trento

    Due storie, una passione: 3Tre e Marcialonga assieme domani a Trento

    Alle ore 18 di Mercoledì 14 Dicembre l’anteprima di “SciVolando con Stile” alle Gallerie di Piedicastello

    Il countdown verso il 22 Dicembre e la 63a edizione della 3Tre di Madonna di Campiglio prosegue a ritmo serrato. Se nella località si lavora alacremente sul Canalone Miramonti – dove martedì e mercoledì si allena la nazionale italiana di slalom, - molte altre saranno le iniziative proposte in occasione dell’appuntamento di Coppa del Mondo. Fra queste, il talk show SciVolando, che dopo il debutto di successo di dodici mesi fa tornerà quest’anno mercoledì 21 Dicembre al Salone Hofer di Madonna di Campiglio, e che vivrà un’anteprima ricca di contenuti domani sera a Trento.

    Alle ore 18 presso le Gallerie di Piedicastello a Trento, i comitati organizzatori di 3Tre e Marcialonga lanceranno infatti “SciVolando con Stile” - dedicato al rapporto fra il grande sci e lo stile sulla neve, e in particolare all’influenza avuta dalla Valanga Azzurra sulla moda invernale dell’epoca. Alla speciale anteprima prenderanno parte l’Assessore alla Cultura, cooperazione, sport e protezione civile della Provincia Autonoma di Trento, Tiziano Mellarini, il Direttore della Fondazione Museo storico del Trentino Giuseppe Ferrandi, e naturalmente i Presidenti dei comitati organizzatori dei due grandi eventi promotori dell’iniziativa: Lorenzo Conci per la 3Tre e Angelo Corradini per la Marcialonga.

    I due eventi trentini saranno raccontati anche grazie alle testimonianze storiche portate da Paolo Luconi Bisti ed Enzo Macor, e dalla viva voce di grandi azzurri del passato come Carlo Senoner, Ivo Mahlknecht e Franco Nones. Prenderà parte alla serata anche un’altra icona dello sport trentino come Francesco Moser.

    Ideato e organizzato da Roberta Bonazza in collaborazione con Susanna Sieff, SciVolando vivrà anche quest’anno in due appuntamenti, entrambi all’immediata vigilia dei grandi eventi della stagione invernale trentina: dopo la serata di Mercoledì 21 Dicembre al Salone Hofer di Madonna di Campiglio, la seconda puntata di SciVolando con Stile si svolgerà Venerdì 27 Gennaio 2017 a Vigo di Fassa, in occasione della cerimonia d’apertura della Marcialonga.

  • lunedì 12 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Il 22 Dicembre una 3Tre “Grandi Firme”

    Il 22 Dicembre una 3Tre “Grandi Firme”

    Ancor più che in passato, moltissime aziende di diversi settori hanno scelto di credere nel prodotto 3Tre, portando contenuti e prestigio alla Classica dello slalom. Bonapace: “Un ottimo segnale”

    Nella sua storia, la 3Tre e Madonna di Campiglio sono sempre stati sinonimo di glamour e attenzione mediatica, e palcoscenico ambitissimo anche per gli sponsor. Non è difficile ricordare, negli anni d’oro della leggenda Alberto Tomba, quanti grandi marchi italiani e internazionali gravitassero stabilmente – e in maniera importante – nel circo bianco, e in particolare sull’appuntamento del Canalone Miramonti.

    Lo sci italiano (e mondiale) un nuovo Tomba ancora non ce l’ha, ma il grande fermento che c’è attorno alla 63a edizione della 3Tre, in programma Giovedì 22 Dicembre prossimo, dice chiaramente che il richiamo dello slalom italiano sta vivendo una nuova parabola crescente. Tanti infatti sono i marchi e le realtà che dimostrano di credere nella 3Tre, tornata dall’anno passato appuntamento fisso di Coppa del Mondo, e in molti casi di crederci al punto da investire su presenze e attività in loco, forti dell’importante bacino di presenze sempre garantito nella Perla delle Dolomiti.

    Si comincia da Audi, main sponsor della Coppa del Mondo FIS e premium partner di Madonna di Campiglio, che anche quest’anno installerà il proprio “Audi Hub” in Piazza Brenta Alta dal 20 Dicembre al 6 di Gennaio, dove esporrà la sua belva da corsa per la 24 Ore di Le Mans, l’esclusiva R18. Inoltre, il gatto delle nevi Snowlicious proporrà assaggi gastronomici, bevande e intrattenimento nella giornata della gara e all’immediata vigilia.

    All’interno del prestigioso bouquet di marchi sponsor della gara, che comprende fra gli altri Emmi CaffèLatte, Bridgestone, Milka e Colmar, realtà come Jacuzzi e Forst saranno presenti a Madonna di Campiglio con iniziative particolari. Forst, già sponsor dell’importante tappa del 3Tre Tour a Milano alla Birreria Spiller, installerà una serie di bar mobili e un gatto delle nevi sul Canalone Miramonti, dove sarà possibile degustare le varie qualità di birra del marchio bolzanino. Jacuzzi invece installerà due vasche idromassaggio all’aperto, una in Piazza Righi e l’altra all’ingresso dell’Area Sud del Canalone Miramonti – e chissà che qualcuno non colga l’occasione per un bagno fuori stagione.

    Forte l’interesse anche da parte dei gruppi editoriali e media. Davvero speciale la proposta di Eurosport, che porterà a Madonna di Campiglio un’attrazione chiamata Ejection Seat, che lancerà letteralmente i visitatori all’interno di una sfera metallica a 25 metri d’altezza, offrendo un’esperienza ad alto contenuto emozionale e una prospettiva del tutto inedita su Madonna di Campiglio. Di tutt’altro genere, ma altrettanto prestigiosa, la presenza de La Gazzetta dello Sport, che oltre a garantire un’importante copertura editoriale, distribuirà nella località e presso il proprio stand il numero speciale del magazine G dedicato proprio alla gara di Coppa del Mondo, e avrà uno spazio di approfondimento sul palco nell’ambito dell’intrattenimento gestito da Fandango Club.

    Sempre sul palco di Piazza Righi avrà uno spazio speciale anche Cantine Ferrari, fra i main sponsor del 3Tre Tour, mentre la copertura radiofonica dell’evento sarà affidata alle frequenze di Radio Dolomiti. Il 21 Dicembre tornerà a Madonna di Campiglio anche La Stampa, che in collaborazione con FISI e Audi realizzerà nella Perla delle Dolomiti due puntate del magazine online “Sci senza Confini”.

    Non è finita: Bollè, il celebre marchio francese di caschi e maschere da sci, fornirà i suoi prodotti di alta tecnologia al Comitato 3Tre, e in particolare a tutti gli incaricati alla preparazione del manto nevoso del Canalone Miramonti. Technogym, leader mondiale nel mondo del fitness, allestirà un angolo all’interno del media center della 3Tre, equipaggiato con le famose Wellness Ball. Ortholab, centro di ortopedia sportiva partner della Federazione Italiana Sport Invernali, sarà presente con uno stand per illustrare prodotti e tecnologie. Infine, Milano Marittima sarà anche quest’anno a Madonna di Campiglio con un gazebo all’insegna della gastronomia romagnola, nell’alveo della partnership ormai consolidata con il Comune di Cervia e Milano Marittima.

    Ogni anno lavoriamo a fondo per cercare di creare partnership, per il Comitato 3Tre come per la località Madonna di Campiglio,” racconta il Segretario Generale 3Tre Matteo Bonapace, “ma mai come quest’anno abbiamo ricevuto così tante proposte: molte opportunità sono venute da noi in maniera spontanea, e per noi non può esistere segnale migliore. Significa che la 3Tre è un evento ambito, che piace e convince: è questo il vero valore.

  • sabato 3 dicembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    SciVolando… con stile: sport, cultura e costume si incontrano alla 3Tre

    SciVolando… con stile: sport, cultura e costume si incontrano alla 3Tre

    Giovedì 21 Dicembre al Salone Hofer di Madonna di Campiglio il talk-show, dedicato a “Valanga Azzurra” ed Italian Style nella moda sportiva invernale

    Sport, cultura e costume viaggiano di pari passo nella 63a edizione della 3Tre di Madonna di Campiglio, che nella serata di Giovedì 21 Dicembre, alla vigilia dello slalom notturno di Coppa del Mondo di sci alpino, ripropone l’appuntamento con il talk-show “SciVolando”, evento nato dall’idea di Roberta Bonazza in collaborazione con Susanna Sieff, promosso dai comitati organizzatori di 3Tre e Marcialonga con il contributo della Provincia Autonoma di Trento.

    Dopo la fortunata edizione del 2015 con “SciVolando… sul Novecento”, la seconda edizione della manifestazione avrà come filo conduttore “SciVolando… con stile”, in un intreccio tra le imprese della “Valanga Azzurra” e le ricadute che il fenomeno collettivo ha avuto sulla moda sportiva invernale a partire dagli anni 70. Il podio tutto italiano dell’edizione 1976 (Radici, Gros, Thoeni) sarà infatti il punto di partenza per uno sguardo più ampio su un decennio caratterizzato da un nuovo “mood”, che ha visto crescere numerosi brand sportivi sinonimo di eleganza italiana.

    Alle ore 20, nella prestigiosa location del Salone Hofer, l’esclusivo talk-show diventerà imperdibile grazie al contributo di leggende del calibro di Piero Gros e Gustav Thoeni, mentre la grande impresa dell’indimenticato Fausto Radici verrà raccontata dalla testimonianza della moglie Elena.

    La 3Tre e la Marcialonga sono due competizioni di grande fascino che hanno fatto germogliare storie diverse ma unite da una grande passione. - spiega l’organizzatrice Roberta Bonazza - SciVolando sarà un momento denso di significati che si pone l’obiettivo di raccontarle con il contributo di esperti e le testimonianze di chi quei momenti li ha vissuti”.

    L’evento verrà ripetuto un mese più tardi, nel pomeriggio di Venerdì 27 Gennaio 2017, in occasione della cerimonia d’apertura della Marcialonga, a Vigo di Fassa, rinnovando la splendida sinergia “made in Trentino” creatasi tra la più antica gara di sci alpino e la più prestigiosa competizione di sci di fondo in Italia. Collaborano al progetto anche i comuni di Pinzolo, Tre Ville e Vigo di Fassa, oltre alla Fondazione Museo Storico del Trentino.

  • venerdì 25 novembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Gli Sci Club si sfidano a Campiglio nel giorno della 3Tre

    Gli Sci Club si sfidano a Campiglio nel giorno della 3Tre

    Nella mattinata di Giovedì 22 Dicembre la pista Corna Rossa Grosté ospiterà la Combi Race, anteprima allo slalom notturno di Coppa del Mondo sul Canalone Miramonti

    Lo slalom notturno di Coppa del Mondo, in programma Giovedì 22 Dicembre sul mitico Canalone Miramonti, rappresenta l’evento “clou” della 3Tre di Madonna di Campiglio, ma non sarà certo l’unica gara ad animare il programma di questa 63a edizione. Prima dello show dei grandi campioni dello slalom, toccherà infatti agli Sci Club darsi battaglia sul pendio della pista Corna Rossa in località Grosté nella mattinata di Giovedì nella speciale 3Tre Combi Race, organizzata dal Comitato 3Tre in collaborazione con lo Sporting Club Madonna di Campiglio e lo Sci Club Bolbeno.

    La 3Tre Combi Race si svolgerà in un’unica prova alle ore 10.15, quando squadre composte da quattro uomini e quattro donne, appartenenti per metà alla categoria “ragazzi” e per metà alla categoria “allievi”, potranno sfidarsi in una gara spettacolare e divertente. Al termine della gara, saranno stilate le classifiche individuali per categorie e la graduatoria a squadre che si otterrà sommando i tempi fatti registrare dagli otto componenti di ciascun Sci Club. A seguire le premiazioni avranno luogo presso il Centro Congressi di Madonna di Campiglio.  

    Gli Sci Club interessati possono iscriversi entro le ore 12 di Martedì 20 Dicembre, inviando la documentazione richiesta all’indirizzo info@3trecampiglio.it, mentre alle 18 dello stesso giorno avrà luogo il sorteggio degli ordini di partenza. Per il regolamento integrale e tutte le informazioni consultare la sezione Eventi sul sito ufficiale.

    Il programma della 3Tre 2016 si aprirà Mercoledì 21 Dicembre, quando alle ore 19.00 avrà luogo in Piazza Righi il sorteggio dei pettorali dei primi 15 atleti al mondo. Giovedì 22 Dicembre alle 15.30 gli spettacoli nel centro di Madonna di Campiglio scalderanno l’atmosfera in vista dell’apertura dei cancelli alle 16.30. Alle 17.45 la prima manche accenderà l’entusiasmo dei tifosi, mentre la seconda e decisiva manche, a partire dalle 20.45, incoronerà il nuovo re della 3Tre. I biglietti per la 3Tre sono disponibili in prevendita sul sito www.3trecampiglio.it e – a partire da Sabato 3 Dicembre - presso le biglietterie di Funivie Campiglio.

  • sabato 19 novembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Al Museo Mille Miglia una “fuoriserie” del Circo Bianco

    Al Museo Mille Miglia una “fuoriserie” del Circo Bianco

    Fascino, storia e velocità all’ordine del giorno nell’incontro fra la 3Tre e la mitica gara di auto d’epoca a Brescia

     

    Al primo impatto, potrebbe sembrare che fra la Mille Miglia e la 3Tre di Madonna di Campiglio – la classica dello slalom di Coppa del Mondo di Sci Alpino – non esistano chissà quanti e quali punti di contatto. Invece, come spesso accade, basta una serata come quella di venerdì 18 Novembre al Museo Mille Miglia di Brescia per scoprire che due manifestazioni dalla grande storia e un fascino che va certamente al di là dello sport si somigliano, in fondo, più di quanto sembri.

     

    Proprio come la Mille Miglia per le competizioni automobilistiche, lo slalom di Madonna di Campiglio – che quest’anno tornerà in scena nella consueta veste notturna giovedì 22 Dicembre – rappresenta la gara più classica e più antica del panorama sciistico italiano, alla quale si legano storie e nomi di campioni a metà fra la leggenda e il mito. Ancora come la Mille Miglia, la sua storia ha attraversato anni difficili, e una risalita che l’ha portata a ritrovare, dal 2012 in avanti, il più grande palcoscenico dello sci mondiale. E oltretutto, Madonna di Campiglio è la “casa” della Winter Marathon, la competizione per auto d’epoca da molti ritenuta la “Mille Miglia d’Inverno”.

     

    La storia della Classica di Madonna di Campiglio è stata fra i temi al centro della serata ospitata dal Museo Mille Miglia, e alla quale hanno preso parte, fra gli altri, il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, il Presidente dell’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena Adriano Alimonta e il Direttore di Funivie Campiglio Francesco Bosco. Proprio la storia consegna quest’anno alla 3Tre due ricorrenze importanti: i 50 anni della Coppa del Mondo FIS di sci alpino, di cui Madonna di Campiglio fece parte già nella prima edizione datata 1966/67, e i quarant’anni del podio tutto italiano del 1976 sul Canalone Miramonti (Fausto Radici, Piero Gros e Gustav Thoeni, nell’ordine) che segnò uno dei momenti più alti del fenomeno della “Valanga Azzurra”. E un pezzo della sua storia la 3Tre lo ha portato anche a Brescia: l’ultimo vincitore italiano sul Canalone Miramonti, il livignasco Giorgio Rocca, da anni divenuto anche testimonial della gara di Campiglio.

     

    “Io ho vinto nel 2005, e soprattutto per un atleta italiano la 3Tre è qualcosa di incredibile. In pista si sente il pubblico davvero vicino, un pubblico che ti domanda di vincere per loro, per tutti. Farlo esplodere nel boato di quel 12 Dicembre è qualcosa che mi resterà sempre dentro. Ma anche vissuta da spettatori, la 3Tre è un’esperienza da non perdere: è davvero tanto di più di una “semplice” gara di sci.

     

    L’anno scorso, la 3Tre ha sfiorato il traguardo dei 16.000 spettatori sulla pista, un riferimento che punta a superare grazie anche agli interventi sullo Ski Stadium, che hanno ampliato l’area del parterre ed esteso la Tribuna 3Tre ad oltre 1000 posti a sedere. I lavori hanno riguardato anche la pista, andando ad aggiungere un cambio di pendenza nella fase finale che andrà a rendere ancora più spettacolare l’ultima volata verso lo striscione del traguardo. “Come ogni anno, abbiamo cercato di offrire qualcosa in più al pubblico che sceglierà di vivere la 3Tre dal cuore di Campiglio, così come a chi la guarderà dagli schermi di tutto il mondo – racconta il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, - l’augurio è quello di poter proseguire anche quest’anno in un trend positivo, e magari di poter accogliere a Campiglio tanti degli amici che abbiamo incontrato questa sera a Brescia.

     

    Un evento globale che porta risultati sul territorio, come ricordato dal Presidente dell’APT Madonna di Campiglio – Pinzolo – Val Rendena Adriano Alimonta: “La 3Tre è il più importante evento nel nostro territorio, e il nostro impegno trova ogni anno grande soddisfazione nella visibilità internazionale che il Circo Bianco porta alla nostra località, e anche dal flusso di turisti attratto da un evento sempre più ricco, e che quest’anno prende il via a tutti gli effetti già da mercoledì 21, con il sorteggio dei pettorali e numerosi side events.

     

    Dal Direttore di Funivie Campiglio Francesco Bosco è arrivato invece l’invito a vivere Madonna di Campiglio sci ai piedi già a partire da questo fine settimana, con l’apertura degli impianti fissata proprio per Sabato 19 Novembre. “Per noi è importantissimo essere stati in grado di anticipare i tempi e offrire al pubblico già 10 km di piste in ottime condizioni. Anche il Canalone Miramonti è già innevato, e continueremo a lavorare per un’altra edizione di grande successo.

     

    Il programma della 3Tre 2016 si aprirà mercoledì 21 Dicembre, quando alle 19.00 avrà luogo in Piazza Righi il sorteggio dei pettorali dei primi 15 atleti al mondo. Giovedì 22 Dicembre alle 15.30 gli spettacoli nel centro di Madonna di Campiglio scalderanno l’atmosfera in vista dell’apertura dei cancelli alle 16.30. Alle 17.45 la prima manche accenderà l’entusiasmo dei tifosi, mentre la seconda e decisiva manche, a partire dalle 20.45, incoronerà il nuovo re della 3Tre. I biglietti per la 3Tre sono disponibili in prevendita sul sito www.3trecampiglio.it.

  • venerdì 18 novembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Un tocco di rosa rende la 3Tre ancora più unica

    Un tocco di rosa rende la 3Tre ancora più unica

    Presentata a Milano la partnership fra lo slalom di Coppa del Mondo maschile e la Gazzetta dello Sport: iniziative editoriali e promozionali nell’anno del cinquantenario della Coppa del Mondo, e dei 40 anni del podio tutto italiano del 1976

     

    A 35 giorni esatti dall’ora X, la 3Tre rinnova il suo ormai classico appuntamento con Milano: la serata di mercoledì 17 Novembre alla Birreria Spiller Forst, ha ribadito il legame storico che esiste fra Madonna di Campiglio – ed il suo evento principe – e il capoluogo meneghino, che una volta in più ha risposto in forze alla chiamata del grande sci. Tanti fra appassionati, amici di Campiglio, media e semplici curiosi hanno approfittato dell’occasione per scoprire qualcosa in più sullo slalom di Coppa del Mondo maschile che andrà in scena in notturna il 22 Dicembre prossimo nell’inconfondibile scenario del Canalone Miramonti.

     

    Proprio da Milano è arrivata una delle importanti novità di questa edizione: una nuova partnership siglata fra 3Tre Madonna di Campiglio e il principale quotidiano sportivo nazionale, La Gazzetta dello Sport. Un’intesa raggiunta anche grazie alla fondamentale collaborazione di Trentino Marketing, e presentata nella serata di Milano dal Vicedirettore della Gazzetta dello Sport Gianni Valenti, dal Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci e dal Segretario Generale 3Tre Matteo Bonapace. “La 3Tre è un evento unico, che ha scritto pagine memorabili dello sci italiano e non solo, e la cui splendida storia può essere ripercorsa anche nelle pagine del nostro quotidiano, che da sempre dedica allo sci alpino spazi e attenzione importanti” – ha spiegato Valenti. “Con questa partnership, vogliamo contribuire a fare in modo che questo sport acquisti una visibilità sempre maggiore, grazie ad una copertura di qualità sulle diverse piattaforme: un passaggio fondamentale per avvicinare allo sci sempre più appassionati e praticanti.

     

    La 63a edizione della 3Tre troverà ampia copertura editoriale su tutte le piattaforme dell’universo Gazzetta: dagli speciali sul quotidiano e su Sportweek ai contenuti editoriali su tutte le piattaforme della “Gazza” (carta, web e social) fino allo speciale numero del magazine “G” sarà dedicato alle gare italiane di Coppa del Mondo maschile, e distribuito non solo in edicola ma anche all’interno dell’evento, al quale Gazzetta parteciperà con uno stand dedicato.

     

    Non solo: Gazzetta sarà protagonista anche all’interno dell’evento che andrà in scena in Piazza Righi a Madonna di Campiglio nell’intervallo fra le due manches dello slalom speciale, con interviste ai grandi protagonisti dello sport – presente e passato – presenti nella località.

     

    Nell’attesa della 3Tre, Madonna di Campiglio è già pronta all’invasione degli sciatori: come ricordato dal Direttore di Funivie Campiglio Francesco Bosco, già questo sabato 19 Novembre segnerà infatti l’apertura degli impianti nella Perla delle Dolomiti.

     

    Il programma della 3Tre 2016 si aprirà mercoledì 21 Dicembre, quando alle 19.00 avrà luogo in Piazza Righi il sorteggio dei pettorali. Giovedì 22 Dicembre alle 15.30 gli spettacoli nel centro di Madonna di Campiglio scalderanno l’atmosfera in vista dell’apertura dei cancelli alle 16.30. Alle 17.45 la prima manche accenderà l’entusiasmo dei tifosi, mentre la seconda e decisiva manche, a partire dalle 20.45, incoronerà il nuovo re della 3Tre. I biglietti per la 3Tre sono disponibili in prevendita sul sito www.3trecampiglio.it.

  • martedì 15 novembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Giro di Lombardia per il 3Tre Tour: Milano, Brescia e Cremona

    Giro di Lombardia per il 3Tre Tour: Milano, Brescia e Cremona

    Settimana ricca di appuntamenti per il tour promozionale della classica campigliana, con tre tappe di grande prestigio nei capoluoghi lombardi

    Sale la febbre della 3Tre. Sarà che mancano meno di 40 giorni al 22 Dicembre, sarà che ieri si è tenuto il primo slalom della stagione di Coppa del Mondo vinto dal “solito” Hirscher, sarà che il panorama delle piste di Madonna di Campiglio è ormai completamente imbiancato, in vista dell’apertura degli impianti il prossimo Sabato 19 Novembre: sta di fatto che l’attesa per l’arrivo del Circo Bianco nella Perla delle Dolomiti si fa più forte giorno dopo giorno.

    Voglia di neve e di grande sci, che parte da Madonna di Campiglio e che viaggia in giro per l’Italia sul pulmino del 3Tre Tour, il tour promozionale della 63a 3Tre che si accinge ad una settimana intensa con ben quattro appuntamenti, tre dei quali fuori regione.

    Dopo l’incontro di Martedì 15 Novembre a Tre Ville (TN), il 3Tre Tour partirà infatti per la Lombardia per tre tappe di grande prestigio. Si comincia da Milano, un appuntamento ormai tradizionale per la 3Tre, forte anche degli storici legami fra il capoluogo meneghino e Madonna di Campiglio: quest’anno sarà la Birreria Spiller Forst (Via Fogazzaro 123) ad ospitare l’incontro fra il Comitato 3Tre, i media, gli amici e gli appassionati giovedì 17 Novembre alle ore 19.

    Ventiquattro ore dopo il viaggio proseguirà verso Brescia, dove lo splendido scenario del Museo Mille Miglia ospiterà, ancora alle ore 19, un nuovo appuntamento di presentazione dell’evento: un filone non casuale, quello delle auto d’epoca, per una località come Madonna di Campiglio, che fra gli highlights della sua stagione invernale ha la Winter Marathon, evento di grande storia e fascino dedicato proprio alle auto d’epoca. Ad arricchire l’appuntamento anche la presenza di Giorgio Rocca, l’ultimo vincitore italiano della 3Tre, che anche quest’anno spera di passare il testimone il prossimo 22 Dicembre.

    Domenica 20 Novembre, infine, il legame fra 3Tre e Cremona si rinnova all’interno della Festa del Torrone: in Via Cavour, lo slalom di Madonna di Campiglio coinvolgerà con musica e attività i tanti visitatori di uno degli appuntamenti più golosi dell’autunno.

  • sabato 12 novembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre come non l’avete mai vissuta: con “3Tre Inside” nel cuore dell’evento

    La 3Tre come non l’avete mai vissuta: con “3Tre Inside” nel cuore dell’evento

    Ricognizione del Canalone Miramonti con Giorgio Rocca, ingresso al Parterre VIP, al Team Hospitality e accesso alla zona riservata “Starthouse” nel pacchetto esclusivo 3Tre

     

    Scoprire gli angoli del Canalone Miramonti in scia a chi a quelle curve dà del “tu”. Osservare la concentrazione di Hirscher e Kristoffersen nei minuti che precedono il tuffo verso la folla di Madonna di Campiglio. Vivere dall’alto l’emozione della partenza dalla Audi Starthouse. Impossibile? Non più.

     

    Chi ci è stato almeno una volta lo sa: la 3Tre è uno spettacolo da vivere da vicino, in prima persona, nel cuore di Madonna di Campiglio, respirando la neve del Canalone Miramonti. Ma il 22 Dicembre, nella stagione che celebra il cinquantenario della Coppa del Mondo FIS, la Classica di Madonna di Campiglio si potrà vivere anche da dentro. L’esclusivo pacchetto “3Tre Inside”, introdotto per la prima volta nella passata edizione, offre infatti l’opportunità di varcare i cancelli delle aree tradizionalmente più inaccessibili per il grande pubblico, vivendo la realtà della Coppa del Mondo FIS da una prospettiva completamente diversa.

     

    Dalla spettacolare ricognizione del leggendario Canalone Miramonti con chi ha iscritto il proprio nome nell’albo d’oro della classica, Giorgio Rocca, all’ingresso alla Team Hospitality per vivere la tensione agonistica che si respira nel pre-gara. Con il pacchetto esclusivo 3Tre Inside, i tifosi del grande sci potranno accedere ad aree esclusive come la “Starthouse” nell’esclusiva terrazza sospesa in prossimità del cancelletto di partenza dove si potrà respirare la tensione degli attimi che precedono lo start, e il “Parterre Vip” dove assistere alla manche finale a fianco delle tante personalità che ogni anno non rinunciano ai brividi del Canalone Miramonti.

     

    Pista ed emozioni, certo, ma anche tanto glamour made in Madonna di Campiglio. Infatti, tra la prima e la seconda manche, sarà uno dei luoghi più famosi ed eleganti di Madonna di Campiglio, il Salone Hofer, ad offrire un aperitivo VIP in un contesto davvero esclusivo, dove scambiare impressioni e previsioni con le personalità più in vista della notte di Campiglio. Per ulteriori informazioni su 3Tre Inside è possibile contattare il Comitato 3Tre all'indirizzo info@3trecampiglio.it.

     

    Ma la 63a sarà una 3Tre speciale per tutti coloro che sceglieranno di assaporare il brivido dei pali snodati sul Canalone Miramonti, grazie ovviamente ai fenomeni dello slalom di Coppa del Mondo, ma anche a un programma di side events di altissimo spessore, e naturalmente agli interventi sullo ski stadium che permetteranno di godere ancora più a fondo dell’emozione dello slalom notturno del 22 Dicembre . Tre sono le aree disponibili: l’area Nord – sul lato destro della pista – e l’area Sud – sul lato sinistro – al prezzo di 17 euro più diritti di prevendita, e la Tribuna 3Tre, ingrandita quest’anno per ospitare oltre 1000 posti, al prezzo di 30 euro (più diritti di prevendita). E’ già possibile acquistare i tagliandi online sul sito www.3trecampiglio.it.

  • giovedì 3 novembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Nella festa del Regio spunta il “tenore” Razzoli

    Nella festa del Regio spunta il “tenore” Razzoli

    A Parma insieme a Giorgio Rocca arriva a sorpresa il Campione Olimpico di Vancouver: “La 3Tre è la gara più bella, e il primo grande obiettivo della stagione”

    Per una notte, al Teatro Regio di Parma è andato in scena lo sport. Mercoledì 2 Novembre, la 3Tre è stata accolta nello splendido foyer del teatro parmigiano dal calore di un pubblico appassionato, figlio di una città di pianura ma che con la montagna e lo sci alpino ha da sempre un legame profondo.

    Un rapporto che parte dall’importante ruolo avuto nel Circo Bianco da marchi come Parmalat e Barilla, e rinsaldato una volta in più da una serata che ha sancito una comunione d'intenti fra il Comune di Parma, rappresentato nell’occasione dall’Assessore allo Sport Giovanni Marani, e la Classica di Madonna di Campiglio, che il prossimo 22 Dicembre punta decisa a superare le quasi 16.000 presenze della scorsa edizione. Un traguardo ambizioso, ma a giudicare dal successo delle prime tappe del 3Tre Tour e dagli importanti riscontri che il Comitato sta ricevendo anche dalle vendite di biglietti, certamente alla portata dello slalom notturno di Campiglio.

    Siamo entusiasti e profondamente grati dell’accoglienza che la Città di Parma ha dedicato al nostro evento,” ha dichiarato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, “con il Comune e gli interlocutori locali – a partire dal Presidente FISI Provinciale Michele Bellino e l’amico Mario Stegagno – abbiamo subito trovato una straordinaria sintonia, e sono convinto che questo rapporto potrà crescere e svilupparsi ancora negli anni a venire.

    Ad impreziosire la serata è stata la presenza di due grandi Campioni dei pali snodati: a quella annunciata di Giorgio Rocca, ultimo vincitore italiano della 3Tre in Coppa del Mondo, si è aggiunta la sorpresa di Giuliano Razzoli, l’atleta reggiano della nazionale italiana di sci alpino, già Campione Olimpico a Vancouver 2010 e quarto nell’ultima edizione della 3Tre.

    Proprio alla gara di Campiglio, il campione di Villa Minozzo ha dedicato parole d’amore. “L’anno scorso sono arrivato quarto, ai piedi del podio, e ciò nonostante ho impiegato quasi due ore a rientrare in albergo, per via dell’entusiasmo di un pubblico incredibile. Questa è la 3Tre, certamente la più bella di tutte le gare italiane: per la sua pista, il pubblico, il fascino di una storia incredibile, le luci dei riflettori nella notte. E’ una gara che ti spinge a dare qualcosa in più, e per me rappresenta il primo grande obiettivo stagionale.

    “Razzo” è atteso fra dieci giorni all’esordio stagionale in slalom a Levi, in Finlandia, dove partirà nonostante un infortunio al ginocchio che ne ha stoppato la preparazione. Ma promette: “A Campiglio sarò al 100%, per cercare di regalare una notte magica ai nostri straordinari tifosi.

    A Parma si è parlato anche di cultura, di storia – con gli esclusivi materiali fotografici e video proposti da Paolo Luconi Bisti – e di sociale: anche quest’anno, infatti, la 3Tre si legherà alla Fondazione Magica Cleme Onlus, che opera a favore di bambini e ragazzi affetti da malattie oncologiche, che ha fra i suoi promotori e principali endorser un altro illustre parmigiano amico di Campiglio, il Direttore Generale Innovation di Publitalia 80 Marco Manfredi.

    Perché, come ricordato da Giorgio Rocca, la 3Tre non è solo un evento sportivo: “E’ un’esperienza a tutto tondo, una realtà che coinvolge ed emoziona anche grazie alle tante iniziative collaterali, a cominciare proprio dal 3Tre Tour. Uno di quegli eventi che servono davvero ad avvicinare al nostro sport, che di nuovi praticanti ha davvero bisogno: spero che anche quest’anno le emozioni della 3Tre convincano tanti ragazzi a mettere gli sci per la prima volta. Dall’Emilia sono arrivati grandi atleti – da Alberto Tomba allo stesso Giuliano – chissà che il prossimo non possa venire proprio da Parma. E chi invece con le lamine ha già confidenza, con l’esperienza “3Tre Inside” potrà venire con me in ricognizione sulla pista: anche questo succede alla 3Tre!

  • domenica 30 ottobre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre scalda la voce: a Parma nel tempio della lirica

    La 3Tre scalda la voce: a Parma nel tempio della lirica

    Mercoledì 2 Novembre al ridotto del Teatro Regio una serata speciale dedicata alla Classica dello slalom di Coppa del Mondo di sci maschile. Ieri sera celebrazioni a Skipass Modena per i 50 anni della Coppa del Mondo

    Quest’anno più che mai, sport e arte vanno a braccetto nel 3Tre Tour: dopo il debutto a Roma all’interno del vernissage dello scultore Andrea Viviani, la tournee promozionale della 3Tre di Madonna di Campiglio arriva in uno dei grandi templi della lirica a livello internazionale, il Teatro Regio di Parma.

    Mercoledì 2 Novembre alle ore 18.30, il ridotto del teatro della città verdiana ospiterà una serata speciale dedicata alla 3Tre, lo slalom speciale notturno di Coppa del Mondo FIS che andrà in scena il prossimo 22 Dicembre sul “palco” della mitica pista Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio. La serata di Parma è organizzata in collaborazione con il Comitato Provinciale FISI di Parma, presieduto da Michele Bellino e Mario Stegagno, ed è stata presentata in una conferenza stampa presso il Comune di Parma venerdì 28 Ottobre, alla presenza dell’Assessore al Welfare del Comune di Parma, Laura Rossi.

    Un incontro con autorità, amici, VIP e appassionati di sci in vista della 63a edizione dell’evento, e un viaggio nella sua storia con un emozionante racconto fra video ed immagini esclusive: tutto questo sarà la serata del Teatro Regio, alla quale parteciperà anche Giorgio Rocca, ultimo vincitore italiano sulla 3Tre in Coppa del Mondo nel 2005.

    Siamo orgogliosi e profondamente grati al Comune di Parma per l’opportunità di essere protagonisti su un palcoscenico così prestigioso, e in una città tradizionalmente legata al grande sci e al nostro territorio in particolare,” dichiara il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci. “Speriamo di incontrare tanti amici, vecchi e nuovi, che ritroveremo il 22 Dicembre sul Canalone Miramonti, che quest’anno abbiamo reso ancora più bello e accogliente per il nostro pubblico.

    La vicinanza fra il territorio della Val Rendena e la città di Parma nel segno dello sport va al di là dello sci: infatti, nell’ultima estate il Parma Calcio del Presidente Nevio Scala ha affrontato una settimana di ritiro a Pinzolo. Un’amicizia, quella fra Parma e l’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, destinata a rinnovarsi e rinsaldarsi proprio in occasione della serata del Teatro Regio.

    Il programma della 3Tre 2016 si aprirà mercoledì 21 Dicembre, quando alle 19.00 avrà luogo in Piazza Righi il sorteggio dei pettorali dei primi 15 atleti al mondo. Giovedì 22 Dicembre alle 15.30 gli spettacoli nel centro di Madonna di Campiglio scalderanno l’atmosfera in vista dell’apertura dei cancelli alle 16.30. Alle 17.45 la prima manche accenderà l’entusiasmo dei tifosi, mentre la seconda e decisiva manche, a partire dalle 20.45, incoronerà il nuovo re della 3Tre. I biglietti per la 3Tre sono disponibili in prevendita sul sito www.3trecampiglio.it.

    L’anno scorso furono quasi 16.000 gli appassionati che assistettero alla vittoria del giovane fenomeno norvegese Henrik Kristoffersen. Fra meno di due mesi, il Canalone Miramonti tornerà a far sentire il suo boato: il grande pubblico di Campiglio sta già scaldando la voce.

    Intanto ieri sera, sabato 29 Ottobre, la 3Tre ha partecipato a uno speciale momento di celebrazione del cinquantenario della Coppa del Mondo FIS organizzato dalla Federazione Italiana Sport Invernali all’interno di Skipass Modena, Fiera Internazionale dello Sport e il Turismo Invernale. Alla presenza del Segretario Generale FIS Sarah Lewis, del Presidente FISI Flavio Roda e dell’ex Campionessa Deborah Compagnoni, sono stati ripercorsi alcuni dei momenti salienti dei primi 50 anni di storia del massimo circuito mondiale, prima di dare spazio ai comitati organizzatori degli eventi di Coppa del Mondo di tutti gli sport invernali. L’Italia sarà quest’anno la nazione con il maggior numero di gare di Coppa del Mondo di Sci Alpino fra maschile e femminile, con ben 12 eventi distribuiti su sette località.

  • giovedì 27 ottobre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La Coppa del Mondo fa 50: festa grande a Skipass Modena

    La Coppa del Mondo fa 50: festa grande a Skipass Modena

    La 3Tre protagonista delle celebrazioni della FISI per l’anniversario del massimo circuito mondiale, di cui fa parte fin dalla primissima edizione

    Dal sogno di straordinari visionari fino alla più grande realtà dello sci alpino a livello mondiale, modello di infiniti altri esempi in quasi tutti i principali sport individuali. La Coppa del Mondo FIS compie i suoi primi 50 anni nella stagione 2016/2017, e la 3Tre si prepara a festeggiarla insieme alla Federazione Italiana Sport Invernali Sabato 29 Ottobre all’interno di Skipass, la Fiera Internazionale degli Sport Invernali in programma dal 29 Ottobre al 1° Novembre alla Fiera di Modena.

    Sarà una serata ricca di fascino e di ricordi quella che inizierà alle ore 20.00 nell’Area Main Events di Skipass: fra testimonianze autentiche e filati d’epoca, la storia della Coppa del Mondo sarà ripercorsa insieme ai comitati organizzatori che hanno contribuito a scriverla, e alla presenza di una grande campionessa come Deborah Compagnoni e del Segretario Generale della FIS Sarah Lewis.

    E quando si parla di storia dello sci, la 3Tre interpreta sempre un ruolo da protagonista. Lo slalom di Madonna di Campiglio, che anche quest’anno si svolgerà in notturna il 22 Dicembre prossimo, è infatti una delle sole cinque tappe dell’odierna Coppa del Mondo (e l’unica italiana) ad aver fatto parte anche del primissimo calendario di Coppa del Mondo: le altre sono Vail (Colorado, USA), Kitzbuhel (Austria), Adelboden e Wengen (Svizzera). La prima gara di Coppa del Mondo sul Canalone Miramonti fu vinta dal francese Guy Perillat il 5 Febbraio 1967.

    Grazie al contributo dello storico del Comitato 3Tre Paolo Luconi Bisti, la 3Tre ha fornito alcuni esclusivi materiali storici, che faranno assaporare al pubblico tutto il fascino di un percorso davvero unico. A rappresentare la 3Tre in questa serata saranno il Presidente Lorenzo Conci e l’ex atleta Ivo Mahlknecht, che prese parte alla prima edizione della Coppa del Mondo nella stagione 1966/67.

    Il weekend emiliano della 3Tre inizierà già domani, venerdì 28 Ottobre, quando il Presidente Lorenzo Conci prenderà parte alla conferenza stampa organizzata presso il Comune di Parma in vista dello speciale evento in programma Mercoledì 2 Novembre al ridotto del celebre Teatro Regio, promosso in collaborazione con il Comitato Provinciale FISI di Parma e Mario Stegagno.

  • lunedì 24 ottobre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    3Tre: venti appuntamenti per incontrare l'Italia

    3Tre: venti appuntamenti per incontrare l'Italia

    Il successo della tappa di Roma ha aperto l’ormai tradizionale tour di promozione della Classica di Madonna di Campiglio: una formula di successo per avvicinarsi al pubblico del grande sci, e non solo

    Per la terza stagione consecutiva, la 3Tre varca i confini del Trentino per il suo personalissimo giro d’Italia. Il “vernissage” romano, andato in scena a Villa Torlonia Sabato 15 Ottobre, ha dato il via al “3Tre Tour”, la tournee promozionale della 63a edizione della grande Classica dello slalom, che ha appena superato lo striscione dei due mesi alla fatidica data del 22 Dicembre.

     

    Nei prossimi 60 giorni, il Comitato 3Tre sarà protagonista di venti appuntamenti, incontri e occasioni, all’interno dei quali racconterà la Classica di Coppa del Mondo – e tutto ciò che la circonda - a pubblici e con linguaggi eterogenei. Dalle Fiere di settore agli eventi cittadini, da rassegne internazionali ad incontri con i Comitati FISI, da eventi sportivi a presenze televisive e radiofoniche: il 3Tre Tour distrugge il vecchio clichè che vuole il mondo dello sci arroccato sempre e solo sulle cime delle montagne.

     

    Un impegno notevole, ma reso possibile dalla profonda collaborazione con i partner dell’evento, a cominciare dall’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, Funivie Madonna di Campiglio, e i Comuni di Pinzolo e Tre Ville. Soprattutto, un impegno che produce risultati: dal ritorno in Coppa del Mondo, la 3Tre ha visto un numero sempre crescente di tifosi invadere il Canalone Miramonti, fino alle quasi 16.000 presenze della scorsa stagione. Con i lavori sulla pista che hanno ampliato l’area del parterre e portato la tribuna 3Tre ad oltre 1.000 posti, lo slalom notturno di Madonna di Campiglio punta a confermare il trend di crescita.

     

    La potenzialità di questo evento non può essere espressa se non raccontandolo alla gente, - spiega Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre – perché oggi non basta preparare una pista perfetta e portare i grandi campioni perché un evento possa dirsi di successo. C’è il risultato tecnico, c’è il risultato di pubblico, importantissimo sotto ogni punto di vista, c’è l’impatto comunicativo e c’è anche la ricaduta sul territorio, quella scia che un grande evento è capace di lasciare e che produce risultati anche a medio e lungo termine: il 3Tre Tour contribuisce a tutto questo.

     

    Modena, Parma, Milano, Brescia, Firenze, Trento saranno solo alcune delle “tappe” del 3Tre Tour, alcune delle quali vedranno la presenza anche di Giorgio Rocca, testimonial dello slalom di Madonna di Campiglio dall’alto del suo memorabile successo del 2005, l’ultimo di un italiano in Coppa del Mondo sul Canalone Miramonti. “Negli anni, grazie al 3Tre Tour abbiamo stretto tante amicizie e rapporti importanti a tutti i livelli, che stiamo coltivando e che ci aiuteranno a promuovere e rafforzare il nostro evento ed il brand Madonna di Campiglio negli anni a venire,” racconta Loredana Bonazza, Segretario Generale della 3Tre e responsabile organizzativo del 3Tre Tour. “Questo Tour è frutto di un grande lavoro di squadra, al quale contribuiscono tutti i membri del nostro Comitato 3Tre.

     

    I prossimi appuntamenti porteranno il 3Tre Tour in Emilia Romagna: venerdì 28 Ottobre il Comitato 3Tre sarà ospite del Comune di Parma per una conferenza stampa dedicata all’evento, in programma alle ore 10.30. Il giorno successivo, 29 Ottobre, a 3Tre parteciperà alle celebrazioni dedicate ai 50 anni della Coppa del Mondo FIS in programma all’interno di Skipass, la fiera internazionale degli sport invernali che avrà luogo a Modena dal 29 Ottobre al 1° Novembre.

  • sabato 15 ottobre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre incanta Roma: anche lo sci può essere arte

    La 3Tre incanta Roma: anche lo sci può essere arte

    Lo slalom di Madonna di Campiglio del 22 dicembre ha realizzato un felice abbinamento con la cultura in occasione della mostra dello scultore campigliano Andrea Viviani

     

    La 3Tre delle meraviglie. Non poteva iniziare meglio il tour promozionale dello slalom di Coppa del Mondo di Madonna di Campiglio: a Roma, nella suggestiva Casina delle Civette all'interno di Villa Torlonia, una mite giornata di sole ha accolto il gemellaggio tra sport ed arte. L'occasione ha coinciso con la mostra dell’artista campigliano Andrea Viviani, le cui sculture sono state presentate dal critico d'arte Gianluca Ranzi e della responsabile del Museo Maria Grazia Massafra.

     

    In vista dell'appuntamento in notturna del prossimo 22 dicembre, la 3Tre si è perfettamente inserita nell'appuntamento culturale ed ha affascinato gli intervenuti raccontando una storia appassionante che si protrae da oltre sessant'anni. "Questo evento fa parte della nostra tradizione, del nostro DNA - ha spiegato Adriano Alimonta, Presidente dell'azienda turistica Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, oltre che responsabile tecnico dello slalom - e siamo convinti che ancora oggi promuova in modo fantastico i nostri luoghi".

     

    Appuntamento tradizionale dello sci alpino, la 3Tre celebra quest'anno il cinquantenario della Coppa del Mondo di cui è stata tappa fin dalla sua istituzione. Paolo Luconi Bisti, apprezzato storiografo della 3Tre ha incantato il pubblico raccontando con immagini e aneddoti l'evoluzione della manifestazione dagli albori ad oggi, mentre il segretario generale Loredana Bonazza ha illustrato il lavoro di un comitato organizzatore impegnato un anno intero in funzione del grande giorno.


    Il tour promozionale della 3Tre proseguirá nelle prossime settimane in tutto il nord e centro Italia. Prossime tappe Modena e Parma.

  • martedì 11 ottobre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Campiglio in tour con la 3Tre: si parte da Roma

    Campiglio in tour con la 3Tre: si parte da Roma

    Sabato 15 ottobre l’incontro “Madonna di Campiglio: uno slalom tra arte e sport” presenta la 63a edizione dello slalom notturno di Coppa del Mondo abbinata alle opere dello scultore campigliano Andrea Viviani

     

    Inizia da Roma il viaggio di avvicinamento alla data magica di Giovedì 22 Dicembre, quanto si disputerà a Madonna di Campiglio (TN) la 63.sima edizione della 3Tre, lo slalom notturno di Coppa del Mondo maschile di Sci Alpino, richiamando sul Canalone Miramonti migliaia di spettatori e telespettatori di tutto il mondo, come avvenuto nella fortunata edizione dell’anno passato.

    Sabato 15 Ottobre alle ore 11:30, a Roma, presso la Casina delle Civette – Musei di Villa Torlonia, il Comitato Organizzatore della 3Tre avvia il suo tour promozionale: due mesi molto intensi per lanciare in grande stile una manifestazione che conferma edizione dopo edizione tutto il suo fascino, anche a livello internazionale.

    L’evento “Madonna di Campiglio: uno slalom tra arte e sport”, organizzato dall’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena e dal Comitato Organizzatore della classica di sci alpino abbina all’aspetto sportivo la presentazione del catalogo “Ritmi instabili”, a cura dell’artista campigliano Andrea Viviani, con gli interventi di Gianluca Ranzi, critico d’arte e curatore della mostra, e della responsabile del Museo Maria Grazia Massafra.

    Sulla falsariga delle ultime due stagioni, lo staff organizzativo della 3Tre ha messo a punto una strategia promozionale estesa a tutto il territorio nazionale. “Ci attende un periodo molto intenso - spiega Lorenzo Conci, Presidente del Comitato Organizzatore -. Promuovere al meglio il nostro evento è il presupposto per puntare ad una grande affluenza: il richiamo di Campiglio, la tradizione della 3Tre, l’attrazione di uno slalom in notturna e l’atmosfera natalizia sono gli ingredienti di un evento che anno dopo anno rappresenta un punto di riferimento per i grandi campioni e per tutti gli appassionati dello sci alpino”.

  • giovedì 6 ottobre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Aperte le prevendite online per la 63a 3Tre

    Aperte le prevendite online per la 63a 3Tre

    Il 22 Dicembre lo slalom notturno sul Canalone Miramonti, che celebrerà i primi
    50 anni della Coppa del Mondo FIS

     

    Sarà una 3Tre speciale quella che andrà in scena il prossimo 22 Dicembre 2016 nell’inconfondibile scenario del Canalone Miramonti: non sarà soltanto la 63a edizione della grande classica dei pali snodati, ma a Madonna di Campiglio si festeggeranno anche i primi 50 anni della Coppa del Mondo FIS, che fece il suo debutto sulla scena mondiale nella stagione 1966/67. Già allora, la 3Tre fu parte del primo calendario di Coppa, e non mancheranno i momenti speciali dedicati ad una ricorrenza importante quanto affascinante, che darà un sapore ancora diverso ad un evento che nella scorsa stagione ha saputo lasciare con il fiato sospeso oltre 15.000 persone sui vari fronti del Canalone Miramonti.

     

    Chi vorrà vivere tutto il fascino dello slalom notturno di Campiglio può già da oggi, 6 Ottobre, assicurarsi il proprio posto in prima fila: sono aperte infatti sul sito www.3trecampiglio.it le prevendite per la 63a edizione della 3Tre, che anche quest’anno annuncia la sfida ai massimi livelli fra tutti i più grandi protagonisti dello slalom a livello mondiale. L’anno scorso si impose il norvegese Henrik Kristoffersen, poi vincitore della Coppa di specialità, davanti al trionfatore della Coppa del Mondo assoluta Marcel Hirscher.

     

    Saranno tre le aree fra cui scegliere per godersi il brivido dello slalom di Campiglio, reso quest’anno ancora più tecnico e spettacolare: l’area Nord – sul lato destro della pista – e l’area Sud – sul lato sinistro – al prezzo di 17 euro più diritti di prevendita, e la Tribuna 3Tre, ingrandita quest’anno per ospitare oltre 1000 posti, al prezzo di 32 euro più prevendita.

     

    La cosa più bella per noi,” racconta il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, “è constatare come ogni anno tante persone che hanno assaporato la 3Tre attendano con ansia l’apertura delle biglietterie per tornare a vivere quest’esperienza. Vuol dire che è un evento che lascia davvero qualcosa nella memoria e nel cuore delle persone, un momento a cui si desidera partecipare per l’emozione che trasmette, appassionati e non. Speriamo anche quest’anno di riuscire a creare un evento all’altezza della nostra tradizione, a maggior ragione nell’anno che segna i primi 50 anni della Coppa del Mondo FIS.

  • giovedì 22 settembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Una 3Tre ancora più bella per i 50 anni della Coppa del Mondo

    Una 3Tre ancora più bella per i 50 anni della Coppa del Mondo

    A tre mesi dall’evento, definite con la FIS alcune migliorie al tracciato dello slalom notturno in programma il prossimo 22 dicembre. Ampliate le tribune ed il parterre per accogliere il grande pubblico

     

    A tre mesi esatti dall’evento, in programma giovedì 22 dicembre, la 3Tre di Madonna di Campiglio comincia la sua marcia di avvicinamento alla magica notte dello slalom sul Canalone Miramonti. Tornata stabilmente nel calendario della Audi FIS Ski World Cup Maschile di sci alpino e accompagnata da un crescente successo di pubblico e di visibilità mediatica, la classica dello sci trentino celebra quest’anno la sua 63.sima edizione.

     

    Il Chief Race Director della Coppa del Mondo Maschile Markus Waldner e il Race Director Emmanuel Couder hanno effettuato ieri il primo rituale sopralluogo a Campiglio, nel corso del quale hanno definito con il Presidente della 3Tre Lorenzo Conci, il Segretario Generale Matteo Bonapace e il Direttore Tecnico Adriano Alimonta alcune piccole ma importanti modifiche alla struttura dell’evento.

     

    L’obiettivo comune – spiega Matteo Bonapace – è quello di rendere la 3Tre sempre più spettacolare e godibile per il pubblico che negli ultimi due anni ha dimostrato tutto il proprio entusiasmo per questa gara. In tal senso va l’ampliamento della Tribuna 3Tre, che supererà i mille posti, e l’ingrandimento dell’area del parterre: grazie agli interventi effettuati, offriremo uno slalom e un colpo d’occhio ancora più spettacolari per chi verrà ad assistere dal vivo, ed immagini ancora più suggestive alle telecamere che trasmetteranno per i telespettatori di tutto il mondo”.

     

    Al sopralluogo hanno preso parte anche il Sindaco del Comune di Pinzolo, Michele Cereghini, oltre a Sergio Collini e Francesco Bosco, rispettivamente Presidente e Direttore delle Funivie Madonna di Campiglio con i quali la delegazione FIS ha fatto il punto sugli importanti lavori strutturali in pista, la cui prima tranche sarà ultimata in tempo per l’appuntamento 2016.

     

    Forte di un’audience televisiva globale che nell’edizione 2015 ha superato i 444 milioni di contatti, la 3Tre proporrà quest’anno anche alcune modifiche nel tracciato, con un tratto in contropendenza nella parte alta e due cambi di pendenza collocati nella parte finale, dopo il muro. Cambiamenti che andranno ad accrescere ulteriormente il coefficiente tecnico del Canalone Miramonti, una pista che non ha bisogno di presentazioni. La struttura beneficerà anche di nuove torri per l’illuminazione e di un ampio magazzino.

     

    Rimarrà invece immutato il programma orario della manifestazione, con le due manches fissate alle 17,45 e alle 20,45. La sera della vigilia alle ore 19,00, in Piazza Righi, si svolgerà il sorteggio dei pettorali, che sarà anche occasione per il pubblico di incontrare da vicino i più attesi protagonisti del circuito di Coppa del Mondo, che proprio quest’anno taglia il traguardo del cinquantenario

  • venerdì 16 settembre 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Affronta l’inverno con lo stile 3Tre: lanciata la nuova linea di abbigliamento

    Affronta l’inverno con lo stile 3Tre: lanciata la nuova linea di abbigliamento

    Una ricca gamma di copricapi, berretti, fasce, felpe e magliette nella nuova linea di abbigliamento griffata dalla classica di Madonna di Campiglio

     

    Il boato del Canalone Miramonti, lo spettacolo dei grandi interpreti dei “rapid gates”, anno dopo anno, edizione dopo edizione, la 3Tre è sinonimo di attesa, eccitazione, trepidazione. Emozioni che possono essere provate e indossate in ogni momento grazie alla nuova linea di abbigliamento invernale griffata dalla Classica di Madonna di Campiglio, la cui 63a edizione è in programma fra poco meno di tre mesi e mezzo, il prossimo 22 Dicembre.

     

    Dai berretti alle fasce (rigorosamente “Made in Italy”), dalle felpe alle magliette, la linea ufficiale 3Tre, dedicata ai mesi più freddi e realizzata dall’azienda bresciana Guasto, è caratterizzata dall’inconfondibile logo 3Tre.

     

    Il berretto e la fascia “Alfred” si caratterizzano per l’utilizzo di filato ad alto valore termico, mentre il ricamo è diretto. I modelli “Flag” lavorati a “nido d’ape” - un berretto invernale e una fascia - includono l’etichetta del simbolo 3Tre: una personalizzazione ricamata presente anche nel modello di fascia “Gustav” in maglia rasata, e nel berretto “Rice” lavorato in “grana di riso”.

     

    E se al posto della personalizzazione ricamata è di vostro gradimento il logo “Jacquard” potete scegliere il berretto “Lory” con un morbidissimo micropile all’interno, mentre i modelli Boiled, Chilly e Classic sono caratterizzati dal simbolo 3Tre in spilletta metallica.

     

    La linea personalizzata 3Tre si compone anche di sei modelli di felpa - “Seven” e “Snake” utilizzando materiale 50% in cotone “ring spun” e 50% in poliestere, “Supreme” e il modello femminile “Lilly” (80% cotone e 20% poliestere), “Scott” e il modello femminile “Escape” (80% cotone pettinato e 20% poliestere), tutti con stampa serigrafica - e quattro “t-shirt”: “First_1 e First_2” da uomo, oltre ai modelli da donna “Girl_1 e Girl_2, 100% in cotone. Un’ampia scelta, con un unico comune denominatore: lo stile autentico che da sempre caratterizza una delle località più ricercate dell’arco alpino, e il fascino di un evento, la 3Tre, il cui seguito va al di là dei confini dello sport.

     

    Tutti i capi della linea di abbigliamento 3Tre Madonna di Campiglio saranno presto disponibili nei migliori negozi.

     

  • mercoledì 6 luglio 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre dei record esalta Campiglio: “Fenomenale strumento di promozione”

    La 3Tre dei record esalta Campiglio: “Fenomenale strumento di promozione”

    Le istituzioni locali sottolineano il grande risultato televisivo dell’ultima edizione, con 444 milioni di contatti in tutto il mondo

     

    Se già grande era stata la soddisfazione generale all’indomani dell’edizione 2015 della 3Tre, il 22 Dicembre scorso, gli eccezionali dati sui contatti televisivi ufficializzati da Infront – che parlano di oltre 444 milioni di contatti da tutto il mondo – sono stati accolti con grande entusiasmo anche dalle realtà e le istituzioni locali che fortemente hanno voluto il ritorno della 3Tre nel calendario di Coppa del Mondo, credendo nel potenziale di un evento sportivo di portata mondiale anche come veicolo di promozione.

     

    A puntare sulla 3Tre anno dopo anno sono tante realtà, che forniscono all’evento un supporto indispensabile, a cominciare dalla Provincia Autonoma di Trento, a mezzo in primo luogo dell’Assessorato al Turismo guidato da Michele Dallapiccola – membro del Consiglio Direttivo della 3Tre, e dell’Assessorato allo Sport di Tiziano Mellarini per le iniziative legate alla promozione sportiva. Al fianco della Provincia ci sono poi le istituzioni legate al territorio e alla sua promozione, come l’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena e Funivie Campiglio, e naturalmente i Comuni di Pinzolo e Tre Ville: un impegno impressionante, ricompensato dai grandi risultati che la 3Tre ha dimostrato di saper produrre anno dopo anno, e nel 2015 ancor più che in passato.

     

    La 3Tre è un evento nel quale la nostra APT e tutto il territorio ripongono grandissimo impegno,” conferma Adriano Alimonta, Presidente dell’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, “e questo dato, seppure favorito da un accadimento eclatante, dimostra esso stesso come la 3Tre sia riuscita a guadagnarsi l’interesse e l’attenzione mediatica a livello globale. Questa è la dimostrazione del potenziale di eventi come la 3Tre come driver di promozione e visibilità per il territorio”.

     

    Oltre agli impressionanti dati aggregati, particolarmente significativi sono anche i riferimenti legati agli specifici Paesi: “Le 15 ore di TV in Italia, 21 in Giappone, 23 in Russia, 10 in Svizzera, 7 in Norvegia, oltre ai 75 milioni di contatti in Germania sono risultati importantissimi su mercati target della nostra promozione turistica,” spiega infatti Francesco Bosco, Direttore di Funivie Madonna di Campiglio. “Questo conferma, una volta in più, come Funivie Campiglio, insieme agli altri player territoriali, avesse visto giusto nel promuovere fortemente il ritorno della 3Tre come appuntamento fisso di Coppa del Mondo”.

     

    Ampi sorrisi anche per i primi cittadini dei due Comuni che ospitano l’evento, Pinzolo e Tre Ville. “E’ quasi riduttivo definirsi soddisfatti di fronte a numeri così sbalorditivi, che rappresentano la gratificazione più bella per tutto il nostro territorio,” ha dichiarato il Sindaco di Pinzolo Michele Cereghini. “In questo caso, un episodio sfavorevole è stato la leva che ha lanciato la 3Tre in giro per il Mondo, raggiungendo in maniera importante anche mercati viceversa difficili da incontrare.

     

    Questa è la conferma della straordinaria potenza mediatica di un evento come la 3Tre, e di come gli sforzi e gli investimenti messi in atto da tutte le istituzioni coinvolte portino un ritorno globale e di promozione tale da fugare ogni dubbio, persino dei più scettici. Credo davvero che la 3Tre abbia intrapreso la strada giusta,” ha concluso il Primo Cittadino di Tre Ville, Matteo Leonardi.

  • martedì 5 luglio 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    L'incredibile record della 3Tre di Campiglio

    L'incredibile record della 3Tre di Campiglio

    I dati ufficiali di Infront sul pubblico televisivo della prova disputata il 22 dicembre parlano di 444 milioni di contatti: un numero senza precedenti favorito dal celebre "incidente" del drone. Così l'edizione 2015 dello slalom trentino diventa una case-history nella storia del marketing sportivo

     

    Che l'edizione 2015 della 3Tre di Madonna di Campiglio fosse destinata ad entrare negli annali, visto il pieno successo riscosso con oltre 15.000 spettatori ed una vasta audience televisiva a livello globale, era praticamente scontato. Tuttavia i dati ufficiali forniti da Infront (la societá che detiene i diritti TV internazionali per conto della Federazione Internazionale Sci) al comitato organizzatore prefigurano un "caso" mediatico che in qualche modo entrerà nella storia dello sci e verrà studiato e approfondito dagli esperti del settore.

     

    Tornato ormai tappa fissa e inamovibile del calendario di Coppa del Mondo di Sci Alpino, lo slalom trentino disputatosi lo scorso 22 dicembre con la vittoria del giovane fuoriclasse norvegese Henrik Kristoffersen ha sensibilmente accresciuto i già lusinghieri dati d'ascolto del 2014, facendo tuttavia registrare un picco senza precedente: 444 milioni di persone che in tutto il mondo sono entrate in contatto con l'evento. L'anno precedente i contatti erano stati calcolati in 184 milioni.

     

    La straordinarietà del caso non è ovviamente estranea alla celebre vicenda del drone utilizzato dalla produzione TV internazionale, infrantosi sulla pista durante la seconda manche dell'austriaco Marcel Hirscher, senza peraltro arrecare alcun danno all'atleta nè alla regolarità della gara.

     

    Il clamore destato dalla vicenda fu da subito percepibile, visto il rilievo cui le TV ed i media di tutto il mondo proposero l'insolito "incidente". Tuttavia i dati di Infront dimostrano come un appuntamento di grande appeal, attesissimo dagli appassionati, abbia ulteriormente amplificato la curiositá per l'accaduto moltiplicando il pubblico TV in termini oltre ogni previsione.

     

    "Il paradosso - riflette Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre - consiste nel fatto che un evento negativo abbia determinato una ricaduta favorevole all'evento, amplificando l'esposizione mediatica della località in cui ha avuto svolgimento. Naturalmente avremmo tutti preferito che questo inconveniente non si fosse mai verificato, ma certo, quanto ne è scaturito entrerà in qualche modo nei libri dello sci e costituirà una case-history nella storia del marketing sportivo."

     

    La componente che ha maggiormente contribuito al boom di contatti della 62a 3Tre è stata, naturalmente, la presenza all’interno dei notiziari generalisti, più che quintuplicata in termini di durata rispetto all’anno precedente (11 ore e mezza contro 2), e che ha prodotto 328 milioni di contatti.

     

    Tuttavia, che il successo della 3Tre non sia “piovuto dal cielo” lo dimostrano i dati della copertura live, solo minimamente impattata dagli avvenimenti legati alla penultima discesa della seconda manche: le 30 ore di diretta (contro 24 dell’anno precedente) e i 27 milioni di contatti (contro 11) parlano chiaramente di un evento che ha riconquistato il suo ruolo di grande classica anche agli occhi dei telespettatori internazionali, collocandosi fra gli eventi live più visti dell’intera stagione sciistica. “Quelle sulla copertura in diretta sono cifre davvero importanti, e che premiano il grande spettacolo offerto dalla nostra gara e dai suoi protagonisti. La prossima sfida è confermarsi su livelli di eccellenza anche nelle prossime edizioni – magari risparmiandoci analoghi colpi di scena,” ha concluso il Presidente Conci.

  • mercoledì 29 giugno 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Coppa del Mondo 2019/2020: 3Tre in calendario l’8 Gennaio 2020

    Coppa del Mondo 2019/2020: 3Tre in calendario l’8 Gennaio 2020

    La nuova data ufficializzata al Consiglio FIS di Cancun. Esulta lo sci italiano con dodici gare in calendario nella prossima edizione della Coppa del Mondo

     

    Che la 3Tre si sia confermata un evento di successo a tutti i livelli lo raccontano le immagini: le oltre 15.000 presenze sul Canalone Miramonti del 22 Dicembre scorso parlano da sole, nel descrivere il ritorno della Classica di Madonna di Campiglio fra i grandi appuntamenti della Coppa del Mondo FIS.

     

    Il Consiglio FIS 2016 tenutosi a Cancun (Messico) ha confermato la presenza della 3Tre anche nella Coppa del Mondo 2019/2020, aggiungendo un’ulteriore data, quella dell’8 Gennaio 2020, a quelle già ufficializzate del 22 Dicembre 2016, 2017 e 2018. Eccezionalmente, lo slalom del Canalone Miramonti si disputerà quindi in Gennaio dopo quello di Zagabria, per evitare la sovrapposizione con le festività natalizie.

     

    Intanto, esulta tutto lo sci alpino italiano, che nella stagione 2016-2017 ospiterà ben dodici gare di Coppa del Mondo FIS, distribuite su sette località: Madonna di Campiglio, Val Gardena, Alta Badia e Santa Caterina Valfurva per il settore maschile, Sestriere, Plan de Corones e Cortina per il femminile. “La crescita d’importanza del nostro movimento è un bene per noi tutti, e come Comitato 3Tre siamo sempre felici quando la cerchia di organizzatori italiani si allarga,” ha commentato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci. “Il nostro sport ha bisogno di praticanti e di appassionati, e dodici eventi di Coppa del Mondo contribuiranno ad avvicinare sempre più persone al nostro mondo.”

  • lunedì 14 marzo 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Campiglio si accende di emozione: grande successo per Dolomite’s Fire

    Campiglio si accende di emozione: grande successo per Dolomite’s Fire

    La fiaccolata dedicata alla Fondazione Magica Cleme ha incantato e commosso il pubblico di Madonna di Campiglio Sabato 12 Marzo

     

    Luce, emozione, divertimento, commozione: non è mancato nulla alla settima edizione di Dolomite’s Fire, la grande fiaccolata delle Dolomiti che è tornata a vivere a Madonna di Campiglio il 12 Marzo 2016, dopo un anno di pausa. In una Perla delle Dolomiti gremita e incantata, le cinque fiaccolate hanno acceso le piste e le strade, per regalare un abbraccio indimenticabile ai ragazzi di Magica Cleme, la fondazione che opera a fianco di giovanissimi con patologie oncologiche e delle loro famiglie, e alla cui missione Dolomite’s Fire si è legata fin dalla prima edizione.

     

    Proprio i ragazzi di Magica Cleme sono stati i grandi protagonisti dell’intero evento, vivendo una giornata da sogno fra lo spettacolo delle scie di luce in tutte le arterie di Madonna di Campiglio e l’amicizia e la solidarietà degli amici del mondo dello spettacolo e della TV intervenuti per promuovere l’importante causa benefica: dalla madrina Cristina Parodi - accompagnata dal consorte, il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori – a Elenoire Casalegno, da Fabrizio Fontana a Edoardo Stoppa, da Claudia Peroni a Zoran Filicic.

     

    La conclusione della fiaccolata è avvenuta in Piazza Sissi, dove sul palco principale si sono radunati i “piccoli eroi” e gli ospiti speciali, e dove le parole di Bill Niada ed Emilia Sada, fondatori di Magica Cleme, in ricordo della vita della loro piccola Clementina, hanno commosso e riempito il cuore di tutti i presenti.

     

    E’ stata una giornata veramente emozionante, – ha commentato Lorenzo Conci, Presidente del Comitato 3Tre, da quest’anno ente organizzatore anche di Dolomite’s Fire – già a Dicembre avevamo accolto i ragazzi di Magica Cleme alla 3Tre, e da parte nostra è stato un piacere mettere tutto il nostro impegno al servizio di questa causa. Ma il successo di questa manifestazione è merito soprattutto di Mario Zanon, che di Dolomite’s Fire è la vera anima.

     

    Ancora una volta, Dolomite’s Fire ha regalato a Magica Cleme e a tutti, partecipanti e spettatori, uno spettacolo straordinario di luce, partecipazione e solidarietà – ha aggiunto Mario Zanon, ideatore di Dolomite’s Fire. “Tantissime sono le persone che hanno collaborato per rendere possibile questo sogno, e in particolare voglio ricordare Marco Manfredi e Gabriele Buora di Mediaset Publitalia, tutti i nostri ospiti VIP, i ragazzi di On Air per le splendide immagini video, Funivie Campiglio, l’APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, i Comuni di Pinzolo e Tre Ville, i nostri sponsor Audi, Cantine Ferrari e Forst, la Guardia di Finanza per il generoso impiego di mezzi e uomini fin dalla prima edizione, e tutti coloro che lavorano dietro le quinte con generosità per regalare un sorriso a questi ‘Piccoli Eroi’.” Anche perché, come sottolineato dal comico Fabrizio Fontana, “il sorriso è una cosa seria.

  • giovedì 10 marzo 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Una giornata indimenticabile per i partecipanti a Dolomite’s Fire

    Una giornata indimenticabile per i partecipanti a Dolomite’s Fire

    Cresce l’attesa per la serata del 12 Marzo a Madonna di Campiglio. Con il pettorale della Fiaccolata della Solidarietà sconto sullo skipass e l’opportunità di vivere un pomeriggio in quota fra musica e animazione

     

    Prosegue a ritmo serrato il countdown verso Dolomite’s Fire, la grande Fiaccolata della solidarietà dedicata all’associazione Magica Cleme ONLUS che assiste i bambini affetti da malattie oncologiche. A Madonna di Campiglio le fiaccole si accenderanno alle ore 18.00 di Sabato 12 Marzo: i partecipanti con pettorale potranno scegliere il punto di ritrovo fra le piste Pradalago (blu), Spinale (blu), Cinque Laghi (rossa), Centenario (rossa), Canalone Miramonti (nera), in aggiunta alla fiaccolata a piedi da Piazza Palù a Piazza Sissi, dove sarà collocato il palco principale. Per tutti i punti di partenza, il ritrovo sarà alle 17.45.

     

    Saranno ore ricche di spettacolo e divertimento: fin dal primo pomeriggio, la musica farà da padrona nella Perla delle Dolomiti, con band dal vivo ad esibirsi nei vari punti di raccolta e la diretta di Radio Studio +, oltre che ovviamente presso il palco principale, dove la madrina Cristina Parodi e gli altri ospiti speciali di Dolomite’s Fire condurranno l’evento dedicato ai ragazzi di Magica Cleme, che con loro attenderanno l’arrivo della fiaccolata in Piazza Sissi.

     

    Per i “piccoli eroi” e le loro famiglie si annuncia una giornata indimenticabile – ma non soltanto per loro. Grazie al fondamentale supporto di Funivie Campiglio, coloro che sceglieranno di partecipare attivamente a Dolomite’s Fire potranno beneficiare di speciali iniziative. Chi infatti Sabato 12 Dicembre si presenterà alle casse di Funivie Campiglio con il pettorale di Dolomite’s Fire (offerta libera, minimo 10 Euro), potrà usufruire di uno sconto del 20% sullo Skipass giornaliero  Madonna di Campiglio.

     

    Non solo: per la prima volta, chi indossa il pettorale di Dolomite’s Fire avrà la possibilità di fermarsi in quota alla chiusura degli impianti, e in attesa dell’inizio della Fiaccolata: un’opportunità davvero unica di vivere un pomeriggio in quota, fra animazione, musica dal vivo e tanto divertimento con gli ospiti VIP di Dolomite’s Fire.

     

    In attesa dello spettacolo serale di luci e musica, sabato alle 9.30 presso l’area Grostè, avrà luogo la gara di sci Coppa Audi Sporting Campiglio - Trofeo Magica Cleme, a cui prenderanno parte i ragazzi di Magica Cleme insieme a personaggi come la madrina dell’evento Cristina Parodi, il Sindaco di Bergamo (e suo consorte) Giorgio Gori e il comico Fabrizio Fontana. Al termine , il Rifugio Boch aprirà le sue porte per le premiazioni e per un primo momento di incontro fra gli ospiti VIP e i piccoli eroi di Magica Cleme.

     

    L’impegno per la solidarietà lanciato da Dolomite’s Fire sta trovando grande supporto anche sul fronte mediatico, con le reti Mediaset, R101 e Radio Italia in prima fila, e anche sui social network, dove è scattata la campagna #iLoveMagicaCleme. Per diffondere il messaggio della fondazione, è sufficiente regalare un sorriso, con un selfie, su qualsiasi social network (Instagram, Twitter, Facebook) con gli hashtag #iLoveMagicaCleme e #DolomitesFire: un’iniziativa che ha già trovato il sostegno di alcuni degli amici di Magica Cleme, a cominciare proprio da Cristina Parodi.

     

    E’ possibile ritirare il pettorale Dolomite’s Fire in Piazza Sissi venerdì 11 dalle 16 alle 20 e sabato 12 dalle 10 alle 18; sempre sabato 12 marzo dalle ore 8 alle 12 alla partenza della cabinovia di Campiglio e Seggiovia Fortini e dalle 11 alle 14.30 presso tutti i rifugi di Madonna di Campiglio.

     

    Per informazioni:
    www.dolomitesfire.com
    www.magicacleme.org

     

    Contatti:
    Tel: 0465 447501
    Email: info@3trecampiglio.it

  • martedì 23 febbraio 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Il 12 Marzo a Campiglio Dolomite’s Fire accende la fiamma della solidarietà

    Il 12 Marzo a Campiglio Dolomite’s Fire accende la fiamma della solidarietà

    Ritorna dopo un anno di pausa Dolomite’s Fire, l’emozionante fiaccolata da Guinness, per sostenere Magica Cleme Onlus e i bambini con malattie oncologiche. Nel programma dell’evento anche l’incontro fra i cinque comitati storici di Coppa del Mondo FIS

     

    Dolomite’s Fire, l’ormai tradizionale Fiaccolata delle Dolomiti che tornerà ad illuminare le piste e le strade di Madonna di Campiglio nella notte di Sabato 12 Marzo, non è, e non sarà mai, la solita fiaccolata di montagna.

    Il fuoco che scorre in tutte le arterie portanti di Madonna di Campiglio è solo il punto di partenza di un evento nato nel 2009 da un’idea di Mario Zanon e cresciuto esponenzialmente negli anni, arrivando a vestirsi di un record importante, anzi da Guinness. Infatti, proprio il Guinness World Record ha sancito che quella organizzata nel marzo del 2011 è stata (ed è tuttora) la fiaccolata più grande del Mondo.

     

    L’importanza di Dolomite’s Fire non si ferma, tuttavia, ai freddi numeri – che pure parlano di migliaia di persone e di fiaccole accese su tutti i versanti di Madonna di Campiglio. Al contrario: da sempre, Dolomite’s Fire ha legato il suo nome alla missione della Magica Cleme Onlus (www.magicacleme.org), che supporta i bambini colpiti da gravi malattie oncologiche e le loro famiglie in varie strutture ospedaliere italiane.

     

    Proprio i bambini sono infatti al centro dell’esperienza Dolomite’s Fire: “Anche quest’anno vogliamo regalare ai bambini di Magica Cleme un’esperienza davvero unica nel suo genere – spiega Mario Zanon, l’ideatore di Dolomite’s Fire, - e costruire questo evento su misura per loro. Magica Cleme lavora per offrire ai Piccoli Eroi e alle loro famiglie un sogno, rendendoli protagonisti di una notte da fiaba. Siamo orgogliosi di contribuire a scaldare i loro cuori, e quelli di tutti coloro che speriamo vorranno contribuire a questa importante causa. Per Magica Cleme arriveranno a Madonna di Campiglio anche tanti personaggi del Mondo della televisione – grazie a Marco Manfredi e agli amici di Mediaset -, dello spettacolo e dello sport, che renderanno la serata ancora più indimenticabile.

     

    Quest’anno, inoltre, a Dolomite’s Fire sarà protagonista anche la Coppa del Mondo FIS di Sci Alpino, tornata dal 2015 a fare tappa stabile a Madonna di Campiglio con lo slalom notturno della 3Tre. Infatti, non solo Audi, main sponsor della Coppa del Mondo e partner strategico dell’area turistica di Madonna di Campiglio-Pinzolo-Val Rendena, si unisce al pool degli amici di Dolomite’s Fire, ma il 12 Marzo sono attesi a Madonna di Campiglio degli ospiti inediti.

     

    In vista delle celebrazioni per il 50° anno della Coppa del Mondo FIS, che cadrà proprio nella stagione 2016-2017, saranno coinvolti nella Dolomite’s Fire i Comitati Organizzatori delle cinque sedi di Coppa del Mondo in calendario già dalla prima edizione, targata 1967: Vail (USA), Wengen e Adelboden (Svizzera), Kitzbühel (Austria) e ovviamente Madonna di Campiglio.

     

    Dolomite’s Fire, evento organizzato da quest’anno proprio dal Comitato 3Tre, fornirà un contesto speciale a questo storico incontro: ciascuno dei versanti della fiaccolata sarà dedicato a uno dei cinque comitati, che infine si riuniranno insieme nel cuore della località. Un momento simbolico, che darà il via a un’annata di celebrazioni per la Coppa del Mondo.

     

    Per info e iscrizioni: 0465 447501, info@3trecampiglio.it

  • giovedì 4 febbraio 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    A Madonna di Campiglio Audi quattro Ski Cup: un lungo weekend di gare targate Audi

    A Madonna di Campiglio Audi quattro Ski Cup: un lungo weekend di gare targate Audi

    Dal 5 all’8 Febbraio approda a Madonna di Campiglio il prestigioso circuito Audi, che farà sfidare sulla pista Cinque Laghi oltre 350 “atleti per un giorno”

     

    Dopo Obergurgl e Verbier, il prestigioso circuito Audi quattro Ski Cup arriva per la prima volta in Italia: ad accoglierlo è Madonna di Campiglio, la casa della 3Tre, la grande classica dello slalom di Coppa del Mondo FIS che ha raccolto oltre 16.000 persone sul Canalone Miramonti lo scorso 22 Dicembre.

     

    E’ il Comitato 3Tre ad organizzare, dal 5 all’8 Febbraio 2016, lo speciale evento che porterà oltre 350 “atleti per un giorno” a sfidarsi sulle nevi di Madonna di Campiglio: ad attenderli, uno slalom gigante disegnato sulla pista Cinque Laghi, con partenza dalla starting house ufficiale di Coppa del Mondo e l’arrivo sotto l’inconfondibile striscione rosso targato Audi.

     

    Una vera esperienza in stile Coppa del Mondo FIS per quattro giornate, ciascuna dedicata a una specifica categoria. Si comincia venerdì 5 Febbraio con la gara dedicata alle scuole sci di Madonna di Campiglio e Pinzolo, i cui clienti si sfideranno per il titolo individuale e anche nella gara a squadre che premierà la scuola vincente.

     

    Sabato 6 Febbraio saranno oltre 100 ospiti Audi a sprintare fra le porte del gigante, mentre domenica 7 sarà il momento della gara aperta al pubblico, che ha già quasi esaurito i 150 pettorali disponibili per le iscrizioni. Lunedì 8 chiuderà il programma la gara dedicata ai clienti degli alberghi di Madonna di Campiglio e della Val Rendena (che si sfideranno anche nella gara a squadre), ma che sarà eccezionalmente aperta anche a coloro che non dovessero riuscire a iscriversi per la prova di domenica (previa richiesta di iscrizione all’indirizzo raceoffice@3trecampiglio.it).

     

    Per tutti i partecipanti è previsto un ricco pacco gara, e l’emozione delle premiazioni che si terranno ogni giorno presso l’Audi Hub in Piazza Brenta Alta, dove tutti gli atleti della Audi quattro Ski Cup saranno accolti con un calice di “bollicine” Ferrari.


    Sempre all’Audi Hub sarà possibile provare alcune esclusive “Audi Experience”: dal test degli occhiali 3D Interattivi Oculus alla App AudiOn per seguire in ogni momento la Coppa del Mondo FIS, dal Car Configurator ai test drive che si svolgeranno presso il laghetto ghiacciato di Madonna di Campiglio.

     

    Oltre ad Audi, main sponsor della Coppa del Mondo FIS e importante partner strategico dell’ambito turistico Madonna di Campiglio – Pinzolo - Val Rendena, Audi quattro Ski Cup è supportata da altri importanti sponsor come Rossignol e GoPro (Main Sponsor), Ferrari, Technogym e Forst.

     

    Dopo la tappa di Madonna di Campiglio, il circuito Audi quattro Ski Cup si concluderà in altre due località di grande prestigio: Oberstdorf e St. Moritz.

     

    Per info: www.audiquattroskicup.it
    Iscrizioni: raceoffice@3trecampiglio.it

  • venerdì 29 gennaio 2016

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Audi quattro Ski Cup e Dolomite’s Fire: le nuove sfide per il Comitato 3Tre

    Audi quattro Ski Cup e Dolomite’s Fire: le nuove sfide per il Comitato 3Tre

    Gli organizzatori della classica dello sci alpino estendono l’attività ad altri due eventi. Dolomite’s Fire torna con l’inizio di una speciale celebrazione dei 50 anni della Coppa del Mondo

     

    La 62a 3Tre è passata agli annali da poco più di un mese, ma la stagione invernale è ancora in pieno svolgimento a Madonna di Campiglio, e anche il Comitato 3Tre non è rimasto a guardare. Da quest’anno, infatti, il gruppo organizzatore della classica dello sci alpino ha deciso di affrontare la sfida dell’allargamento dell’attività del Comitato, che quest’anno metterà la firma su altri due eventi internazionali che caratterizzeranno l’inverno Campigliano: Audi quattro Ski Cup e Dolomite’s Fire.

     

    Dopo le tante iniziative legate alla 3Tre e alla Coppa del Mondo, di cui è main sponsor, Audi torna quest’anno a Madonna di Campiglio con Audi quattro Ski Cup, prestigioso circuito internazionale che coinvolge altre località alpine di grido come Obergurgl, Megeve, VerbierOberstdorf e St. Moritz. Dal 5 all’8 Febbraio 2016, sulla pista Cinque Laghi, andranno in scena quattro giorni di gare in stile Coppa del Mondo, una delle quali riservata a clienti ed ospiti Audi, mentre le altre tre saranno aperte agli ospiti della località (info e iscrizioni su www.audiquattroskicup.it).

     

    Il 12 Marzo 2016 invece tornerà a Madonna di Campiglio Dolomite’s Fire, la più grande fiaccolata alpina, ideata da Mario Zanon, che accenderà, in una sola notte, tutti i quattro versanti del paese, e sarà ancora una volta legata alla raccolta fondi per la Fondazione Magica Cleme, impegnata a favore dei bambini colpiti da malattie oncologiche. Ma nel 2016 a Dolomite’s Fire si legherà una tematica in più, destinata a rendere l’evento ancor più affascinante e internazionale: “Abbiamo avuto l’idea di legare Dolomite’s Fire alla ricorrenza dei 50 anni della Coppa del Mondo di sci che si terrà nella prossima stagione invernale – spiega il Presidente Lorenzo Concie per questo abbiamo invitato quest’anno a partecipare i comitati delle altre quattro classiche località che fecero parte anche della prima edizione della Coppa nel 1967: Vail, Kitzbuhel, Adelboden e Wengen. Sarà un’occasione per iniziare a confrontarci su come celebrare il nostro 50° il prossimo anno.

     

    Una diversificazione delle attività del comitato che avviene comunque all’interno dell’area di competenza dello stesso - ha commentato il Segretario Generale del Comitato 3Tre Matteo Bonapace - facendo anche affidamento sugli importanti rapporti maturati con i partner di Coppa del Mondo – a cominciare proprio da Audi – e dagli altri interlocutori del circuito mondiale. Con questi nuovi eventi, ci saranno maggiori possibilità per questo gruppo di lavorare e crescere insieme, oltre che di sviluppare sinergie nuove ed esistenti che avranno ricadute positive sull’intera attività”.

    L’inizio del nuovo percorso parte comunque da basi più che consolidate, come sottolinea lo stesso Bonapace: “Siamo davvero contenti di questa possibilità di crescita per noi e per la località, resa possibile dal grande rapporto di fiducia e di collaborazione raggiunto con i Comuni di Pinzolo e di Ragoli (attualmente Tre Ville), con Funivie Madonna di Campiglio, l’APT Madonna di Campiglio – Pinzolo – Val Rendena, e lo Sporting Club Campiglio in qualità di organizzatore di gare sciistiche sul territorio. Il nostro approccio è anche quello di metterci al servizio per le esigenze organizzative di tutti i nostri partner territoriali”.

     

    Una menzione particolare va inoltre al Comitato Dolomite’s Fire e al suo Presidente Mario Zanon per aver scelto di affidare al Comitato 3Tre la gestione operativa di questo evento, al termine di un processo naturale e partito proprio dall’esperienza maturata all’interno dell’organizzazione della 3Tre.

  • martedì 22 dicembre 2015

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Kristoffersen fa il vuoto alla 3Tre

    Kristoffersen fa il vuoto alla 3Tre

    Il nuovo re dei pali stretti ripete a Campiglio la vittoria ottenuta in Val d’Isere. Oltre 15,000 spettatori lungo il Canalone Miramonti: Razzoli ottimo quarto. Cade il drone durante la gara, brivido per Hirscher


    La Norvegia pigliatutto detta legge anche a Madonna di Campiglio, dove il 21enne Henrik Kristoffersen ha agguantato la sua quinta vittoria in carriera in uno slalom di Coppa del Mondo Audi. Un fantastico pubblico di oltre 15,000 persone ha fatto da cornice alla 62.sima edizione della 3Tre assistendo allo show assoluto del norvegese nello spettacolare slalom notturno. Kristoffersen ha chiuso con il tempo totale di  1,37.80, cogliendo il suo secondo successo stagionale dopo quello in Val d’Isere dieci giorni or sono. Entusiastico il commento del trionfatore: “Grazie Italia! Madonna di Campiglio è un posto magnifico ed io sono onorato di aver vinto qui, seguendo l’esempio di tanti grandi campioni che ci sono riusciti prima di me”.

     

    Tornato in pianta stabile data fissa della Coppa del Mondo maschile, il leggendario slalom italiano non ha tradito le aspettative con una gara che ha emozionato gli appassionati,sebbene Kristoffersen avesse ipotecato la vittoria già nella prima manche, mettendo oltre un secondo tra sé e i più immediati avversari. Il colpo di scena c’è stato comunque sul finire della seconda manche, quanto il drone predisposto dalla produzione TV internazionale per rendere le riprese aeree ancora più suggestive è crollato al suolo pochi metri alle spalle di Marcel Hirscher, senza che l’incidente abbia minimamente influenzato la sua prestazione, coronata dal  secondo posto con un ritardo di 1.25 dal vincitore. Hirscher non ha fatto mancare il suo commento sull’accaduto. “Poco da dire sul risultato – ha affermato l’austriaco – Kristoffersen è stato perfetto e sono consapevole che per batterlo d’ora in poi è proibito fare errori. Ho invece molto da dire sull’incidente del drone: io non ho avuto conseguenze ma credo che quanto è accaduto sia vergognoso”.

     

    In attesa che Infront (detentrice dei diritti TV e responsabile della produzione internazionale) chiarisca la dinamica dell’accaduto, il Presidente del Comitato Organizzatore della 3Tre, Lorenzo Conci, ha dichiarato: “Un episodio spaventoso di cui non conosco al momento le cause, ma è un grande sollievo il fatto che nulla di grave sia accaduto per l’incolumità delle persone e la regolarità della gara”.

     

    A completare il podio un altro austriaco, Marco Schwarz (+1.59), mentre il vincitore dello scorso anno - il tedesco Felix Neureuther - è uscito alla seconda manche. L’Italia ha mancato un risultato di prestigio per soli otto centesimi di secondo, merito di un Giuliano Razzoli molto agguerrito che ha pienamente meritato il quarto posto. Brillante anche Manfred Moelgg, alla fine ottavo; meno fortunato Stefano Gross che ha sprecato nella seconda manche quanto di buono aveva seminato nella prima.

  • domenica 20 dicembre 2015

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Audi Quattro Ski Cup arriva a Madonna di Campiglio

    Audi Quattro Ski Cup arriva a Madonna di Campiglio

    Dal 5 all’8 Febbraio, clienti ed ospiti di Audi e di Madonna di Campiglio in pista per rivivere le atmosfere della 3Tre


    All’appuntamento con la 3Tre mancano ormai soltanto due giorni, e tutti i preparativi sono ormai al termine: fra oggi, domenica, e la serata di lunedì è previsto l’arrivo delle squadre nazionali, mentre martedì sera i riflettori si accenderanno su Madonna di Campiglio per uno slalom attesissimo dal pubblico come dagli stessi atleti.

     

    In questa stagione, però, l’atmosfera dello sci ai massimi livelli non lascerà le Dolomiti di Brenta tanto presto: infatti, il Comitato 3Tre unirà le forze con Audi, main sponsor della Coppa del Mondo FIS, per ospitare una tappa del prestigioso circuito Audi Quattro Ski Cup, che dal 5 all’8 Febbraio offrirà ai suoi partecipanti l’opportunità unica di vivere da atleti l’emozione di un gigante del massimo circuito mondiale.

     

    Sarà la pista Cinque Laghi, infatti, ad ospitare quattro giorni di gare, due delle quali riservate a clienti ed ospiti Audi, mentre le altre due saranno aperte agli ospiti della Perla delle Dolomiti. Gli “atleti per un giorno” proveranno l’ebbrezza di lanciarsi dalla stessa starting house della Coppa del Mondo, e completare il loro sforzo sotto l’inconfondibile arco che consacrerà il vincitore della 3Tre del 22 Dicembre.

     

    Nella stagione 2015/2016, Audi Quattro Ski Cup tocca anche altre località di prestigio internazionale come Obergurgl, Megeve, Verbier e Oberstdorf.

     

    “Abbiamo aderito con entusiasmo all’opportunità prospettataci da Audi, che è non solo main sponsor della Coppa del Mondo FIS, ma anche un importantissimo partner della nostra località – racconta Matteo Bonapace, Segretario Generale del Comitato 3Tre. - “Si tratta di un evento di grande prestigio e al quale il Comitato 3Tre si avvicina con entusiasmo, come ulteriore opportunità per crescere e fornire continuità al lavoro di questo gruppo organizzativo. Dopo il ritorno stabile della 3Tre in Coppa del Mondo, eventi come questo contribuiscono a rafforzare la considerazione internazionale di Madonna di Campiglio, ribadendone il ruolo di primo piano fra le località invernali europee e mondiali.”


  • venerdì 18 dicembre 2015

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La cultura fa da apripista allo spettacolo della 3Tre

    La cultura fa da apripista allo spettacolo della 3Tre

    “SciVolando… sul Novecento”, lunedi sera al Salone Hofer di Campiglio: talk-show tra sport, cronaca e costume con Massimo Bernardini, Mario Colombo, Giorgio Rocca e Gabriella Paruzzi. L’iniziativa verrà poi ripetuta a gennaio alla vigilia della Marcialonga


    Prima di sciare si vola: con il pensiero e con i ricordi, trasportati indietro nel tempo dal fascino di campioni indimenticabili e incuriositi da irripetibili storie di sport e di vita. Ecco il filo conduttore di “SciVolando… sul Novecento”, il doppio evento che introduce l’agonismo della 3Tre lunedì 21 dicembre alle ore 18 al Salone Hofer di Madonna di Campiglio, e che verrà poi riproposto alla vigilia della Marcialonga, il 29 gennaio 2016 a Ziano di Fiemme. Una splendida sinergia tra due manifestazioni trentine diventate patrimonio dello sport mondiale.

     

    Il talk-show diventerà spettacolo imperdibile grazie al contributo di un conduttore autorevole come Massimo Bernardini (Rai 3 e Rai Storia), di Mario Colombo (presidente di Colmar, uno dei marchi storici dello sci), e dei campioni Giorgio Rocca (vincitore in carriera di una Coppa del Mondo di Slalom nel 2006 e di tre medaglie iridate) e Gabriella Paruzzi (Oro olimpico a Salt Lake City 2002 nella 30 km a tecnica classica). Quattro voci narranti, quattro personaggi insieme ai quali si potrà partecipare a un suggestivo viaggio nella cultura, nel costume e nella cronaca, cercando di capire quanto idee, passione e imprenditorialità siano legate a doppio filo alle imprese e ai sogni di atleti e di personaggi visionari, capaci di anticipare il futuro e di perseguire un’idea.

     

    L’iniziativa si trasforma in percorso narrativo che affonda le radici nel secolo scorso e si snoda fino ai nostri giorni raccontando la genesi di storie di successo. Bastano pochi accenni per capire la portata di due eventi unici. La 3Tre è la più antica gara italiana di sci alpino. Nata nel 1949 da un’idea di Pio Antonio CallariAldo Ceri, Gian Giacomo Colombo, Fabio Conci, Rolly Marchi e Camillo Rusconi, la 3Tre vanta un albo d’oro impreziosito dai nomi dei più grandi campioni dello sci: Zeno Colò, Gustav Thoeni, Ingemar Stenmark, Alberto Tomba.

     

    La Marcialonga nasce qualche anno più tardi, nel 1971, da un’intuizione di Mario Cristofolini, Giulio Giovannini, Roberto Maggio e Nele Zorzi. Nel corso degli anni diventa un riferimento internazionale per lo sci di fondo, arrivando a siglare nel 2012 un prestigioso record di iscritti: erano 8000 gli atleti al via quell’anno, tra agonisti e “bisonti della neve”, come vengono definiti i partecipanti quando prendono il via e diventano una vera e propria fiumana di atleti in movimento.

     

    “SciVolando… sul Novecento” è un’iniziativa promossa dai Comitati Organizzatori delle 3Tre e della Marcialonga, con il contributo della Provincia Autonoma di Trento. L’evento è ideato e curato da Roberta Bonazza in collaborazione con Susanna Sieff. Partecipano al progetto anche il Comune di Ziano di Fiemme, di Pinzolo e la Fondazione Museo Storico del Trentino.


  • giovedì 17 dicembre 2015

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Una 3Tre da sogno: con VIP Experience nel cuore dell’evento

    Una 3Tre da sogno: con VIP Experience nel cuore dell’evento

    Nel 2015 una novità assoluta: un pacchetto per vivere lo slalom notturno di Madonna di Campiglio da una prospettiva senza precedenti

     

    A volte i sogni si avverano. In occasione della sua 62a edizione, in programma il prossimo 22 Dicembre, la 3Tre lancia un’innovativa proposta “3Tre VIP Experience”, grazie alla quale trenta appassionati potranno vivere la grande classica di Madonna di Campiglio da una prospettiva completamente nuova, con un accesso senza precedenti all’esperienza della Coppa del Mondo a 360°.

     

    La 3Tre VIP Experience comincia ben prima della prima manche. Infatti, non solo i partecipanti avranno l’opportunità di scendere sul tracciato preparato per la Coppa del Mondo e fare l’ispezione di pista nel mezzo dei grandi campioni, ma lo faranno guidati da uno che il Canalone Miramonti lo conosce bene, avendolo conquistato nel 2005: Giorgio Rocca.

     

    Subito dopo, sarà il momento della team hospitality: i partecipanti potranno infatti avere accesso al ritrovo delle squadre in partenza, e guardare da vicino la preparazione della gara, e magari “intercettare” le ultime indicazioni prima del cancelletto di partenza.

     

    Ma alle ore 17.45, con il via del primo atleta, la VIP Experience proseguirà sul nuovo speciale palco allestito proprio accanto alla partenza, e dal quale i partecipanti potranno godersi lo spettacolo da un’angolazione inedita. E al termine della gara, il gruppo della VIP Experience avrà l’occasione di incontrare i tre atleti che saliranno sul podio della 3Tre in un ambiente privato prima della conferenza stampa: un momento davvero esclusivo, nel quale conoscere da vicino gli atleti, e portare a casa un’indimenticabile foto ricordo indimenticabile di una serata davvero magica.

     

    L’anno del ritorno in Coppa del Mondo inaugura un nuovo corso per il nostro evento – spiega il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci, - un percorso nel quale, al grande lavoro diretto a conservare ed aumentare ulteriormente il prestigio tecnico della nostra gara, vogliamo sempre più valorizzare il marchio e la realtà della 3Tre. Questa nuova 3Tre VIP Experience va esattamente in questa direzione, e siamo certi che avrà un grandissimo riscontro, anche in prospettiva futura.

     

    Per informazioni e prenotazioni: info@3trecampiglio.it


    Per ulteriori informazioni sull’evento, sul programma e per l’acquisto dei biglietti: www.3trecampiglio.it

  • lunedì 14 dicembre 2015

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Gli slalomisti promuovono il Canalone Miramonti: “Pista già bellissima”

    Gli slalomisti promuovono il Canalone Miramonti: “Pista già bellissima”

    Arriva anche il via libera della FIS: snow control passato “a pieni voti”

    C’è chi lo chiama l’inverno più secco della storia, ma a guardare il Canalone Miramonti non si direbbe. A Madonna di Campiglio lunedì 14 Dicembre, le nazionali di ItaliaSvizzera e Francia sono state accolte da una pista perfetta, che ha tenuto in maniera ammirevole anche allo stress delle tre linee di allenamento sulle quali hanno sfilato gli slalomisti impegnati nello speciale allenamento sotto i riflettori della 3Tre. “La pista è già in condizioni eccellenti: nei prossimi giorni il fondo sarà ghiacciato, e il 22 Dicembre si vedrà un grandissimo spettacolo. Il Canalone Miramonti è una garanzia,” ha commentato Giuliano Razzoli.

     

    Proprio Razzoli e Stefano Gross erano fra gli osservati speciali, dopo lo sfortunato esordio in Val d’Isere (soprattutto per l’emiliano): in entrambi è evidente la voglia di riscattarsi alla grande nella gara di casa. Né vorranno essere da meno i veterani Patrick Thaler e Manfred Moelgg, sesto e settimo in Francia e apparsi in ottima condizione atletica anche sulla neve di Campiglio.

     

    Gli atleti hanno sfruttato l’occasione di testare la pista nelle condizioni di gara: i riflettori accesi hanno permesso infatti di prendere confidenza con il Canalone Miramonti nelle ore del tardo pomeriggio, vicine a quelle della partenza della prima manche, in programma il 22 Dicembre alle 17.45 (seconda manche alle 20.45).

     

    Un test importante anche per la Federazione Internazionale: il Race Coordinator di Coppa del Mondo Maschile per le discipline tecniche Emmanuel Couder ha ispezionato oggi il Canalone Miramonti, accompagnato dal responsabile dell’Area Tecnico-Sportiva del Comitato 3Tre Adriano Alimonta. “Snow Control passato a pieni voti! Complimenti a tutti per il grande lavoro,” l’eloquente commento di Couder, che ha quindi ufficializzato il regolare svolgimento della prova del prossimo martedì.

     

    Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti sull’evento, il programma e l’acquisto dei biglietti: www.3trecampiglio.it


    FOTO: Giuliano Razzoli sul Canalone Miramonti (Foto Daniele Mosna)


  • venerdì 11 dicembre 2015

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Non solo rapid gates: alla 3Tre è festa grande per tutti

    Non solo rapid gates: alla 3Tre è festa grande per tutti

    Un variegato programma di eventi farà da contorno allo show degli slalomisti il 22 Dicembre


    Chi la conosce lo sa da sempre: la 3Tre non è solo una classica dal fascino inconfondibile, non è solo la festa del grande sci, ma è la festa di tutta Madonna di Campiglio. La gara del Canalone Miramonti rappresenta davvero un pezzo del cuore e della cultura della Perla delle Dolomiti, e ogni volta che le luci si accendono sui fenomeni della Coppa del Mondo, è un intero paese – fra locali e turisti – ad illuminarsi.

     

    Fedele a questa tradizione, il Comitato 3Tre e i suoi partner hanno allestito anche quest’anno un panorama di eventi a mezza via fra sport e cultura, musica e divertimento, che arricchirà l’esperienza di chi sceglierà di vivere la 3Tre da dentro, anche di coloro che con Hirscher, Neureuther e il Circo Bianco hanno poca confidenza, ma vogliono sperimentare in prima persona i brividi che solo il Canalone di notte sa regalare.

     

    Si comincia alla vigilia, lunedì 21 Dicembre, con SciVolando sul Novecento, un talk show fra storia, sport e costume che al Salone Hofer a Madonna di Campiglio coinvolgerà, a partire dalle ore 18, il giornalista Massimo Bernardini, il Patron della Colmar Mario Colombo, e due grandi ex campioni di sci alpino e nordico come Giorgio Rocca e Gabriella Paruzzi.

     

    Martedì 22 a Madonna di Campiglio non si ballerà solo fra i pali dello slalom: già dalle 15.30, la Bifunk Brass Band animerà il centro della Perla delle Dolomiti addobbata a festa, e impreziosita dai colori dei mercatini di Natale. Alle ore 16.30, i ragazzi delle scuole locali porteranno tutto il loro entusiasmo sulla Pista Belvedere, dove daranno vita a “Color Ski”.

     

    Alle 16.30 è previsto anche l’official opening del Canalone Miramonti, dove musica, Fan TV e intrattenimento accompagneranno il pubblico fino alla prima discesa, in programma alle 17.45.

     

    Nell’intervallo fra le due prove andrà in scena la 3Tre Hour nel cuore di Campiglio, con i gazebi Forst, l’intrattenimento di Andrea e Michele da Radio Deejay e i festeggiamenti per il decennale della vittoria di Giorgio Rocca alla 3Tre, che vedrà anche la partecipazione di un ospite a sorpresa. Chi avesse invece un languorino, in Piazza Brenta Alta troverà Snowlicious, l’originale food truck di alta quota: un vero e proprio gatto delle nevi con cucina gourmet, firmato da Audi.

     

    Alle 20.45, tutti con il fiato sospeso per la decisiva seconda manche, al termine della quale inizierà la 3Tre party night. Musica, divertimento, atleti e VIP per festeggiare il Natale in arrivo, e mettere l’ultima ciliegina su una giornata ricchissima. E d’altra parte, dopo tutte queste emozioni, chi ha voglia di andare a dormire?


  • mercoledì 9 dicembre 2015

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    La 3Tre… addosso: lanciata la nuova linea di abbigliamento ufficiale

    La 3Tre… addosso: lanciata la nuova linea di abbigliamento ufficiale

    I nuovi capi Made in Italy, realizzati in esclusiva da Guasto, già disponibili nei negozi


    Chi ama la 3Tre, non avrà dubbi: il suo più grande difetto è che duri solo un giorno all’anno. Ma per tantissimi, la classica del Canalone Miramonti è qualcosa di più di una semplice gara. E’ una passione, nata da un ricordo, da un’esperienza, da un campione. Qualcosa che si porta dentro, e che – da oggi – si può portare anche addosso.
     
    La 3Tre lancia infatti una nuova ed esclusiva linea di abbigliamento ufficiale, tutta rigorosamente Made in Italy e realizzata dall’azienda bresciana Guasto, caratterizzata dall’inconfondibile logo 3Tre.
     
    Dedicata, per sua vocazione, ai mesi più freddi, la linea ufficiale 3Tre comprende una ricca gamma di copricapi – berretti e fasce in diversi modelli e colori – oltre alla felpa nel classico blu 3Tre, e con il disegno a fiocchi di neve ispirato alla Classica del 22 Dicembre.
    Tutti i capi sono già disponibili nei migliori negozi


  • sabato 5 dicembre 2015

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Castel Pietra festeggia la regina dello slalom

    Castel Pietra festeggia la regina dello slalom

    Conci: “Il pubblico della 3Tre la nostra più grande ricchezza”


    Dopo settimane di viaggi in giro per l’Italia, per una volta il Comitato 3Tre ha giocato in casa: il Tour Promozionale dello slalom del 22 Dicembre ha infatti toccato due importanti tappe in Trentino, nelle serate di Giovedì 3 e Venerdì 4 Dicembre.
     
    Giovedì sera è stato addirittura un castello ad aprire le porte alla 3Tre, a tutti gli effetti una delle “Nobili” dello sci alpino mondiale: Madonna di Campiglio è infatti una delle sole cinque sedi odierne (le altre sono Vail, Wengen, Kitzbuhel e Adelboden) ad aver fatto parte della prima edizione di Coppa del Mondo, nell’ormai lontano 1967, come ricordato nell’emozionante racconto di Paolo Luconi Bisti, lo “storico” della 3Tre, che ha incantato gli invitati nel salone di Castel Pietra, a Calliano (TN).
     
    Prima di lui, hanno preso la parola nella suggestiva dimora storica il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci ed il Presidente dell’APT Madonna di Campiglio – Pinzolo – Val Rendena Marco Masè, uniti nell’invitare il pubblico a rendere indimenticabile la 62a edizione della 3Tre, quella che segna il rientro stabile dello slalom campigliano nel calendario di Coppa del Mondo FIS. Presenti alla serata anche due ospiti speciali come Davide Simoncelli, ex atleta azzurro di Coppa del Mondo e oggi tecnico, ed Irene Curtoni, specialista delle discipline tecniche della nazionale femminile.
     
    La 3Tre non sarebbe l’evento che è oggi, e non sarebbe mai potuta rientrare in Coppa del Mondo, senza lo straordinario pubblico che storicamente la esalta,” ha dichiarato il Presidente Conci, “ed è per questo che ancora una volta invito tutti a raggiungerci sul Canalone Miramonti per rinnovare questa straordinaria festa.”
     
    “L’anno scorso – ha proseguito Marco Masè – il nostro slalom è stato il più visto della stagione a livello mondiale, con oltre 100 milioni di contatti televisivi. Un risultato straordinario, di cui essere orgogliosi, e che deve spingerci a fare il massimo per proseguire ad alti livelli. Il riconoscimento della FIS, che ci ha attribuito una data stabile per le prossime stagioni, è un altro importantissimo segnale di considerazione”
     
    Venerdì 4 Dicembre la 3Tre, nuovamente rappresentata dal Direttore di Funivie Campiglio Francesco Bosco, ha preso invece parte alla tradizionale presentazione degli eventi del Comitato FISI Trentino, tenutasi alla Concessionaria Rotalnord di Cadino di Faedo. 

    Nel frattempo, si è aperto oggi sulle nevi di Madonna di Campiglio il secondo weekend della stagione invernale: migliaia di appassionati si sono riversati sui 46 km di piste già aperte nella skiarea, e innevate da Funivie Campiglio grazie al bacino del Lago Montagnoli. Intanto, sul Canalone Miramonti si lavora alacremente: all’accensione dei riflettori mancano poco più di due settimane.


  • giovedì 26 novembre 2015

    NON TROVATO - 3-Tre Madonna di Campiglio

    Campiglio “chiama” la 3Tre: da sabato già si scia!

    Campiglio “chiama” la 3Tre: da sabato già si scia!

    Il Presidente 3Tre Conci da Brescia: “Mancava solo il freddo, adesso avanti tutta fino al 22 Dicembre. Ho una sensazione: saremo più che nel 2014!”


    La notizia era nell’aria da giorni, ma adesso c’è l’ufficialità: sabato 28 Novembre si aprirà ufficialmente la stagione invernale per gli impianti della Skiarea Campiglio-Dolomiti di Brenta. Il deciso abbassamento delle temperature nei giorni scorsi, pur in assenza di fenomeni di grande portata, ha permesso infatti di produrre ben 440.000 mc di neve sulle piste della ski area, di cui ben 28.000 mc sul Canalone Miramonti. La storica pista della 3Tre è quindi di nuovo vestita di bianco, e aspetta l’arrivo di coloro che vorranno sfidarla il 22 Dicembre prossimo nello slalom notturno di Coppa del Mondo FIS.

     

    Nell’attesa della prima “invasione” del popolo con gli sci in spalla, Madonna di Campiglio e il Comitato 3Tre continuano a viaggiare e ad incontrare il loro pubblico. Mercoledì 25 Novembre, il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci ha incontrato presso la Fabbrica di Pedavena a Levico Terme (TN) scuole sci e ski club della Valsugana e del Veneto, mentre giovedì 26 Novembre è stata Brescia ad ospitare Madonna di Campiglio in una serata informale presso il famoso locale di tendenza Areadocks.

     

    In questo caso, 3Tre ha preso parte all’appuntamento di presentazione della stagione invernale organizzato dall’APT Madonna di Campiglio Pinzolo-Val Rendena: un calendario ricco di appuntamenti, dei quali la classica del Canalone Miramonti rappresenta il fiore all’occhiello a livello internazionale. Centinaia fra appassionati, ospiti VIP e addetti ai lavori hanno riempito i locali della location bresciana, regalando un piccolo anticipo dell’atmosfera che si respirerà il 22 Dicembre nella Perla delle Dolomiti.

     

    Il Presidente Lorenzo Conci ha preso la parola durante la serata, confermando i buoni auspici per l’edizione numero 62 della 3Tre: “Ci sentiamo fortunati di avere l’appoggio di una Skiarea di eccellenza come quella Campiglio-Dolomiti di Brenta, e di avere il sostegno di un partner come Funivie Campiglio: grazie al loro impegno, l’anno scorso è stata realizzata un’opera come il bacino del Lago Montagnoli, che sarà in grado di garantire neve su tutte le nostre piste – incluso il Canalone Miramonti – stagione dopo stagione. Il freddo si è fatto attendere un po’, ma finalmente è arrivato, e adesso le nostre piste sono già pronte per il divertimento di migliaia di appassionati: speriamo di ritrovarli, loro e tanti altri, anche fra il pubblico della 3Tre.

     

    Queste settimane sono per noi un periodo di impegno intensissimo, sul piano tecnico, organizzativo e promozionale: quest’anno stiamo viaggiando ancor più che nelle stagioni passate, ma i riscontri entusiasti che continuano ad arrivare ci motivano a proseguire con maggiore convinzione. Nel nostro sport, più ancora che in altri, fare previsioni è molto difficile, ma ho la sensazione e la speranza che l’edizione 2015 supererà il grande risultato di pubblico dell’anno passato: sarebbe il modo più bello per festeggiare il ritorno stabile nel calendario di Coppa del Mondo,” ha concluso Conci. 


  • contatti

    Ufficio Comitato 3Tre

    +39 0465 44 75 01
      

    ISCRIZIONE NEWSLETTER

    Iscrivimi